Vai al contenuto

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Deborah J

GdS: "La Juve del futuro, sempre più Agnelli. E adesso tocca a Paratici e Nedved. Il presidente sarà ancora più al centro del club. Nascono nuovi equilibri: largo ai quarantenni"

Post in rilievo

 

 Andrea Agnelli, Pavel Nedved e Fabio Paratici: il presidente è del ‘75, i suoi due uomini di fiducia del ‘72. La nuova Juventus, quella del post-Marotta, sarà la loro società, un club che dichiaratamente inizia un processo di rinnovamento al vertice. In estrema sintesi: i quarantenni prendono completamente il comando con un obiettivo chiaro, portare la Juventus in un futuro che già si intravede. È una questione di vittorie – la Champions, che altro? – ma soprattutto di appeal e fatturato a livello internazionale: la Juventus vuole diventare uno dei quattro-cinque club più conosciuti, più amati, più ricchi a livello mondiale. E, complice la rottura dei rapporti tra Agnelli e Marotta, ha deciso di farlo con un management più giovane. Questo lunedì primo ottobre segnerà un passaggio tecnico: verrà presentata la lista dei candidati per il rinnovo del cda. I nomi di Giuseppe Marotta e Aldo Mazzia non ci saranno, questo è certo da sabato sera. Sembra che le sorprese siano finite: gli altri membri attuali dovrebbero essere confermati. L’altro appuntamento chiave è la prima riunione del nuovo cda del 25 ottobre, stesso giorno dell’assemblea degli azionisti, in cui saranno distribuite le deleghe finora in capo a Marotta e Mazzia. Andrea Agnelli è l’uomo al centro di tutto non solo perché, banalmente, da presidente ha l’ultima parola su ogni scelta. Tutto lascia pensare che Agnelli sarà ancora più coinvolto nel processo decisionale, magari sul modello di quanto accade al Real Madrid o al Chelsea. L’Europa non è un riferimento casuale. Agnelli, dal 2017 presidente dell’Eca, guarda ormai stabilmente oltre confine, non si confronta più con le grandi italiane ma con le big europee. QIn tutto questo si nasconde una sfida personale per Nedved e Paratici. Il vicepresidente resterà nel cda e, assieme al direttore sportivo, assorbirà parte dei compiti di Marotta. Paratici continuerà a monitorare il mercato con la struttura di scouting che dirige da anni e avrà ancora più responsabilità nella scelta dei giocatori. Inoltre, potrebbe acquisire un ruolo più pubblico, diverso dalla sua tradizionale vita dietro le quinte. Assieme a Nedved quindi deciderà una linea comune sul mercato e sottoporrà le proposte ad Agnelli.Un cambiamento preparato negli ultimi anni ma è avvenuto in modo deciso,rapido, brusco, come già successo in altre occasioni, da Del Piero a Conte.

 

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mah, indubbiamente questa è la Juventus di Agnelli. 

Il problema, semmai, è capire come la proprietà vuole muoversi in termini di finanziamenti. Ossia, se starà a guardare o se aiuterà la società attraverso aumenti di capitale et similia. 

L'epurazione di Marotta non è cosa da nulla, tanto più che il team dirigenziale mi sembrava molto forte e affiatato. Forse si stanno aprendo nuovi orizzonti, non saprei. Di certo ora serve qualcuno di competente che svolga il lavoro di Direttore Generale. Quindi qualcuno abile a intrecciare relazioni e a rappresentare al meglio la squadra. Perché in questo Marotta era un top. 

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, Ultrajuves ha scritto:

Mah, indubbiamente questa è la Juventus di Agnelli. 

Il problema, semmai, è capire come la proprietà vuole muoversi in termini di finanziamenti. Ossia, se starà a guardare o se aiuterà la società attraverso aumenti di capitale et similia. 

L'epurazione di Marotta non è cosa da nulla, tanto più che il team dirigenziale mi sembrava molto forte e affiatato. Forse si stanno aprendo nuovi orizzonti, non saprei. Di certo ora serve qualcuno di competente che svolga il lavoro di Direttore Generale. Quindi qualcuno abile a intrecciare relazioni e a rappresentare al meglio la squadra. Perché in questo Marotta era un top. 

Credo lo faccia stssso Paratici 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dispiace per Marotta. È pur vero che a quei livelli bisogna saper anche dire basta.

È un po'come il paese. Pieno di vecchi nelle istituzioni.

Se si guardava il Milan negli ultimi anni berlusconi sembrava una dirigenza imbalsamata.

Fossi stato io Marotta quando avrei capito che aria tira mi sarei dimesso.

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Finalmente.

Grazie Agnelli, l unico a cui non rinuncerei mai.

Il prossimo a giugno sai tu chi deve essere. E nel giro di tre-quattro anni saremo il club numero uno al mondo.

