Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

giorgiop

Utenti
  • Content count

    5,467
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

giorgiop last won the day on October 13 2016

giorgiop had the most liked content!

Community Reputation

2,646 Guru

About giorgiop

  • Rank
    Capitano

Informazioni

  • Squadra
    Chievo
  • Sesso
    Uomo
  • Biglietti
    Nessuno
  • Interessi
    Letterari avendo scritto e pubblicato il libro Dizionario - Glossario del Gioco del Calcio, 2a edizione 2016, il primo e finora l'unico del genere con oltre 3.200 voci del linguaggio tecnico-tattico e del gergo calcistico, entrato a far parte della nostra letteratura sportiva.
    A titolo informativo vorrei aggiungere i gol per categoria e per competizione che ho finora registrato, oltre 17.000:
    - gol evitabili segnati senza applicazione pfa - posizione frontale attiva: 1980-2000;
    - gol evitabili segnati senza applicazione pfa - posizione frontale attiva: 1985/2014;
    - gol evitabili segnati senza applicazione cva - controllo visivo attivo: 1980-2000;
    - gol evitabili segnati senza applicazione cva - controllo visivo attivo: 1988/2014;
    - gol imparabili/inevitabili: 2004/2014;
    - gol segnati con mobilità e sorpresa: 1998/2014;
    - gol segnati di testa previa rincorsa: 1998/2014;
    - gol evitati con applicazione pfa - posizione frontale attiva:1998/2014;
    - gol segnati a causa della pfp - posizione frontale passiva: 1998/2014;
    - gol segnati con finta – tiro fintato – dribbling: 1998-2014;
    - gol segnati con opposizione fisica laterale e non frontale del difensore nell’uno contro uno con l’attaccante: 2009 al 2014;
    - gol segnati nelle sintesi serie a-b-campionati esteri: 1984/1990 – 2000/2014;
    - gol mondiali Germania 2006;
    - gol Euro 2008;
    - gol Confederation Cup Sud Africa 2009;
    - gol mondiali Sud Africa 2010;
    - gol Euro 2012;
    - gol Confederation Cup Brasile 2013;
    - gol mondiali Brasile 2014.

