Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Black&White1977

Chiellini si racconta: "Odio sportivamente l'Inter. Balotelli e Felipe Melo il peggio del peggio"

Recommended Posts

7 ore fa, Michael Laudrup ha scritto:

È quando ci toccano gli scudetti 2005 e 2006 che bisogna alzare la voce e non fare i buonisti,è quando insinuano che noi rubiamo che dobbiamo alzare la voce ma tirare fuori dopo anni il nome di 2 nullità per lanciare un libro scritto con la collaborazione di un anti juventino non centra nulla col difendere o meno la Juve.

Io sono il primo ad incazzarmi ma proprio di brutto se insinuano certe cose e fosse stato per me nel 2006 si doveva scendere in piazza ma non a sfilare ma ciò non mi impedisce di pensare e dire che chiellini a sto giro ha fatto un uscita inutile e senza senso dando notorietà ad un decerebrato e ad un macellaio ormai dimenticato da tutti.

Persino Vieri che è gobbo e ci ha sempre difeso ha detto che certe cose si dicono in faccia,come fanno gli uomini degni di tale nome,aggiungo io...

 

 

Chiellini ha sempre difeso la Juventus in ogni occasione: evidentemente fa comodo ricordare le cose che ci pare e quando ci pare.

Sul discorso di dire le cose in faccia, nella giornata di ieri è emerso in più di una trasmissione come Chiellini non abbia mai mandato a dire a Balotelli il suo pensiero.

Evidentemente tu dai maggior credito a Balotelli che al nostro capitano: ne prendo atto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, CR Boss ha scritto:

Inoltre 

Che senso ha odiare l'Inter sportivamente? Quante volte in questi ultimi anni è stata una nostra seria rivale sportiva?

Gli interisti dicono pubblicamente che ci odiano per quello che siamo e rappresentiamo e non sportivamente, sviliscono le nostre vittorie accusandosi di averle rubate…

 

Il libro poteva scriverlo a fine carriera!!

Punto!

Che senso ha odiare l'Inter sportivamente?

Sei serio?

 

P.S.: Credo che uno abbia il diritto di farsi gli stracazzì suoi quando crede sia meglio e se ritiene opportuno che 6/7 mesi di "tempo libero" siano quelli giusti per concludere un SUO progetto che sarebbe dovuto uscire più in la con il tempo, sia corretto non stare a sindacare.

 

P.P.S.: Per quel poco che posso intuire dell'uomo Chiellini e della società per cui è tesserato, l'autobiografia è stata sicuramente oggetto di lettura ed avallo in Continassa.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, Papageno ha scritto:

Condivido quanto detto da Tardelli.

Leggere quelle parole, "odio sportivo", fa capire il baratro in cui siamo caduti...

Immaginate solo che 40 anni fa potevate leggere queste parole scritte da Zoff o Scirea....

Mi aspetto che qualcuno della Società si faccia sentire

Però appunto 40 anni sono tantissimo tempo, la società é completamente cambiata, ai tempi i giocatori parlavano solo con interviste di 1 minuto alla Domenica Sportiva ed il 90% si esprimeva in un italiano stentato.

Oggi lo sport ha un altro valore di intrattenimento e di approfondimento e racconto mediatico...nel calcio di 40 anni fa il massimo erano gli articoli di Brera, racconti sportivi come quelli di Buffa o serie TV come ad esempio The Last Dance erano impensabili, i teelcronisti cercavano di esssere più impersonali possibili oggi fanno a gara a farsi riconoscere ecc. ecc..

In questa evoluzione (che può non piacere beninteso) un concetto come quello di "odio sportivo" ci può stare, anche se pure io avrei usato parole differenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sveliamo un segreto: Chiellini non è un azionista Juventus.

Scrive un libro su Chiellini, non sulla Juventus. Che sicuramente non avrà gradito, considerando lo stile che cerca di trasmettere da sempre e l'evidente cafoneria delle procedure di posizionamento sul mercato delle biografie di calciatori (infamare altri calciatori, se no qualcuno davvero si comprerebbe mai un "libro" di un pallonaro?)

 

Un domani Giorgione potrebbe diventare allenatore o dirigente, se la Juventus non gli offrisse un ruolo e l'Inter si, lui va a lavorare per l'Inter. Non è ipotesi, è certezza. Ed è soprattutto giustissimo. Io sono juventuno, se l'Inter mi offre un lavoro secondo voi rifiuto? Esatto, come nessun altro in questo forum rifiuterebbe senza neanche pensarci, o vogliamo davvero ostentare con orgoglio un'ipocrisia lampante?

