Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Broke.

Coronavirus COVID-19 (topic unico)

LadyJay

È vietato parlare di politica e di religione.

Non postate fake news o cose che non hanno attinenza con l'argomento del topic.

Mettete video e articoli sotto quote. E mettete sempre la fonte di ogni notizia che riportate.

Evitate i battibecchi. Evitate di andare perennemente OT.

NOTA BENE: segnalate i post non consoni, non quotate e rispondete a tali post e, soprattutto, non pretendete che tali post vengano moderati nel giro di pochi secondi visto che lo staff non sta sul forum h24.

È VIETATO, come da regolamento generale, parlare della moderazione con post pubblici.

Message added by LadyJay

Recommended Posts

1 minuto fa, Sentenza ( il Cattivo) ha scritto:

mah un dato di fatto.. ti mancano troppi fattori. sai già quanti soldi ci darà l'europa? sai come la crisi affliggerà tutto il mondo? 

ho letto i tuoi post questi giorni, ti fai prendere dal panico sei troppo pessimista e mi dispiace.

perchè per te l'alternativa è tra morire tutti dal virus e morire tutti di fame.. 

non succederà, tranquillo. 

non succederà perchè la quarantena non durerà oltre maggio, io parlo se va oltre

è un dato di fatto perchè non ci sarebbero fondi per sostenere un sistema in larga scala in un periodo temporale troppo lungo

non è pessimismo, è un dato di fatto e una logica conseguenza

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Godo93 ha scritto:

Sul tempo.

Inutile fidarsi ciecamente di questi dati governativi,

il tempo ci dirà benissimo quali saranno veramente i morti e i contagiati.

e chi se ne frega del numero vero ? io intendo per cercare di ripartire ...su cosa si baseranno ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque in tempi non sospetti il sottoscritto l'aveva detto che si sarebbe rischiato una riduzione  10% del Pil

 

Come spesso accade, mi sono preso le derisioni di chi capisce zero di economia, ma è molto bravo ad usare le dita su una tastiera. 

 Sarebbe curioso riandarsi a leggere i commenti dell'epoca 😁😊

 

Personalmente l'avevo messa come tra le possibili ipotesi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, BlueDevil ha scritto:

ma chi é che si fa testare il corona nelle urine?

nessuno..non lo decide certo il testato quale test usare...avran certamente fatto almeno inizialmente dei test anche sulle urine per verificare l´eventuale rilevabilitá del virus..ecco perché compaiono anche altre voci

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, AleDP92 ha scritto:

Si sono del 92. Comunque certo che sarà così, ci sarà meno spreco statale, le persone non cambieranno più un telefono all'anno, non ci saranno più i viaggi andata/ritorno all'estero per 2 euro e 50 e cose così. Qua in molti non vedono oltre il proprio naso, parlano di fame e di mancanza di soldi, di debito crescente e così via, ma sono ragionamenti proprio buttati li. I negozi che se la passavano male pre-virus chiuderanno. Ma bisogna chiedersi se non era il caso, in certe situazioni, di chiudere prima l'attività. 

ma che ragionamenti buttati lì, ma che ragionamenti buttati lì

se non hai sostentamento come paghi beni primari, tasse e bollette?

è matematica, è dati di fatto, chi parla di iphone e altro

qui parliamo di basi, il 70% della popolazione finita la cassa integrazione (minima) se non c'è una ripartenza graduale con che la sostieni?

lo Stato che non ha una lira da dove prende i soldi?

è un circolo vizioso al quale non volete sottostare e considerare

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, manuelman ha scritto:

e chi se ne frega del numero vero ? io intendo per cercare di ripartire ...su cosa si baseranno ?

Credo sul rapporto tamponi/positivi. Ma diverse attività penso ripartiranno per Settembre direttamente come la scuola e l'università, io perlomeno non mi ci vedo tra 2 mesi a dare un esame in mezzo ad altre 200 persone tra bidelli, professori, rettori, matricole ecc.. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Olof Mellberg ha scritto:

ma davvero....ci possono campare giusto i politici buffoni in perenne campagna elettorale, ma sti discorsi da una persona normale sono ancor più ridicoli...

viviamo in uno dei paesi con più assistenzialismo del mondo, la maggioranza degli italiani ha migliaia di euro in banca (mi riferisco soprattutto agli anziani della classe media).

e si parla di mangiare l essenziale (ti bastano 200 euro a testa al mese, e sono largo).

poi certo se per "morire di fame" intendono "non posso comprarmi l iphone nuovo e farmi il weekend al mare" allora stigrancazzi.