Contatti

  • Sito web
    http://www.calcioegoal.it

Recent Profile Visitors

20,767 profile views
  1. ITALIA VS ARMENIA 9 1 Ma cosa serva, cosa si vuol dimostrare con una goleada del genere contro l’Armenia realizzando tanti gol di cui 1 anche incassato; almeno si fossero posti l’obiettivo di segnare 10 gol senza subirne nessuno, tanti quanti sono le partita vinte di seguito da Mancini in nazionale avrebbe avuto senso, un po, ma così è solo una scorpacciata di gol da primi della classe, mandando a rete tutti gli attaccanti e non; una passeggiata contro una squadra materasso come si diceva tempo addietro.
  2. Non basta più essere un campione ai massimi livelli guadagnando una montagna di Euro per dire che con lui in squadra possiamo garantirci la CL; il calcio moderno non riserva queste aspettative nel senso che giocando a zona in difesa, in area, la Juventus può subire, come già avvenuto, gol evitabili/ssimi che annullano ogni beneficio derivante dalle giocate individuali o dai gol stessi promossi dal campione, Ronaldo nel nostro caso; se poi per un motivo o per l'altro il suo rendimento viene a scarseggiare, latita, allora è l'allenatore che deve saper intervenire per trovare i rimedi giusti alla situazione venutasi a creare, mettendo in sicurezza la difesa prima di tutto contro i citati gol che in CL hanno pesato molto per non far vincere la coppa, e poi trovando le soluzioni, gli accorgimenti, i correttivi tecnico tattici per favorire gli attaccanti nell'andare a rete, che ci sono.
  3. Anche se il calcio giocato si sta manifestando, estendendo a livelli competitivi sempre più ad un numero maggiori di squadre nei campionati; quanto alla Juventus il mio discorso è sempre il medesimo ovvero, nel ultimi 10 anni poteva e doveva vincere almeno 2 edizioni della CL; non chiedermi come altrimenti mi ripeto ancora dicendo sempre le stesse cose, che poi restano inascoltate; non importa.
  4. Sei molto informato e credo bene perché anch'io ho presente e ricordo tutto di quanto hai raccontato e precisato; allora ti dico questo, dato che sicuramente non mi conosci più di tanto qui a VS, forse meno che meno i miei studi, approfondimenti sui DUE sistemi di gioco nel calcio; non mi riferisco ai moduli naturalmente come avrai capito ma alla zona in difesa, in area vigente tuttora da quando è entrata in vigore e alla marcatura a uomo di una volta, vecchio stampo da me rivisitata e proposta come marcatura a uomo moderna, elastica, innovata e rinnovata dal controllo visivo attivo; il tutto supportato da un lavoro iniziato prima dell'anno 2000 scrivendo anche 10 articoli su questo tema e relativi aspetto annessi e connessi, pubblicati a Coverciano sul Notiziario del Settore Tecnico e su L'allenatore dell'Aiac; a parte questa mia breve parentesi di presentazione, in risposta al tuo messaggio mi preme segnalarti o renderti edotto che la Juventus non ha mai vinto le finali CL negli anni da te citati o è stata eliminata prima, a causa dei gol evitabili subiti per effetto del gioco a zona in difesa, in area e sue rischiose, inaffidabili applicazioni tattiche; analizziamo i gol in questione e te lo dimostro chiaramente uno a uno senza equivoci, anche per significare che la sottovalutazione dell'avversario non ha nessuna attinenza o motivo di essere chiamata in causa; so che il nostro discorso finisce qua e non può andare avanti, svilupparsi come vorrei io.
  5. Condivido in parte, in toto quanto si riferisce alla Premier League; ma allora perché la Juventus non riesce a vincere la CL pur avendo, anche avuto, una squadra competitiva per centrare questo obiettivo negli ultimi 8 anni?
  6. Quale vantaggio grande la Juventus avrebbe tratto al fine di vincere la CL dovendo scegliere tra l’arrivo di Ronaldo come elemento determinante per raggiungere tale obiettivo importante in campo europeo, per ora disatteso, ed il cambiamento auspicato dell’assetto tattico difensivo sostituendo la zona attuale con la marcatura a uomo moderna, elastica, innovata dal controllo visivo attivo? Non ho dubbi nel confermare che Ronaldo, questo di adesso, da solo non può bastare, mentre anche senza di lui ma con il sistema di gioco proposto, la Juventus dimostra di avere le carte in regola come squadra competitiva per portarsi a casa la coppa dalle larghe orecchie con Sarri e prima ancora sotto la guida di Allegri; però bisogna avere le capacità e la volontà di affrontare tale cambiamento tecnico tattico da me proposto con l’approvazione di Giorgio Chiellini nella sua veste di marcatore a uomo per eccellenza da sempre.
