Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Gobbum

Trentun anni senza Gaetano

Recommended Posts

Avevo 14 anni all'epoca e come ogni anno da 31 anni in questo giorno maledetto mi partono i lacrimoni maledizione...se non fosse stato per lui quasi sicuramente sarei diventato interista (so che sembra una battuta ma è la verità), il mio primo Capitano, Uomo ben prima che giocatore -immenso, se proprio devo usare una sola parola per definire il calciatore-, classe cristallina ed eleganza d'altri tempi, perfetta incarnazione dello stile Juve, MAI un'espulsione in 16 anni di carriera...nessuno cancellerà Ciotti e quell'annuncio funesto in diretta, Tardelli che corse via, il tempo che sembrò fermarsi con l'incredulità e lo sgomento del momento, gli occhi che iniziavano ad inumidirsi poi la corsa in camera a piangere e...addio per sempre Gae, e per sempre grazie Capitano

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guardavo in diretta la Domenica Sportiva quando il servizio delle partite fu interrotto e Sandro Ciotti diede l'annuncio.

Ricordo che Tardelli si sentii male e dovette abbandonare lo studio.

 

Io invece piansi sul divano di casa.

 

Un abbraccio a Riccardo e Mariella Scirea. Gaetano per sempre nei nostri cuori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quanto mancano persone del genere in questo calcio, quanta nostalgia nel leggere di lui e di quel mondo che personalmente ho potuto rivivere solo dai racconti e non in prima persona per motivi anagrafici...

un abbraccio Gaetano

  • Grazie 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho nulla da aggiungere a quanto scritto da capitangazzella e da mr bluesman.. Stessi identici ricordi. Se invece vogliamo parlare di gaetano come giocatore mi piace ricordare che segnava parecchio per essere un difensore.. Ricordo ancora una doppia in un derby in cui ribaltammo uno 0 a 2,con 4 gol.. Campionato 82..

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Manchi sempre di più Capitano, in questo calcio che di calcio ha ben poco, dove conta soltanto il dio denaro e non più le

emozioni. Sei e resterai per sempre il nostro Capitano Libero nell’universo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un uomo vero e una persona perbene. Il destino ce lo ha portato via troppo presto. Non ho potuto vivere la sua “era”, ma ci sono persone che superano il tempo, grazie ai ricordi che si tramandano di padre in figlio, così è stato nel mio caso. Riposa in pace gae.

allego un bel pensiero di alex . 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, kafudda ha scritto:

Mi è rimasto impresso un aneddoto raccontato qualche anno fa da Dino Zoff. Era la stagione 1974-75, e si trattava del primo anno in bianconero per Gaetano. La Juventus è sotto di un gol e mancano pochi minuti alla fine. Scirea vuole dare una mano là davanti, si volta verso la porta e il dialogo è il seguente:

 

Scirea: "Signor Zoff, posso sganciarmi?"

Zoff: "Fai quello che vuoi, basta che la smetti di darmi del lei".

 

Un calcio ed un uomo di altri tempi.

 

Altri tempi...altri Uomini

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo sia stato l'unico giocatore della Juventus ad essere anche un grande modello di vita, oltre che calcistico (mai espulso e due sole ammonizioni in tutta la carriera, numeri assolutamente incredibili). 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho avuto la fortuna di conoscerlo, una persona veramente squisita, umile, alla mano, serena. E come giocatore veramente sublime. Partecipai anche al suo funerale, io e una mia amica, partendo in treno. La mia lettera venne poi pubblicata sul giornale e venni contattata da sua moglie Mariella, anche lei veramente una persona degna di suo marito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, kafudda ha scritto:

Mi è rimasto impresso un aneddoto raccontato qualche anno fa da Dino Zoff. Era la stagione 1974-75, e si trattava del primo anno in bianconero per Gaetano. La Juventus è sotto di un gol e mancano pochi minuti alla fine. Scirea vuole dare una mano là davanti, si volta verso la porta e il dialogo è il seguente:

 

Scirea: "Signor Zoff, posso sganciarmi?"

Zoff: "Fai quello che vuoi, basta che la smetti di darmi del lei".

 

Un calcio ed un uomo di altri tempi.

 

Bellissimo aneddoto. Non lo conoscevo. Grazie mille per questo ricordo.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Furia Ceca1985 ha scritto:

Non ho avuto il privilegio di vederlo purtroppo.ma la sua leggenda vivrà per sempre.

Erano altri tempi. Non esisteva sky e le partite si sentivano per radio. Basti pensare che la semifinale di Coppa Uefa a Torino con l'AEK Atene nel 1977 non la davano in televisione. La domenica alle 19 andava in onda la differita di un tempo della partita più importante della giornata. Quindi i grandi campioni della propria squadra li vedevi nelle trasferte di coppa e negli scampoli domenicali o in nazionale. O allo stadio. Eppure bastavano pochi frammenti x renderti conto della straordinarietà del giocatore e dell'uomo. Boniperti che lo portò alla juve nel 1975 o 1974 non ricordo raccontò che il presidente dell'Atalanta di allora, Bortolotti padre gli disse "ti do una persona che come giocatore si vedrà Macomer uomo è eccezionale. Aggiungo una ultima cosa, un ricordo di quei tempi.  Dopo la vittoria del MUNDIAL di Spagna nel 1982,tutti i nazionali si rifiutarono di firmare il rinnovo del contratto che gli propose Boniperti, con due eccezioni, uno era Zoff e l'altro..che lo dico a fare..avete capito tutti chi era.

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al funerale alla Crocetta (una zona di Torino) c’ero anch’io con mio Zio,  compagno di tantissime trasferte.

Sarete sempre nel mio cuore Tu e Lui.

RIP

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, rensenbrink63 ha scritto:

Erano altri tempi. Non esisteva sky e le partite si sentivano per radio. Basti pensare che la semifinale di Coppa Uefa a Torino con l'AEK Atene nel 1977 non la davano in televisione. La domenica alle 19 andava in onda la differita di un tempo della partita più importante della giornata. Quindi i grandi campioni della propria squadra li vedevi nelle trasferte di coppa e negli scampoli domenicali o in nazionale. O allo stadio. Eppure bastavano pochi frammenti x renderti conto della straordinarietà del giocatore e dell'uomo. Boniperti che lo portò alla juve nel 1975 o 1974 non ricordo raccontò che il presidente dell'Atalanta di allora, Bortolotti padre gli disse "ti do una persona che come giocatore si vedrà Macomer uomo è eccezionale. Aggiungo una ultima cosa, un ricordo di quei tempi.  Dopo la vittoria del MUNDIAL di Spagna nel 1982,tutti i nazionali si rifiutarono di firmare il rinnovo del contratto che gli propose Boniperti, con due eccezioni, uno era Zoff e l'altro..che lo dico a fare..avete capito tutti chi era.

Che bel calcio doveva essere .allah

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.