  • Mi Piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mia personalissima opinione, basata sul nulla, ma CR7 non è stato un colpo appoggiato da Marotta, e già li' avevo annusato qualche frizione, dato che Marotta continuava a definirlo come un colpo di Agnelli e Paratici. Mi dispiace per Beppone, un fenomeno come ragioniere ma probabilmente limitato per quanto riguarda trattative importanti e di impatto. E' sotto gli occhi di tutti come la Juve negli ultimi anni abbia preso una strada diversa, con acquisti iper milionari come douglas costa (seppur in prestito), cancelo, bernardeschi, CR7 e con acquisti volti a migliorare la tecnica, piu' che fatti per aumentare la quantità. Speriamo che l'assetto della Juve non risenta di questa perdita e che continuiamo il trend di crescita sportiva ed economica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, furia-bianconera ha scritto:

Io sono dell'85...se mando il CV mi assumono?sefz

Io sono del 75, se il presidente volesse assumere un giovane quarantatreenne, ambizioso, cazzuto, con una buona parlantina e con una vasta preparazione alla gestione economica, basta che fa un fischio. Questo CV aspetta te 😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, Moggic ha scritto:

Zidane in panchina e andiamo ad Alzarla @@

 

Insieme a Zidane però dovrebbero arrivare anche i vergognosi arbitraggi che lo hanno aiutato a vincere.

  • Mi Piace 6

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dispiace per Marotta perchè ha fatto benissimo oltre ad essere un gentleman :) ma finchè c'è Andrea Agnelli io sono tranquillo :)

  • Mi Piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
31 minutes ago, furia-bianconera said:

Io sono dell'85...se mando il CV mi assumono?sefz

mettiti in fila :d (88)

 

Ps: Nel angolo questa estate un guru che non mi ricordo chi,  ha gurato che Marrota non era molto d'accordo del acquisto di Cr7  al contrario di Paratici e Agnelli. Forse già da li sono nati i disdici fra il Presidente e Marrota. .boh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, dodi ha scritto:

Mia personalissima opinione, basata sul nulla, ma CR7 non è stato un colpo appoggiato da Marotta, e già li' avevo annusato qualche frizione, dato che Marotta continuava a definirlo come un colpo di Agnelli e Paratici. Mi dispiace per Beppone, un fenomeno come ragioniere ma probabilmente limitato per quanto riguarda trattative importanti e di impatto. E' sotto gli occhi di tutti come la Juve negli ultimi anni abbia preso una strada diversa, con acquisti iper milionari come douglas costa (seppur in prestito), cancelo, bernardeschi, CR7 e con acquisti volti a migliorare la tecnica, piu' che fatti per aumentare la quantità. Speriamo che l'assetto della Juve non risenta di questa perdita e che continuiamo il trend di crescita sportiva ed economica.

Ma a parte CR7 tutti gli altri acquisti che hai citato sono stati di Marotta.

È stato il portoghese che ha fatto saltare il banco e...la testa di Beppone.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, è inutile fare supposizioni, oggi sarà resa pubblica la "lista" dei nuovi membri del CDA.

Secondo me, se Buffon avesse deciso di smettere, entrava già nei quadri dirigenziali.

Zidane, non ce lo vedo, anche perchè sarebbe una spada di damocle costante sulla testa del mister.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, Deborah J ha scritto:

non si confronta più con le grandi italiane ma con le big europee

Quali grandi italiane? uum

 

è giusto che il nostro presidente abbia progetti ambiziosi, e forse Marotta per l'idea futura di Agnelli non era la persona giusta. Io finche c'è Andrea Agnelli al comando mi sento stra-sicuro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ci scherzavo su, alla presentazione di CR7, ma alla fine mi sa che Paratici ha veramente fatto le scarpe a Beppone...

  • Mi Piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Manca comunque un AD che guidi un’azienda che ambisce ad avere più di 500 milioni di fatturato.

Secondo me arriverà un super manager in quota FCA, magari con un periodo ad interim dello stesso AA, in attesa che si definisca il quadro post Marchionne

 

la parte sportiva mi preoccupa di meno, Paratici già da tempo aveva preso il controllo delle operazioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, maspep ha scritto:

Beh, è inutile fare supposizioni, oggi sarà resa pubblica la "lista" dei nuovi membri del CDA.

Secondo me, se Buffon avesse deciso di smettere, entrava già nei quadri dirigenziali.

Zidane, non ce lo vedo, anche perchè sarebbe una spada di damocle costante sulla testa del mister.

 

No se dichiarasse che non vuole fare più l’allenatore, come si vocifera 

 

 

Comunque spero che il prossimo AD sia un top, che possa contrattare con Adidas o chicchessia con pugno di ferro . È ora di sfruttare al massimo il brand Juve e forse di cercare un nuovo sponsor che sostituisca Jeep e ci porti al livello delle top europee. Inoltre tra qualche anno ci riappropriamo totalmente del nostro stadio da Sportfive e dovremmo essere bravi a fare una montagna di soldi 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
35 minuti fa, Moggic ha scritto:

Zidane in panchina e andiamo ad Alzarla @@

 

ah no quest'anno -.-

piena fiducia in AA però l'addio di Marotta devo ancora meabolizzarlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ad oggi Marotta è sostituibile, Agnelli no.

Il fatto che sia stato lui a spingere per Ronaldo,  è la prova della visione di respiro internazionale che intende dare alla Juve.

Ed è anche prova del suo coraggio e della sua ambizione, cose che non sempre abbiamo visto dalle nostre parti, sempre troppo tradizionaliste.

In passato, ci siamo spesso accontentati di essere i re di un piccolo regno.

Ma adesso sembra che stiamo cambiando.

Vincere in casa non basta più.

Prima tifoseria in Italia non basta più.

I nostri avversari  si chiamano Real e Barça.

Diventiamo impero.

  • Mi Piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

×

Informazione Importante

Utilizziamo i cookie per migliorare questo sito web. Puoi regolare le tue impostazioni cookie o proseguire per confermare il tuo consenso.