  7. Le difese delle squadre italiane giocano tutte a zona in area lasciando gli attaccanti liberi, soli di segnare facilmente alle volte facendoli trovare a tu per tu con il portiere, come è capitato anche a Ronaldo giocando alla Juventus; io non ho ancora ben capito, aldilà dei discorsi generici, quale sia il pensiero di gioco di Sarri se è diverso da quello con il Napoli e Chelsea oppure non è cambiato per niente, giocando sempre a zona in difesa, in area; mai e poi mai con marcatura a uomo moderna, elastica, rinnovata ed innovata dal controllo visivo attivo.
  8. LUSSEMBURGO VS PORTOGALLO 0 2 GOL DI FERNANDES IMPARABILE/INEVITABILE GOL DI RONALDO EVITABILISSIMO Classificazione con analisi dei gol: Gol di Fernandes imparabile/inevitabile, lancio lungo smarcante con l’attaccante che arriva primo sulla palla rispetto al difensore e a tu per tu con il portiere la butta dentro con un diagonale imprendibile; Gol di Ronaldo evitabilissimo, causato da mancanza di marcatura a uomo moderna, elastica con il controllo visivo attivo, per effetto della zona in difesa applicata con i suoi dettami tattici, soprattutto attacco alla palla per l’intercetto, lasciando l’attaccante completamente libero sulla linea di porta; per lui depositarla in rete diventa un gioco da ragazzi, incredibile.
  9. Evitabilissimo, chi marcava a uomo Ronaldo? Nessuno, difesa a zona in linea del Lussemburgo da incubo, lasciando due attaccanti soli liberi davanti alla porta.
  10. Ma cosa chiede di suo, di specifico Sarri a Ronaldo quando scende in campo, gli farà delle raccomandazioni altrimenti non si spiega perché lo sostituisce prima o poi; sarebbe interessane saperlo, altrimenti qui facciamo solo congetture ed il famoso pensiero Sarriano non emerge, rimane sott'acqua.
  11. ECCO DI SEGUITO UN ALTRO ELENCO DI TERMINI TECNICO, TATTICI, REGOLAMENTARI E DEL GERGO CALCISTICO RICAVATI DAL MIO LIBRO DIZIONARIO GLOSSARIO DEL GIOCO DEL CALCIO; BUONA LETTURA. LETT. T TABELLA ELETTRONICA - Strumento luminoso utilizzato dal quarto uomo nei cambi o per segnalare i minuti di recupero. TABELLINO - Statistica, serie, striscia, numeri. TACCHETTI - Elementi di rialzo sotto la suola delle scarpe da calcio, variabili per forma e misura a seconda delle condizioni del terreno di gioco. TACCO - Modo raffinato, non abituale, di colpire la palla con la parte posteriore della scarpa, efficace per sorprendere, spiazzare l’avversario, il portiere. TACCUINO DEI CATTIVI - Libretto dove l’arbitro segna il nome dei giocatori ammoniti o espulsi. TACKLE - Intervento, entrata di fianco per contrastare l’iniziativa di gioco o il possesso di palla dell’avversario. TACKLE SCIVOLATO - Entrata laterale o da dietro sull’avversario a gambe tese, unite, radenti il terreno di gioco. TAFFERUGLI - Scontri, parapiglia fra tifosi delle opposte fazioni. TAGLIARE LA DIFESA - Mettere fuori causa la linea difensiva con un passaggio smarcante in profondità. TAGLIO - Intervento sulla palla che spezza un passaggio oppure movimento, da laterale al centro, dell’attaccante per ricevere l’assist del compagno. TALENT SCOUT - Addetto ai lavori, esperto nella ricerca di giovani talenti, incaricato come osservatore dalle società di visionare, vagliare, segnalare giocatori richiesti sul mercato con determinate caratteristiche tecniche, di ruolo. TALENTO NATURALE - Giocatore che si distingue per le sue grandi qualità, doti tecniche innate. TALLONARE - Marcare stretto seguendo l’avversario, stargli alle calcagna, soffiargli sul collo. LETT. U U.E.F.A. - Unione delle Federazioni di Calcio Europee. UBRIACANTE - Caratteristica del dribbling che sbilancia, confonde, disorienta l’avversario. UFFICIALE DI GARA - L’arbitro ed i suoi assistenti o collaboratori. ULTIMA SPIAGGIA - Partita a rischio d’esonero per l’allenatore oppure decisiva per rimanere in lizza per lo scudetto, per non retrocedere o per non essere eliminati in un torneo. ULTIMI SPICCIOLI - Minuti finali, partita che volge al termine. ULTIMO PASSAGGIO - Appoggio terminale, finale, che mette il compagno nelle condizioni di concludere a rete. ULTRÀ - Gruppo di tifosi che sostengono la propria squadra manifestando in modo chiassoso, colorito, abbandonandosi alle volte ad atti di teppismo. UMILIARE - Dominare l’avversario sul piano del gioco vincendo con un punteggio sonoro. UN FULMINE A CIEL SERENO - Improvvisa conclusione con palla in rete, unico spunto di una partita scialba e monotona senza gioco né idee. UNCINARE - Fermare la palla arpionandola con la punta del piede. UNDER 18 - Squadra giovanile che partecipa al campionato organizzato dalle società appartenenti alla lega nazionale dilettanti. UNDER 21 - Nazionale minore o cadetta, formata da giocatori più giovani, con meno esperienza rispetto a quella maggiore. UNGHIATA - Tiro calciato toccando il pallone con la punta del piede. UNO CONTRO UNO - Confronto uomo contro uomo nel dribbling con lo scopo di raggiungere la parità o la superiorità numerica; è una delle componenti del calcio spettacolo assieme al movimento.