 

Sono persone individuali, continuare a fare tutt'uno persona/squadra è l'inevitabile assurdità che poi genera tutti i guasti concettuali che leggiamo ogni giorno.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

probabilmente bisognerebbe leggere il libro per avere un quadro più chiaro di quello che ha scritto

gli stralci riportati in prima pagina a me sembrano perfetti

un calciatore che descrive il comportamento irrispettoso di un altro calciatore, fosse anche un suo ex- compagno, fa una cosa normalissima e lo fa per rimarcare la differenza tra i comportamenti che lui reputa buoni da quelli cattivi.

il fatto di "odiare sportivamente l'inter" trovo che sia perfetto, privo di ipocrisia, limpido. il fatto che l'inter sia un nulla dal punto di vista dell'effettivo "pericolo" per i trofei non cambia niente: sentirsi ogni giorno e ogni anno accusati di nefandezze da una società di pagliacci sporchi genera odio sportivo che ti porta a dare il massimo per batterli sul campo. Chiellini cita Jordan e i Pistons ed è perfetto (e cita i Pistons, non Isiah Thomas...) perché l'odio sportivo di Jordan e dei Bulls verso i Pistons è ciò che ha cementato Chicago verso la conquista del primo titolo.

 

Paragonare Chiellini e Buffon per me non esiste proprio: altra intelligenza

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, Al Galoppo ha scritto:

Sveliamo un segreto: Chiellini non è un azionista Juventus.

Scrive un libro su Chiellini, non sulla Juventus. Che sicuramente non avrà gradito, considerando lo stile che cerca di trasmettere da sempre e l'evidente cafoneria delle procedure di posizionamento sul mercato delle biografie di calciatori (infamare altri calciatori, se no qualcuno davvero si comprerebbe mai un "libro" di un pallonaro?)

 

Un domani Giorgione potrebbe diventare allenatore o dirigente, se la Juventus non gli offrisse un ruolo e l'Inter si, lui va a lavorare per l'Inter. Non è ipotesi, è certezza. Ed è soprattutto giustissimo. Io sono juventuno, se l'Inter mi offre un lavoro secondo voi rifiuto? Esatto, come nessun altro in questo forum rifiuterebbe senza neanche pensarci, o vogliamo davvero ostentare con orgoglio un'ipocrisia lampante?

 

Sono persone individuali, continuare a fare tutt'uno persona/squadra è l'inevitabile assurdità che poi genera tutti i guasti concettuali che leggiamo ogni giorno.

ho enormi dubbi che il capitano della Juventus faccia uscire un libro senza che la Juventus lo abbia esaminato da cima a fondo, soprattutto conoscendo Chiellini e il suo essere corretto, intelligente e anche "sgamato" (nel senso che non fa sciocchezze)

quindi, secondo me (e nota che non scrivo "sicuramente"), quello che tu dici è sbagliato

 

Chiellini, scrivendo quello che ha scritto sull'Inter, si mette nell'ottica che difficilmente verrà chiamato dall'Inter a ricoprire un ruolo dirigenziale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Loz ha scritto:

ho enormi dubbi che il capitano della Juventus faccia uscire un libro senza che la Juventus lo abbia esaminato da cima a fondo, soprattutto conoscendo Chiellini e il suo essere corretto, intelligente e anche "sgamato" (nel senso che non fa sciocchezze)

quindi, secondo me (e nota che non scrivo "sicuramente"), quello che tu dici è sbagliato

 

Chiellini, scrivendo quello che ha scritto sull'Inter, si mette nell'ottica che difficilmente verrà chiamato dall'Inter a ricoprire un ruolo dirigenziale...

La Juventus non ha alcun diritto sull'immagine e le proprietà intellettuali di Chiellini, la correttezza non centra nulla.

Capello infamava la Juventus un giorno si e l'altro pure, Conte dove allena ora?

L'allenatore più vincente della nostra storia è stato per 15 anni vicecapitano e bandiera del Milan.

Se tra 5 anni il management dell'Inter riterrà che Chiellini possa essere, ad esempio, un grande DS, lo ingaggerà senza problemi se lui sarà disponibile. E se sarà disoccupato, sarà disponibilissimo.

