Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Deborah J

GdS, Bernardeschi: "Ora c’è un’identità di gioco molto importante, un atteggiamento differente da quello dell'anno scorso. Con Inter e Napoli sarà battaglia"

Recommended Posts

 

Nei giudizi su Bernardeschi si è letta spesso la stessa frase: «Manca di continuità». È vero? «Io non credo che questo sia un deficitmentale.Imiei allenatori mi hanno sempre detto il contrario, che dovrei staccare di più, pensare meno. Dovrei giocare un po’ più libero. Piuttosto, credo sia una questione tattica. Durante una partita esco un po’ dal gioco perché, cambiando spesso ruolo, vado una volta di qua, una di là, una di su, una di giù. Ecco, specializzarmi può aiutarmi a trovare automatismi»

Sarri lo ha detto: «Vorrei far giocare Bernardeschi sempre nello stesso ruolo». Si è capito quale sarà? «Sto provando da esterno destro e per ora gioco lì: se in un futuro l’allenatore deciderà di cambiarmi ruolo, me lo dirà. Piuttosto, abbiamo sempre provato il 4-3-3 ma io mi trovo a mio agio anche nell’altra posizione, da trequartista del 4-3- 1-2».

E le partite da mezzala? «Io in quel ruolo mi vedo molto bene. L’anno scorso ho giocato in non so quanti ruoli ed è stimolante però, quando vuoi acquisire continuità, la specializzazione diventa fondamentale».

Sarri allora. Che cosa è cambiato con lui? A inizio ritiro vi ha fatto un discorso per cancellare il passato da rivale? «Lavoriamo con la palla, tanta palla a ritmi altissimi. Ora c’è un’identità di gioco molto importante, un atteggiamento differente da quello dell’anno scorso. Sarri ha metodologie diverse da Allegri e devo dire che ci stiamo trovando molto bene. Non credo ci fosse bisogno di un discorso, nella vita ognuno fa le sue scelte professionali e noi siamo veramente tanto felici di averlo in panchina». 

Juventus-Inter, Sarri contro Conte, è dietro l’angolo. «Sì, il duello mi intriga. Sono felice che stiamo riportando gli allenatori migliori in Italia. Il campionato sarà una sfida. È bello, stimolante». Pronostico: quali saranno le grandi rivali,in Italia e in Europa? «Si stanno creando tante squadre forti: Inter, Napoli, Roma, anche il Milan, l’Atalanta. Se devo scegliere, dico Napoli e Inter. In Champions invece credo che ogni anno possa essere quello buono: è questione di sfumature, dettagli, di quel pizzico di fortuna che devi costruire» [...]

 

Fonte: La Gazzetta dello Sport

 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Osteria, ad Allegri fischieranno le orecchie... 

 

 

comunque caro Berna, datti sta svegliata perché una partita ad alti livelli all anno è decisamente poca roba. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra di capire che avevamo ragione quando dicevamo che con Allegri non ci stava più capendo una mazza ferrata... Speriamo che Sarri gli ripulisca il cervello da tutte le scemenze difensive e lo aiuti a liberare il talento perché ne ha molto. È stato completamente sprecato fino ad oggi.

 

  • Mi Piace 11
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già domenica la differenza tra primo tempo (ala) e secondo (trq) è stata netta a favore di quest'ultimo.

Non credo possa fare l'ala, deve giocare dentro al campo (evitiamo facili battute...), magari davvero ha un futuro come mezz'ala offensiva...

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quoto

"Lavoriamo con la palla, tanta palla a ritmi altissimi. Ora c’è un’identità di gioco molto importante, un atteggiamento differente da quello dell’anno scorso"

Musica per le mie orecchie. @@

 

  • Mi Piace 4
  • Grazie 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, pablito77! ha scritto:

Osteria, ad Allegri fischieranno le orecchie... 

 

 

comunque caro Berna, datti sta svegliata perché una partita ad alti livelli all anno è decisamente poca roba. 

Ma non è vero, dai. Tu evidentemente ti riferisci a quella con l'Atletico, ma per un bel pezzo del girone d'andata è stato tra i migliori, e anche nel primo anno è andato molto bene. 

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

E cmq nelle quasi totalità delle interviste non si perde occasione di rimarcare quanto il lavoro sia cambiato rispetto lo scorso anno e di come si ci trovi meglio adesso.

Senza addossare particolari colpe a Max (che cmq ne ha) credo che nel calcio moderno sia difficile che un allenatore, specie di una big, possa stare sulla stessa panchina per più di 3-4 anni.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Basta parole: le idee dell'allenatore bisogna avere il coraggio di metterle in pratica sul campo, anche contro avversari forti.

Invece, è bastato che il Tottenham facesse un po' la voce grossa perché la squadra si rifugiasse nelle antiche abitudini: difesa bassa, palle lunghe, cross scodellati in area alla come viene.

Comunque, tempo al tempo.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Pawn Heart ha scritto:

Ma non è vero, dai. Tu evidentemente ti riferisci a quella con l'Atletico, ma per un bel pezzo del girone d'andata è stato tra i migliori, e anche nel primo anno è andato molto bene. 

Secondo me l ultima stagione è stato molto sotto tono. Come il resto della squadra nè... 😅

Share this post


Link to post
Share on other sites

sto scarsone parla troppo, gioca bene 1 partita poi ne sbaglia 10, non lo posso più vedere dal ritorno contro l'ajax (è lui che copre van de beek sul 1-1)

 

l'unica partita fatta da grande giocatore è stata il ritorno vs atletico, troppo poco per un giocatore pagato 40 milioni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come volevasi dimostrare, pianeta calcistico differente rispetto a passate stagioni...meno male che lo sostiene un diretto interessato e non gli esperti invidiosi di JF. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, toniogobbo ha scritto:

sto scarsone parla troppo, gioca bene 1 partita poi ne sbaglia 10, non lo posso più vedere dal ritorno contro l'ajax (è lui che copre van de beek sul 1-1)

 

l'unica partita fatta da grande giocatore è stata il ritorno vs atletico, troppo poco per un giocatore pagato 40 milioni

Pensare che condividiamo la stessa passione mi fa vomitare.

  • Mi Piace 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, enzobing76 ha scritto:

E cmq nelle quasi totalità delle interviste non si perde occasione di rimarcare quanto il lavoro sia cambiato rispetto lo scorso anno e di come si ci trovi meglio adesso.

Senza addossare particolari colpe a Max (che cmq ne ha) credo che nel calcio moderno sia difficile che un allenatore, specie di una big, possa stare sulla stessa panchina per più di 3-4 anni.

Credo anche io che ci sia una "data di scadenza" per un allenatore ad alti livelli. Ci sono le eccezioni, ma in linea di massima funziona così. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, deve trovare il suo ruolo, da trequartista si giocherebbe il posto con Ramsey, da esterno d attacco con costa, da mezzala mi sarebbe piaciuto ma c'è traffico ormai in mezzo la campo e penso Sarri non lo voglia utilizzare li ma lo ritenga un attaccante 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.