 

ps ed evitate rispondendo cavolate qualunquiste, non attacca, in università ci ho campato per anni con pochi spicci per mangiare, so di cosa parlo

Intanto da me in famiglia siamo in 5, di cui 3 piccoli, con tutte le spese aggiuntive che comportano.

Io e mia moglie siamo entrambi fermi.

1700€ al mese di affitto per l'attività, affitto che non pago a una multinazionale ma a 2 anziani che campano praticamente grazie a quello.

Oltre ad averci investito quasi tutte le risorse della famiglia, esattamente come un mio amico, con la differenza che lui di affitto ne paga 2000€.

Chiuderemo, solo da me sono 6 famiglie che campano grazie alla mia attività, che passeranno a chiedere sussidi invece che pagare tasse.

Ma anche le grandi aziende soffrono, solo FCA ha messo in bilancio tagli per il 25%.

Siamo il paese con più assistenzialismo?

E abbiamo pure il 130% sul PIL di debito.

Come finanzi tutto questo nuovo assistenzialismo con pure uno stato che deve fare i conti con una valanga di introiti in meno?

Arriviamo al 300% di debito? E come lo finanzi, chi mette i danari, tanto più che tutto il mondo non se la passa bene?

Stampiamo moneta nostrana a manetta? Un mese di stipendio e una carriola di cartaccia per un paio di goleador?

Torniamo all'orto di guerra?

Farò pure il qualunquista, ma posso sapere che lavoro fai?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, pot ha scritto:

Comunque in tempi non sospetti il sottoscritto l'aveva detto che si sarebbe rischiato una riduzione  10% del Pil

 

Come spesso accade, mi sono preso le derisioni di chi capisce zero di economia, ma è molto bravo ad usare le dita su una tastiera. 

 Sarebbe curioso riandarsi a leggere i commenti dell'epoca 😁😊

 

Personalmente l'avevo messa come tra le possibili ipotesi. 

non so chi ti ha deriso ma il 10% secondo me è anche una visione ottimistica.

Considerando che praticamente staremo fermi due mesi e che in molti settori si farà fatica a ripartire (turismo, entertainment, ristorazione, etc.) credo che si rischia ben oltre il 10% di PIL 

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, manuelman ha scritto:

pure questo è vero...ma allora su cosa ci basiamo ?

per fare valutazioni personali sul trend dell´epidemia ? beh a mio avviso é quasi inutile farle che tanto coi dati a disposizione lascian sempre il tempo che trovano...parametri piú utili comunque (anche se da prendere per tanti motivi con le pinze comunque) il numero dei decessi...dei ricoveri in ti... anche questi numeri han dei "difetti" ma mai quanto il dato dei positivi da tampone che...se non stessimo parlando di una tragedia...farebbe ridere il prenderlo come parametro

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Bob Kelso ha scritto:

ma che ragionamenti buttati lì, ma che ragionamenti buttati lì

se non hai sostentamento come paghi beni primari, tasse e bollette?

è matematica, è dati di fatto, chi parla di iphone e altro

qui parliamo di basi, il 70% della popolazione finita la cassa integrazione (minima) se non c'è una ripartenza graduale con che la sostieni?

lo Stato che non ha una lira da dove prende i soldi?

è un circolo vizioso al quale non volete sottostare e considerare

Bravo ... affidarsi al sostentamento da parte di uno stato che non è nemmeno capace di garantire 600 miseri euro agli autonomi è come affidarsi a Rocco Siffredi per garantire la verginità della propria figlia 

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, ciapa la galeina ha scritto:

Gli affitti attualmente non sono bloccati, si può solo sperare che ti vengano incontro.

Io ho una piccola attività con 1700 euro al mese di affitto.

Un mio amico ne spende 2000.

E 0 entrate.

E parliamo di piccole attività.