 

Non esiste alcun legame tra singola persona e un club che vada aldilà di un normale trattamento di lavoro, è tutta una fantasia del tifoso quella perchè appunto segue lo sport senza alcun interesse personale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Phil Ivey ha scritto:

Chiellini a parte, questa fissa delle autobiografie dei calciatori è ridicola  .doh

Io dico che possono benissimo farla, ma dopo che hanno smesso di giocare, quando a bocce ferme si possono tirare le somme di una carriera; Icardi l'ha fatta a 24 anni, roba assolutamente ridicola per quanto mi riguarda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, horus ha scritto:

Chiellini ha sempre difeso la Juventus in ogni occasione: evidentemente fa comodo ricordare le cose che ci pare e quando ci pare.

Sul discorso di dire le cose in faccia, nella giornata di ieri è emerso in più di una trasmissione come Chiellini non abbia mai mandato a dire a Balotelli il suo pensiero.

Evidentemente tu dai maggior credito a Balotelli che al nostro capitano: ne prendo atto.

Io balotelli non lo ascolto nemmeno credimi e Chiellini l'ho sempre stimato ed elogiato,se poi questa volta per me ha sbagliato tempi e modi del suo intervento sono libero di dirlo,come ovviamente altri sono liberi di essere d'accordo con lui,ma il difendere o meno la Juve con questa storia non centra nulla,è solo una polemica contro 2 giocatori che ai miei occhi valgono meno di zero,i nostri nemici sono altri non certo sti 2 fessi

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, garrison ha scritto:

Però appunto 40 anni sono tantissimo tempo, la società é completamente cambiata, ai tempi i giocatori parlavano solo con interviste di 1 minuto alla Domenica Sportiva ed il 90% si esprimeva in un italiano stentato.

Oggi lo sport ha un altro valore di intrattenimento e di approfondimento e racconto mediatico...nel calcio di 40 anni fa il massimo erano gli articoli di Brera, racconti sportivi come quelli di Buffa o serie TV come ad esempio The Last Dance erano impensabili, i teelcronisti cercavano di esssere più impersonali possibili oggi fanno a gara a farsi riconoscere ecc. ecc..

In questa evoluzione (che può non piacere beninteso) un concetto come quello di "odio sportivo" ci può stare, anche se pure io avrei usato parole differenti.

Diciamo che sono rimasto legato ad un codice comportamentale diverso dall'attuale...

Intanto ti ringrazio per la pacatezza del tuo ragionamento....

38 minuti fa, Andrea Crotti ha scritto:

Io dico che possono benissimo farla, ma dopo che hanno smesso di giocare, quando a bocce ferme si possono tirare le somme di una carriera; Icardi l'ha fatta a 24 anni, roba assolutamente ridicola per quanto mi riguarda.

Io penso che una biografia nel calcio lo dovrebbero scrivere in pochi....

Pelé,  Cruijff, Platini, Beckenbauer...

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Papageno ha scritto:

Diciamo che sono rimasto legato ad un codice comportamentale diverso dall'attuale...

Intanto ti ringrazio per la pacatezza del tuo ragionamento....

Io penso che una biografia nel calcio lo dovrebbero scrivere in pochi....

Pelé,  Cruijff, Platini, Beckenbauer...

E perché? Se uno è forte a calcio non vuol dire esattamente che possa scrivere un buon libro autobiografico, ma chi l'ha detto? Secondo te Maradona è uno da scriversi una bio, e chi la legge, un fan decerebrato? Su Melo, a parte le cattive prestazioni alla Juve, che calcisticamente fosse un "cane" (nel senso che tutto il mondo ha visto i suoi interventi omicidi) credo lo dicano anche degli antiiuventini. Uno si scrive la bio quando gli pare, poi si prende le conseguenze del caso, che il libro venga venduto o no sono fatti suoi, che venga criticato sono fatti suoi, ma è ormai a fine carriera, non vedo questo scandalo che sarebbe stato meglio aspettare. Tra l'altro Melo non lo incrocerà più, e forse, nemmeno Balotelli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

xxx

 

Quoto

Chiellini invece ha detto di essere stato sorpreso piacevolmente dal messaggio di Balo e al telefono ha spiegato: “Ero indeciso se metterlo (in riferimento alla critica), però non raccontare nulla è brutto, mi sembrava da falso e ipocrita. Mi prendo annessi e connessi”. 

