Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Sergione

Rabiot: "Da quando sono alla Juve mi sento un giocatore diverso, sono cresciuto anche come persona"

Recommended Posts

1 ora fa, ico83 ha scritto:

Ha praticamente messo lo zampino in tutte le débâcle in Champions’ di Juventus, Bayern, Barcellona e Inter, con espulsioni, errori gravi in fase difensiva e rigori sbagliati. Ti sei perso un bel po’ di partite. .ghgh 

Giocatore esaltato al pari di Conte e Lichtsteiner perché ci abbiam vinto il primo scudetto dopo il 2006. Un signor nessuno a livello europeo.

Mi sa che te le sei perse pure te...

 

Perché nel 2018 il Bayern è stato eliminato in semifinale dal Real Madrid e Vidal era assente per infortunio sia all'andata che al ritorno.

 

Nel 2017 il Bayern è stato eliminato sempre dal Real nei quarti, ma all'andata Vidal ha fatto gol e al ritorno il cileno è stato espulso al novantesimo con il Bayern che aveva ribaltato l'andata ma...

 

KASSAI, ERRORI FATALI - Al di là dell'episodio della possibile mancata espulsione di Casemiro, che Kassai ha preferito non punire con il secondo giallo in occasione del rigore che ha sbloccato il risultato, il fischietto ungherese ha commesso due errori gravissimi che hanno chiaramente indirizzato la partita. Ha espulso all'84', sull'1-2, Vidal giudicando da seconda ammonizione un intervento limpido sul pallone, in scivolata su Asensio. E poi, tratto in inganno dal guardalinee, ha convalidato il gol del decisivo 2-2 al supplementare non accorgendosi di un fuorigioco di quasi un metro di Ronaldo.

(Jacopo Manfredi, la Repubblica)

 

Nel 2016 Vidal ha segnato due gol nei quarti di finale diventando decisivo per il passaggio del turno; in semifinale il Bayern è stato eliminato dall'Atletico Madrid con una vittoria a testa ma passa l'Atletico per la regola dei gol segnati fuori casa. Vidal risulta il migliore dei suoi sia all'andata che al ritorno.

 

In pratica tutta la tua teoria si basa su un'espulsione farlocca al 90esimo?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, ico83 ha scritto:

Il fatto che ancora si parli di Vidal come una divinità mitologica e non come di un fallito nella vita che ha vinto trofei nazionali solo grazie al dislivello tecnico con le avversarie e che a livello internazionale ha fatto solo danni è abbastanza deprimente..ghgh 

Quanto eccesso di provincia e corazon in codesta tifoseria.

cosí peró è esagerato nel senso opposto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, gianmarco86 ha scritto:

Quelle degli altri magari posso non ricordarle tutte, ma le nostre si e mi pare che con Vidal abbiamo raggiunto anche una finale di Champions nei tre anni che ha disputato quella competizione con noi, nè mi pare ci fossero sue particolari responsabilità nelle eliminazioni con il Bayern nel 2013 e nel girone della stagione successiva. Del resto, andato via lui e preso un giocatore diverso, un vincente a livello internazionale, come Khedira, i risultati non sono stati molto diversi. La sua esperienza attuale all'Inter nemmeno la considero perchè il calo avuto dal giocatore mi pare palese.

 

C’è anche il mio commento in prima pagina .ghgh 

Senza dimenticare il rigore tirato sulla traversa contro l’Olympiakos.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, baggio18 ha scritto:

A me Vidal nn è mai piaciuto più di tanto.

 

Comunque, a ogni modo, siete troppo severi con rabiot proprio perché secondo me si è abituati ai centrocampisti goleador come Vidal oppure Marchisio e Pogba , ma la Juve è cambiata e sono cambiati negli anni soprattutto le caratteristiche degli uomini offensivi, oggi ci sono grandi finalizzatori capaci di concentrare quasi tutta la potenza di fuoco offensiva.