Le grandi ditte invece, noi ne essendo comprese nel cura Italia, rischiano di non poter rimborsare i fidi.

personalmente, io e la mia famiglia, abbiamo detto agli inquilini dei due appartamenti che abbiamo sotto il nostro di pagarci quando torneranno a lavorare.

ma non tutti, chi per avidità chi per necessità, lo possono fare

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Bob Kelso ha scritto:

non succederà perchè la quarantena non durerà oltre maggio, io parlo se va oltre

è un dato di fatto perchè non ci sarebbero fondi per sostenere un sistema in larga scala in un periodo temporale troppo lungo

non è pessimismo, è un dato di fatto e una logica conseguenza

ovvio si spera che a maggio la situazione sarà abbastanza sicura da riprendere poco a poco la vita, con alcune restrizioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, effe1986 ha scritto:

non so chi ti ha deriso ma il 10% secondo me è anche una visione ottimistica.

Considerando che praticamente staremo fermi due mesi e che in molti settori si farà fatica a ripartire (turismo, entertainment, ristorazione, etc.) credo che si rischia ben oltre il 10% di PIL

Era all'inizio quando si parlava di 0.2/0.3 anche sui giornali mainstream...cercavo di far capire come in un mondo in cui tutto è fortemente collegato si rischiava una caporetto se le misure  di chiusura diventavano massiccee si fossero protese per 2 mesi.... Certo all'epoca davo una scarsa possibilità che tutta l'Italia sarebbe stata investita... alla fine ero stato ottimista 😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, AleDP92 ha scritto:

Si sono del 92. Comunque certo che sarà così, ci sarà meno spreco statale, le persone non cambieranno più un telefono all'anno, non ci saranno più i viaggi andata/ritorno all'estero per 2 euro e 50 e cose così. Qua in molti non vedono oltre il proprio naso, parlano di fame e di mancanza di soldi, di debito crescente e così via, ma sono ragionamenti proprio buttati li. I negozi che se la passavano male pre-virus chiuderanno. Ma bisogna chiedersi se non era il caso, in certe situazioni, di chiudere prima l'attività. 

esatto e quelli che andavano bene prima o poi torneranno a crescere, non è che per sempre vivremo solo di pane e acqua

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Sentenza ( il Cattivo) ha scritto:

ovvio si spera che a maggio la situazione sarà abbastanza sicura da riprendere poco a poco la vita, con alcune restrizioni

non si spera, deve

altrimenti collassi e collasserà anche il sistema sanitario visto che non essendoci fondi di base manco quello potrai sostenere

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, blackwhiteduke ha scritto:

per fare valutazioni personali sul trend dell´epidemia ? beh a mio avviso é quasi inutile farle che tanto coi dati a disposizione lascian sempre il tempo che trovano...parametri piú utili comunque (anche se da prendere per tanti motivi con le pinze comunque) il numero dei decessi...dei ricoveri in ti... anche questi numeri han dei "difetti" ma mai quanto il dato dei positivi da tampone che...se non stessimo parlando di una tragedia...farebbe ridere il prenderlo come parametro

ma no per valutazioni personali...

a me interessa cercare di ripartire ...su cosa ci /si baseranno allora?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, manuelman ha scritto:

ma no per valutazioni personali...

a me interessa cercare di ripartire ...su cosa ci /si baseranno allora?

test sierologici di massa... si cercano gli anticorpi...in questo modo si ha un quadro piú veritiero della situazione nel complesso perché emerge anche il sommerso...ovvero tutti quei casi sfuggiti in quanto asintomatici..scarsamente sintomatici ecc... d´altronde é una sorta di trend topic negli ultimi giorni... in tutti i paesi si valuta (ma era inevitabile) quest´approccio...