Che livello 😕

Edited by Deborah J
E' vietato da regolamento inserire link esterni nei post

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se l'aneddoto dell'uscita dallo spogliatoio di Balo fu a causa delle parole di Buffon :"Noi non siamo il Brasile" penso che Mario abbia fatto male ad andarsene, doveva restare e tirare una bella cadregata secca a Gigi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, Platinix ha scritto:

Se l'aneddoto dell'uscita dallo spogliatoio di Balo fu a causa delle parole di Buffon :"Noi non siamo il Brasile" penso che Mario abbia fatto male ad andarsene, doveva restare e tirare una bella cadregata secca a Gigi.

Purtroppo Buffon è sempre stato così. E' uno dei migliori portieri della storia del calcio ( se non il migliore), ma davanti ai microfoni e quanto a leadership mentale fuori dal campo lo ritengo francamente imbarazzante. Provo a snocciolare qualche motivo :

1) Dichiarazioni remissive post-sconfitta. Dopo la debacle di Torino contro il Real nell'andata dei quarti di Champions 2017-2018, il post partita di Buffon è tutto un elogiare Ronaldo, tutto un " mamma quanto è forte il Real " , con tanto di chiusa : "Ora c’è grande rammarico, grande dispiacere: probabilmente non si riuscirà ad andare avanti, ma è anche vero che quando incontri certi avversari è giusto riconoscere che sono semplicemente e oggettivamente più forti”. Queste sono dichiarazioni da perdente e da persona con il complesso di inferiorità. Per fare un esempio, Suarez, dopo il 4-0 subito dal PSG nel 2015-2016 , invece di piangersi addosso,  ha caricato la squadra a molla, dicendo che se loro hanno fatto 4 reti le possiamo fare anche noi, il Camp Nou ci darà la spinta,ecc...                                                                                                                                                 La palla è rotonda e può succedere di tutto, non esiste arrendersi mentalmente " perché sono più forti " [cit.]. Non dico di fare gli spacconi, ma nemmeno di fare dichiarazioni così arrendevoli. IL nostro motto non dovrebbe essere " fino alla fine"?

2)Dichiarazioni pre-partita maniavantiste, che abbassano il morale della squadra. Nel pre-partita della finale di Berlino del 2015, Buffon si è esibito con un temerario " abbiamo il 30% di possibilità di farcela". Cosa che, ovviamente, ha contribuito a diffondere la tremarella alla squadra ( è il capitano che parla, mica il terzo portiere) , concausa del pavido e difficoltoso primo tempo della finale, in cui il Barcellona ha dominato.

Come non citare anche la conferenza pre- Juventus-Bayern del 2015-2016. Cito questo pezzo : "  Il nostro obiettivo è andarci a giocare la partita di ritorno con delle possibilità di passare il turno, sarebbe già un qualcosa di gratificante". Insomma, la squadra vice-campione d'Europa in carica ,a detta sua, va in campo per elemosinare un risultato ribaltabile per il ritorno. E, difatti, il primo tempo di quella partita fu un qualcosa di imbarazzante:  partimmo paralizzati dalla paura, tutti dietro a difendere, riuscendo ad alzare la testa solo dopo lo 0-2, ossia  quando ormai non avevamo più nulla da perdere.       

 

Insomma, se in squadra vi serve qualcuno che suoni la carica per una rimonta o per un match di Champions complesso, di sicuro quello non è Buffon. 

  • Grazie 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Al Galoppo ha scritto:

La Juventus non ha alcun diritto sull'immagine e le proprietà intellettuali di Chiellini, la correttezza non centra nulla.

Capello infamava la Juventus un giorno si e l'altro pure, Conte dove allena ora?

L'allenatore più vincente della nostra storia è stato per 15 anni vicecapitano e bandiera del Milan.

Se tra 5 anni il management dell'Inter riterrà che Chiellini possa essere, ad esempio, un grande DS, lo ingaggerà senza problemi se lui sarà disponibile. E se sarà disoccupato, sarà disponibilissimo.

 

Non esiste alcun legame tra singola persona e un club che vada aldilà di un normale trattamento di lavoro, è tutta una fantasia del tifoso quella perchè appunto segue lo sport senza alcun interesse personale.

le cose non stanno come dici tu, che usi delle formule assolute là dove non ce n'è ragione

il mondo del calcio è pieno di gente che ha deciso di non fare certe scelte perché in contraddizione con quelle precedenti (magari anche dichiarate apertamente)

così come esiste chi non ha nessun problema, cosa che io apprezzo molto. magari uno apprezza meno persone che invece vanno in aperta contraddizione, ma credo che siano effettivamente pochissime (per me, ad esempio, Cassano potrebbe tranquillamente diventare un osservatore della Juve, così come Nainggolan, che ho sempre ritenuto molto intelligente, perché entrambi si sono resi conto di non essere adatti alla mentalità del calciatore juventino, ma così facendo l'hanno riconosciuta e - io credo - apprezzata ed esaltata proprio perché consci di non esserne all'altezza, ma non hanno "odiato" la Juve in quanto tale).