  12. Ecco una carrellata dei gol segnati dalla distanza da C.Ronaldo di ottima fattura balistica che comprovano la sua ragione di rimanere sempre in campo fino alla fine della partita senza dover esser sostituito, a prescindere dal suo stato di forma non dei migliori, salvo infortunio; considerato che queste sue conclusioni in porta non dipendono, né derivano da azioni sviluppate strettamente con i compagni ma quasi sempre da qualità e doti tecniche personali che esprimono ed esaltano il suo valore come tiratore scelto calciando a rete da palla inattiva o in movimento, un po’ da tutte le posizioni.
  13. Cristiano Ronaldo il migliore in assoluto a segnare gol su tiri dalla distanza fuori area con palla ferma o in movimento, va riconosciuta questa sua prerogativa, un record, impareggiabile, senz’altro superiore ad altri goleador Messi compreso; però quando questa sua qualità o capacità di centrare il bersaglio in questo modo, viene meno o diminuisce, il suo rendimento ne risente perché vengono a mancare quegli stimoli, quell’entusiasmo che lo portano, lo spingono a ripetersi segnando con maggiore frequenza e precisione, cosa che alla Juventus non sta accadendo, per finire coll’incidere sul suo rendimento e, di conseguenza, con ripercussioni sul suo impiego in squadra; Sarri non ha valutato che i gol segnati in questo modo dalla distanza, non sono legati a scambi di gioco o azioni combinate ma essenzialmente sono giocate individuali che quando gli arriva la palla sui piedi, consentono a Ronaldo di trasformarla in gol immediatamente buttandola dentro con un tiro imparabile dalla distanza; anche per questo motivo sostituirlo è sempre sbagliato, inopportuno, a meno di infortunio spesso preso a scusante o pretesto; forse questo aspetto tecnico tattico specifico del portoghese Sarri non lo ha ancora capito, recepito viste le sostituzioni con relativi strascichi polemici che finiscono per turbare l’ambiente e far nascere un interrogativo sul rendimento stesso di Ronaldo.
  14. Condivido anche con il riferimento ai gol evitabilissimi come elemento in sintonia con il resto del discorso esaminato che non fa una grinza; ma allora ritornando a Sarri dato che è lui il condottiero della squadra, non ho capito bene se è stato chiamato alla Juventus per gestire il personale, la rosa che ha a sua disposizione vasta a variegata con alcuni in procinto di partire oppure come meglio dovrebbe essere per trovare quelle formule e modalità di gioco per segnare più gol, tanti, facendo vincere la Juventus o alla meno peggio pareggiare, incassandone pochi; sembra che su entrambi i fronti, a me personalmente interessa di più il secondo, pur riconoscendo l'importanza del primo, ci sia qualcosa che non torna in termini di capacità risolutiva dei problema da affrontare; intanto il tempo passa per dire che la Juventus che vedo io non è poi tanto diversa di quella degli anni precedenti in termini di gioco espresso e di come stare in campo sotto l'aspetto tecnico tattico soprattutto in ottica CL e con riferimento, anche da parte mia ovviamente, ai gol evitabili/ssimi subiti dalla Juventus a causa del suo gioco a zona in difesa, in area che va sostituito.
  15. I gol segnati da C. Ronaldo nella sua fulgida carriera di campione sono stati per il 50% evitabili/ssimi e per il rimanente 50% Imparabili/Inevitabili; per chi ancora non lo sapesse informo, segnalo quali sono i gol evitabili/ssimi precisando da quali cause tecnico tattiche essi derivano: Premessa I gol, tutti i vari tipi di gol segnati sui campi di calcio, da un mio studio elaborato, visionando ed analizzando oltre 23.000 gol da me registrati nel corso degli ultimi 20 anni, si classificano in due grandi categorie, EVITABILI ed IMPARABILI/INEVITABILI, ciascuna statisticamente quantificabile nel 50% circa del totale. I GOL EVITABILI che si possono prevenire, eludere adottando gli opportuni accorgimenti, correttivi tecnico tattici di seguito indicati, sono quelli segnati a causa di errori individuali e di reparto, SEMPRE GLI STESSI, UGUALI, RICORRENTI E RIPETITIVI ANCHE NELLA STESSA PARTITA, derivanti da: a) libertà di tempo e spazio concessa all’attaccante per effetto della zona applicata con le sue rischiose componenti tattiche ben note, invece di adottare la marcatura a uomo moderna, elastica, previo controllo visivo attivo, suo elemento innovativo usato come chiave di lettura del gioco guardandosi attorno con movimenti laterali del capo per stare nella giusta presa di posizione in entrambi le fasi di gioco tra difensori ed attaccanti; b) atteggiamento errato del difensore che si gira, si scansa sui tiri diretti contro la propria porta, invece di osservare la regola della posizione frontale attiva che prevede di opporsi fisicamente al tiratore, con la parte anteriore del corpo, cercando di intercettare, di aggredire la palla per non lasciarla sfilare.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.