 

In questo contesto un giocatore come rabiot è assolutamente criticato a sproposito secondo me,  perché fa esattamente quello che ci si aspetta da un centrocampista di un sistema con doppio centrale (442/343 et similia) , e soprattutto nel 343 il compito del doppio mediano è molto tattico e poco appariscente , basti pensare per fare un parallelismo a freuler e de roon con Gasperini, che nn sono certo quelli che rubano gli occhi né che segnano o fanno assist ma sono i veri assi portanti di quel sistema, perché i 2 cc devono fare interdizione, ma anche copertura delle traiettorie di passaggio, devono raddoppiare la pressione nel caso anche in zona esterna.

 

Poi siccome giochi con i 2 mediani e 5 giocatori offensivi (2 esterni  2 punte  essenzialmente finalizzatori e un "trequartista"), la fase di rifinitura e finalizzazione di certo nn la devi cercare da rabiot o dall'altro mediano , perché loro devono fare essenzialmente da supporto alla fase offensiva , dando al massimo un'alternativa in scarico se gli spazi sono chiusi, i mediani più che altro partecipano soprattutto alla fase di costruzione/sviluppo dando l'uscita ai tre difensori per uscire palla al piede o aprire il gioco sui compagni in ampiezza.

 

Non si richiede niente a livello di gol o contributo pesante in fase offensiva, e rabiot sta facendo molto bene per i compiti che prevedono il ruolo. Poi gli altri e bassi ci saranno sempre ma non è concepibile questo astio esagerato verso il giocatore. 

Lo so bene che non è un goleador, ma quello che a certi livelli deve avere un mediano sono i tempi di gioco perfetti. Rabiot non li ha, è lento di fisico e di pensiero. Si distrae spesso e ancor più spesso fa la scelta sbagliata tipo domenica quando invece di servire gli attaccanti ha provato un tiro da fuori velleitario. Tatticamente è impreparato come pochi, è sempre lì a rincorrere l'avversario, raramente intercetta le linee di passaggio, quando raddoppia vediamo cose oscene tipo quelle viste sul gol di Caicedo e pure nei contrasti è una pappa molle. 

 

E' per questo che non mi piace, non perchè non segna quanto Vidal e Pogba... 

 

Negli ultimi anni, il doppio mediano fatto come si deve l'abbiamo visto nel 2016/17 con Pjanic-Kehdira e Marchisio prima alternativa ai due. Che giocavano semplice, coi tempi giusti in impostazione ed erano tatticamente scaltri. E Rabiot non è neanche lontanamente paragonabile a quanto visto allora. Checchè ne dica la buona stampa che ha, anche l'aver di fatto sostituito Emre Can con lui, è un downgrade clamoroso. 

 

A riprova di quello che dico, sto "sponsorizzando" da 3-4 mesi l'acquisto di Locatelli, che non è certo un centrocampista che segna molto, ma eccelle nel giocare il pallone coi tempi giusti, cosa che nel calcio di oggi sta diventando sempre più fondamentale, soprattutto per la strada intrapresa da Pirlo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Giannij Stinson ha scritto:

Lo so bene che non è un goleador, ma quello che a certi livelli deve avere un mediano sono i tempi di gioco perfetti. Rabiot non li ha, è lento di fisico e di pensiero. Si distrae spesso e ancor più spesso fa la scelta sbagliata tipo domenica quando invece di servire gli attaccanti ha provato un tiro da fuori velleitario. Tatticamente è impreparato come pochi, è sempre lì a rincorrere l'avversario, raramente intercetta le linee di passaggio, quando raddoppia vediamo cose oscene tipo quelle viste sul gol di Caicedo e pure nei contrasti è una pappa molle. 

 

 

Penso che stai parlando di un altro giocatore, non di Rabiot.

Rabiot ha i tempi di gioco migliori tra i centrocampisti bianconeri ed è quello che fa quasi sempre (la percentuale di errore bisogna riconoscerla anche a Iniesta) la scelta migliore.
Agisce di progressione, non è sgusciante come Arthur, ma è per via della struttura fisica. Difende la palla come pochi e sa anche come riconquistarla.

Mi fa ridere quando scrivi un episodio imprecisato tipo "ancor più spesso fa la scelta sbagliata tipo domenica quando invece di servire gli attaccanti ha provato un tiro da fuori velleitario" magari immerso in una partita dove ha fatto 30 cose buone.