 

Soprattutto, quello che scrivi non ha nulla a che vedere con quello che ho scritto io. io ho scritto che l'Inter difficilmente chiamerà Chiellini, proprio perché quelle che tu chiami "fantasie dei tifosi" esistono eccome e determinano molte scelte, soprattutto in una società come l'Inter che storicamente ha i suoi problemi con i tifosi e li subisce.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Audemars ha scritto:

Per la serie non sappiamo che razzo fare perché c’è il covid19 quindi infamiamo qualche ex compagno...mah, per me certe dichiarazioni dovrebbero restare tra loro e non date alla carta stracciata. Ma Chiellini non lo scopriamo certo oggi, un Buffon 2.0

Sono cose risapute... gli atteggiamenti e i comportamenti di determinati giocatori, le persone non sono così idiote da non accorgersene mai, specialmente se le figure in esame sono personaggi pubblici; che bisogno c'era di andare a scriverlo nell'autobiografia?

Vuole litigare? Pubblicità trasversale per il libro? Che vuole?

Ora se uno se ne risente dopo quello che scrive, per stupido ci passa Giorgio: come fai a biasimare tipo la risposta piccata di Balotelli?

Non si può. E quando ti risponderà quella testa calda di Felipe Melo, e se lo farà .., lo stesso.

E' riuscito nell'impresa di rivalutarne in parte il  loro carattere di *, mettendo bene a fuoco la sua e propria caratteristica di dire la verità sugli altri per amor di cosa?

Del fatto di non avere peli sulla lingua? Non porta alcun vantaggio personale con se stessi se è questo il modo in cui viene sfruttata quest'arma.

Non è flessibile... ed è un difetto.

 

Se scrivessi una mia biografia veramente dedicherei due, tre righe a scrivere cose, anche se vere, che comunque potrei tranquillamente evitare?

Sì, se voglio lo scontro e voglio litigare.

Ma a che pro?

  • Mi Piace 1
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Audemars ha scritto:

Chiellini e Buffon 2 paracolpi senza eguali nel calcio. Caratteri che a me piacciono meno di zero e manco un caffè ci prenderei insieme. 
Magari tra qualche anno qualcuno degli infamati snocciolerà ai 4 venti qualche loro aneddoto poco simpatico, sicuro ne avranno e credo non pochi. 
Nella vita bisogna farsi i caxzi propri, sempre e comunque 

Balotelli e Melo infamati?

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Semper Fideles ha scritto:

Purtroppo Buffon è sempre stato così. E' uno dei migliori portieri della storia del calcio ( se non il migliore), ma davanti ai microfoni e quanto a leadership mentale fuori dal campo lo ritengo francamente imbarazzante. Provo a snocciolare qualche motivo :

1) Dichiarazioni remissive post-sconfitta. Dopo la debacle di Torino contro il Real nell'andata dei quarti di Champions 2017-2018, il post partita di Buffon è tutto un elogiare Ronaldo, tutto un " mamma quanto è forte il Real " , con tanto di chiusa : "Ora c’è grande rammarico, grande dispiacere: probabilmente non si riuscirà ad andare avanti, ma è anche vero che quando incontri certi avversari è giusto riconoscere che sono semplicemente e oggettivamente più forti”. Queste sono dichiarazioni da perdente e da persona con il complesso di inferiorità. Per fare un esempio, Suarez, dopo il 4-0 subito dal PSG nel 2015-2016 , invece di piangersi addosso,  ha caricato la squadra a molla, dicendo che se loro hanno fatto 4 reti le possiamo fare anche noi, il Camp Nou ci darà la spinta,ecc...                                                                                                                                                 La palla è rotonda e può succedere di tutto, non esiste arrendersi mentalmente " perché sono più forti " [cit.]. Non dico di fare gli spacconi, ma nemmeno di fare dichiarazioni così arrendevoli. IL nostro motto non dovrebbe essere " fino alla fine"?

2)Dichiarazioni pre-partita maniavantiste, che abbassano il morale della squadra. Nel pre-partita della finale di Berlino del 2015, Buffon si è esibito con un temerario " abbiamo il 30% di possibilità di farcela". Cosa che, ovviamente, ha contribuito a diffondere la tremarella alla squadra ( è il capitano che parla, mica il terzo portiere) , concausa del pavido e difficoltoso primo tempo della finale, in cui il Barcellona ha dominato.

