Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Vs Sondaggi

Questione riapertura stadi: in Europa c'è chi riparte, in Italia Agnelli e altri club pronti a proporre ingressi limitati sfruttando il 10%-25% delle capienze. Cosa ne pensate?

Questione riapertura Stadi: in Europa c'è chi riparte, in Italia Agnelli e altri club pronti a proporre ingressi limitati. Cosa ne pensate?  

  1. 1. Questione riapertura Stadi: in Europa c'è chi riparte, in Italia Agnelli e altri club pronti a proporre ingressi limitati. Cosa ne pensate?

    • Favorevole, se fosse possibile andrei allo Stadio
      158
    • Contrario
      45
    • Indeciso
      21


Recommended Posts

In Polonia, Russia e Serbia già da giugno faranno entrare gradualmente i tifosi allo stadio. Anche Spagna, Bulgaria e Portogallo ci proveranno e si va verso il sì. In Italia le priorità attualmente sono altre, bisogna ancora ricevere il via libera dai ministri Spadafora e Speranza per anticipare la prima partita di Coppa Italia il 12 giugno,ma i club lavorano a uno studio di fattibilità per la seconda metà di luglio. Agnelli si è fatto promotore trovando consensi in Lega con una proposta preliminare:a ragionare su ingressi limitati tra il 10 e il 25% della capienza.

 

Articoli completi su La Stampa e CDS

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io per questa stagione andrei avanti con le porte chiuse. Dalla prossima, se sarà possibile, capienza limitata.

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aspetterei comunque almeno a fine settembre.

Se le cose andranno come ora ed in assenza di un ritorno del virus penserei anche alle porte aperte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per questa stagione porte chiuse. Da settembre, se la situazione continuasse su questo trend, spero che la gente possa tornare negli stadi e probabilmente mi metterei in agenda un paio di partite dei gironi di coppa. 
 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Favorevole, tanto le persone fuori lo stadio fanno assembramenti (vedi la rivolta a Milano) stanno comunque a 1 metro o addirittura se ne fregano della distanza quindi aprire lo stadio non è una pazzia, basta la distanza tra un posto e l'altro, mascherina e siamo a posto.

 

Aprire chiese, ristoranti e tutto e non aprire lo stadio la trovo una cosa incoerente.

  • Mi Piace 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi fa piacere che pensino ad un rientro graduale.
Quest’anno non possono farlo secondo me. Chi includere/escludere tra gli abbonati attuali. Dall’anno prossimo sono liberi di non fare più abbonamenti con conseguente incremento prezzi vertiginoso.
Sono curioso di capire come organizzeranno gli accessi.
Perché la necessità di evitare assembramenti (code in ingresso) cozza con i controlli previsti dai biglietti nominali.
Da qui si aprirebbe il tema: biglietti nominali si o no?
Sono tanti gli elementi da prendere in considerazione.
Certo, andare allo stadio e non poter esultare con i miei amici abbonati vicini di posto come facciamo di solito non so come sarebbe.....

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io lo pensavo già da tempo

perchè mai in uno stadio di 40.000 persone non si possano farne entrare 15.000?..

lo spazio per tenere le distanze è molto ampio e la sicurezza sarebbe più garantita che non nei bar,ristoranti etc....

disinfettanti per le mani all'entrata,mascherine e via.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pure qui quante pippe mentali... 

Mandare gente allo stadio costituisce inevitabilmente creare un assembramento. 

Ingressi, corridoi, uscite, servizi, creerebbero concentrazioni anche con pochi spettatori. 

Poi immaginate città come napoli o roma, coi tifosi di lazio e napoli (se dovesse tornare in corsa per qualcosa di importante) quanto rispetterebbero determinati distanziamenti. 

Le singole società non si potrebbero prendere la responsabilità, e il governo non avrebbe voglia di gestire l'eccezionalità. 

Purtroppo bisognerà aspettare l'ok politico al ripristino degli eventi pubblici. 

  • Mi Piace 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stiamo assistendi ad una pagliacciata mondiale.

Prima una pandemia per la quale chiudono qualsiasi cosa.

Ora tutto come prima, ma con le mascherine.