da noi c´e´ giá il caso robbio lomellina dove il sindaco ha deciso di organizzare un test di massa per larga parte dei 6K abitanti...tutto questo dopo un primo test con un piccolissimo campione (38 residenti) comunque distribuito omogeneamente per sesso e fascia d´etá per essere comunque un campione rappresentativo della popolazione

il risultato é stato 26 negativi su 38...2 positivi che avevan..uno solo igm e un altro igm+igg (quindi 2 casi di malattie in corso..gli igm son anticorpi che si sviluppano nella fase in cui si contrasta il virus...le igg arrivano dopo e servono all´immunizzazione futura)...e altri 10 positivi che appunto avevan solo igg (quindi avevan avuto il covid senza neanche rendersene conto)... quindi siam in presenza di un 31 per cento di casi di infezione .. in larghissima parte (se non tutta, chissá se i 2 pazienti attuali avrebbero avuto accesso al test) non rilevata

ma pian piano seppur sempre su campioni ancora troppo esigui emerge il sommerso...anche se non lo si cerca direttamente ma lo si trova indirettamente perché poi ormai questi anticorpi "visto che ci stiamo" li van a cercare anche quando ci son le tradizionali donazioni... 

 

Quoto

Coronavirus, Castiglione d’Adda è un caso di studio: “Il 70% dei donatori di sangue è positivo”

Tutti asintomatici, ma hanno gli anticorpi. Dal loro plasma una cura sperimentale per i malati

 

Quando i volontari dell’Avis li hanno convocati per la donazione del sangue, erano certi che avrebbero riscontrato un alto numero di positivi al Covid19. Dagli esiti dei test e dei tamponi è arrivata la conferma: su 60 cittadini di Castiglione D’Adda, uno dei comuni dell’ex zona rossa lodigiana, 40 sono risultati positivi senza saperlo. Tutti asintomatici, sfuggiti alle statistiche ufficiali: sono entrati in contatto con la malattia, non l’hanno sviluppata, ma hanno

  

poi l´articolo continua per gli abbonati :(

https://www.lastampa.it/topnews/primo-piano/2020/04/02/news/coronavirus-castiglione-d-adda-e-un-caso-di-studio-il-70-dei-donatori-di-sangue-e-positivo-1.38666481?ref=fbpp

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, sol invictus ha scritto:

Senza contare l'indotto che tale Pmi produce: e per indotto oltre ai fornitori e clienti direttamente legati all'impresa, intendo il giro di ricchezza che produce su tutti coloro che le ruotano attorno, dal negoziante che vende beni ai dipendenti stipendiati, al barista che serve colazioni e piattini nell'intervallo, ai fornitori di servizi, a tutte quelle piccole realtà che ricevono denaro in uscita dalla pmi  ed a loro volta lo distribuiscono.

 

Qui forse pensano che se chiude una attività la cosa si fermi lì e non invece che impatti disastrosamente su tutto l'indotto. Esattamente come un contagio. Ecco la pandemia sociale.

La mia sensazione è che chi chiede la chiusura totale di tutto e tutto abbia lo stipendio garantito. O almeno così crede

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Ein ha scritto:

La mia sensazione è che chi chiede la chiusura totale di tutto e tutto abbia lo stipendio garantito. O almeno così crede

sì ovviamente è così 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Ein ha scritto:

La mia sensazione è che chi chiede la chiusura totale di tutto e tutto abbia lo stipendio garantito. O almeno così crede

io ce l'ho e molto probabilmente sarò l'ultima persona che perderà il lavoro anche se tutto resta fermo un anno, ma sono totalmente consapevole che ogni giorno di chiusura in più è un disastro per il sistema paese e quindi spero che chi ci governa abbia pensato al piano B per la ripartenza... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Ein ha scritto:

La mia sensazione è che chi chiede la chiusura totale di tutto e tutto abbia lo stipendio garantito. O almeno così crede

non credo. a ben pensarci non esiste questa divisione tra apripista e chiudi pista.

esiste la paura dell'oggi e del domani. e non credo che elencando i problemi di una categoria si abbia maggior attenzione.

esiste un problema generale. dare risposte è un problema enorme, sopratutto dopo anni in cui si è governato guardando solo al consenso social delle manovre da fare.

credo che questa generazione di giovani, dovrà necessariamente far ritornare la politica una cosa seria.

ovvio che ci sia paura nell'aprire quando per anni si è solo demolito, non si ha fiducia, ovvio che si voglia aprire perchè ognuno pensa alla sua attività che va in malora.. ma questi ragionamenti ormai... ci permettono di riscoprire l'importanza di una forte capacità politica, meno urlata ma competente.

riusciremo? lo spero....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.