Come non citare anche la conferenza pre- Juventus-Bayern del 2015-2016. Cito questo pezzo : "  Il nostro obiettivo è andarci a giocare la partita di ritorno con delle possibilità di passare il turno, sarebbe già un qualcosa di gratificante". Insomma, la squadra vice-campione d'Europa in carica ,a detta sua, va in campo per elemosinare un risultato ribaltabile per il ritorno. E, difatti, il primo tempo di quella partita fu un qualcosa di imbarazzante:  partimmo paralizzati dalla paura, tutti dietro a difendere, riuscendo ad alzare la testa solo dopo lo 0-2, ossia  quando ormai non avevamo più nulla da perdere.       

 

Insomma, se in squadra vi serve qualcuno che suoni la carica per una rimonta o per un match di Champions complesso, di sicuro quello non è Buffon. 

mentalità BBC che ci è costata le finali

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, horus ha scritto:

Chiellini ha sempre difeso la Juventus in ogni occasione: evidentemente fa comodo ricordare le cose che ci pare e quando ci pare.

Sul discorso di dire le cose in faccia, nella giornata di ieri è emerso in più di una trasmissione come Chiellini non abbia mai mandato a dire a Balotelli il suo pensiero.

Evidentemente tu dai maggior credito a Balotelli che al nostro capitano: ne prendo atto.

comunque oggi Chiellini ha ammesso di avere sbagliato eh

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, Tautotes ha scritto:

comunque oggi Chiellini ha ammesso di avere sbagliato eh

Non raccontare nulla è brutto, mi sembrava da falso e ipocrita”.

ha detto questo dopo aver affermato "Sbagliando s'impara".

Ti chiedo: a cosa si riferiva col termine "sbagliando"? 

sbagliare a dire la verità, perché in questo mondo di * le persone vere vengono messe all'indice? sbagliare a non fare l'ipocrita?

 

io ho la mia idea....

56 minuti fa, Michael Laudrup ha scritto:

Dai ora chiellini ha fatto pace con balotelli e ha fatto pesantemente marcia indietro,chissà cosa diranno ora certi utenti....

 

e cosa dovrebbero dire certi utenti, dai

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Audemars ha scritto:

Chiellini e Buffon 2 paracolpi senza eguali nel calcio. Caratteri che a me piacciono meno di zero e manco un caffè ci prenderei insieme. 
Magari tra qualche anno qualcuno degli infamati snocciolerà ai 4 venti qualche loro aneddoto poco simpatico, sicuro ne avranno e credo non pochi. 
Nella vita bisogna farsi i caxzi propri, sempre e comunque 

ti auguro di trovare sempre nella vita gente ipocrita, falsa e bugiarda, in particolare che si faccia i * suoi, specie nel caso in cui tu abbia bisogno di aiuto.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, horus ha scritto:

ti auguro di trovare sempre nella vita gente ipocrita, falsa e bugiarda, in particolare che si faccia i * suoi, specie nel caso in cui tu abbia bisogno di aiuto.

Smettila di difendere comportamenti sbagliati.

E' un'autobiografia; si può decidere di non parlarne o di approfondire una cosa se non sai tenere a freno la lingua... così eviti di essere iprocrita.

Vedi quanto ci vuole? Nessuno gli ha chiesto di lusingare gratuitamente Balotelli o Melo; in tal caso si sarebbe potuto parlare di presunta ipocrisia.

 

Sai quanta gente mi sta sulle palle? Quando la incontro che faccio? Vuoto il sacco e gli dico tutto ciò che penso in diretta?

Semplicemente la evito e risolvo la questione, e nessuno mi potrà tacciare di ipocrisia poiché non sto dicendo il contrario di ciò che penso.

Tutti gli appassionati di calcio sanno chi è Balotelli, non deve essere Chiellini a farcelo ricordare; non se ne sentiva il bisogno.

E' semplicemente sgradevole e per questo un comportamento sbagliato.

 

Che ci voleva a dire soltanto o a fermarsi a: con loro non ci sono stati dei buonissimi rapporti all'interno dello spogliatoio.

Ti sarebbe stato ipocrita?

Guarda che non essere ipocrita non significa vuotare completamente il sacco in maniera così ingenua come ha fatto Giorgio.

  • Mi Piace 5
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.