 

Io riaprirei tutto.

Purtroppo mai capirò se era davvero necessario agire così o se è sufficiente, ora, ripartire con così tanta facilità.

Mi è sembrato tutto assurdo.

 

  • Mi Piace 8

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con i dovuti accorgimenti sono favorevole ad un ritorno allo stadio 

Non credo comunque prima dell'autunno 

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, Nevix ha scritto:

Favorevole, tanto le persone fuori lo stadio fanno assembramenti (vedi la rivolta a Milano) stanno comunque a 1 metro o addirittura se ne fregano della distanza quindi aprire lo stadio non è una pazzia, basta la distanza tra un posto e l'altro, mascherina e siamo a posto.

  

Aprire chiese, ristoranti e tutto e non aprire lo stadio la trovo una cosa incoerente.

Non ho capito, siccome una manica di * non ha rispettato una norma allora liberi tutti?

  • Mi Piace 1
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Favorevole, è stato riaperto tutto e si fanno assembramenti ovunque. 

 

Non vedo perché gli stadi dovrebbero fare eccezione. 

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qui in Veneto si sta parlando di riaprire le discoteche dal 15 Giugno. A questo punto possono anche riaprire gli stadi, ovviamente analizzando attentamente lo svilupparsi di questo virus che sembrerebbe stia scomparendo.

Non mi meraviglierei se ad Agosto la Champions fosse disputata a porta aperte o quasi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Jacopo90 ha scritto:

... Non mi meraviglierei se ad Agosto la Champions fosse disputata a porta aperte o quasi 

Neanch'io

Però ripeto: Non possono essere i club a gestire la cosa. Occorre obbligatoriamente il benestare governativo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se aprono le discoteche...cosa che per me non ha senso...non vedo perché non possono riaprire gli stadi in numero limitato?

Forse giusto per i viaggi dei tifosi...anche se poi se apri fra le regioni devi accettarlo...poi non so...magari si può aprire solo al pubblico di casa, per evitare i viaggi da fuori

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se riaprono i cinema, con chiese e ristoranti a meno della metà della capienza già da una settimana, far rientrare negli stadi con capienza 1/3 non sarebbe assurdo. In giro ci sono ormai assembramenti da paura fino a 15 gg orsono. Posso però capire che ci possano essere problemi contingenti oltre a quello sanitario puro. 

21 minuti fa, Jacopo90 ha scritto:

Qui in Veneto si sta parlando di riaprire le discoteche dal 15 Giugno. A questo punto possono anche riaprire gli stadi, ovviamente analizzando attentamente lo svilupparsi di questo virus che sembrerebbe stia scomparendo.

Non mi meraviglierei se ad Agosto la Champions fosse disputata a porta aperte o quasi 

Magari per le discoteche si parla solo di zone all'aperto? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da noi aspetteranno di trovar la migliore soluzione per danneggiarci... tifosi in tutti gli stadi tranne il nostro. 😂penseranno di danneggiarci e invece vinceremo ancora meglio 😂😂😂

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per questa stagione impossibile.

 

Più che "logisticamente" per questioni burocratiche....dovresti dare i posti ai già abbonati ... che sono molti di più del 25% ... 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, Fuorionda ha scritto:

Pure qui quante pippe mentali... 

Mandare gente allo stadio costituisce inevitabilmente creare un assembramento. 

Ingressi, corridoi, uscite, servizi, creerebbero concentrazioni anche con pochi spettatori. 

Poi immaginate città come napoli o roma, coi tifosi di lazio e napoli (se dovesse tornare in corsa per qualcosa di importante) quanto rispetterebbero determinati distanziamenti. 

Le singole società non si potrebbero prendere la responsabilità, e il governo non avrebbe voglia di gestire l'eccezionalità. 

Purtroppo bisognerà aspettare l'ok politico al ripristino degli eventi pubblici. 

Tra l'altro situazione già complessa da gestire in stadi all'avanguardia come il nostro...figurarsi nel restante 90% degli stadi fatiscenti italiani .ghgh

 

Verremmo "privilegiati " noi che siamo avanti...ma sappiamo che in Italia non si fa .nono

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.