 

  • Mi Piace 2
  • Grazie 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rabiot ha tutto per essere un top. Il suo unico limite è la capacità di restare concentrato per 90 minuti. 

Secondo me tra un paio d'anni, con un po' più di esperienza, sarà un centrocampista assolutamente dominante 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, zebra67 ha scritto:

Penso che stai parlando di un altro giocatore, non di Rabiot.

Rabiot ha i tempi di gioco migliori tra i centrocampisti bianconeri ed è quello che fa quasi sempre (la percentuale di errore bisogna riconoscerla anche a Iniesta) la scelta migliore.
 

Se per te avere tempi di gioco perfetti e fare la scelta migliore significa fare sempre passaggi a un metro, alzo le mani. 

 

4 minuti fa, zebra67 ha scritto:

Mi fa ridere quando scrivi un episodio imprecisato tipo "ancor più spesso fa la scelta sbagliata tipo domenica quando invece di servire gli attaccanti ha provato un tiro da fuori velleitario" magari immerso in una partita dove ha fatto 30 cose buone.

Ma che significa? Lì dovevi chiudere la partita ed erano in condizione migliore per farlo gli attaccanti e non lui con quel tiro sbilenco da fuori. Nel calcio i numeri vanno pure pesati e contestualizzati... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Giannij Stinson ha scritto:

Se per te avere tempi di gioco perfetti e fare la scelta migliore significa fare sempre passaggi a un metro, alzo le mani. 

 

Ma che significa? Lì dovevi chiudere la partita ed erano in condizione migliore per farlo gli attaccanti e non lui con quel tiro sbilenco da fuori. Nel calcio i numeri vanno pure pesati e contestualizzati... 

Ripeto, stai sbagliando giocatore, risintonizzati. Stai pensando a qualcun altro, forse l'allucinante Bentancur di 2-3 partite fa, o magari lo spaesato Arthur.

Rabiot è stato per distacco il miglior centrocampista nelle ultime uscite bianconere e in Nazionale ha confermati di attraversare un ottimo momento.

Aggiungo alle caratteristiche già evidenziate nel precedente post, anche quella di essere l'unico che sa fare il box to nox, ovvero capovolgere completamente il gioco con cavalcate dal limite dell'area nostra al limite dell'area avversaria.

poi se dobbiamo fare in modo che quando uno che non ci aggrada gioca male lo critichiamo, e poi quando gioca bene lo critichiamo lo stesso, allora ok.

Magari prendo di mira Kulusevsky e dico che gioca sempre male, a prescindere se faccia una buona partita o una partita mediocre.
 

  • Mi Piace 4
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, ico83 ha scritto:

 

C’è anche il mio commento in prima pagina .ghgh 

Senza dimenticare il rigore tirato sulla traversa contro l’Olympiakos.

Io penso che quella partita la perdemmo soprattutto per un primo tempo troppo timido, in cui ci lasciammo intimorire dall'avversario. Può darsi che Vidal non fece una buona partita, ma non la fece nemmeno Tevez, per dirne uno che fino a quel momento era stato trascinante. Dire che i nostri insuccessi europei dipendessero da Vidal lo trovo ingiusto e anche smentito dai risultati degli anni successivi che, grosso modo, sono rimasti quelli. Comunque ormai è il passato, mi auguro che l'attuale centrocampo faccia il salto di qualità che ci serve e che ritengo sia nelle possibilitá dei centrocampisti in rosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Samoa ha scritto:

Certo, se fossi all stadio lo tiferei tanto quanto tiferei Ronaldo, è chiaro che in un contesto di forum ci sta esprimere opinioni anche non positive.

 

Essere monopiede per me è un limite enorme con i ritmi del 2020, specialmente se poi non sei un mostro di tecnica, un drago nell'utilizzare il corpo e un maestro dei fondamentali.

 

Già stento a vedere sandro incastrarsi di piroette piuttosto che usare il destro, ed è un terzino e gioca sulla fascia, figuriamoci se deve piacermi uno ancora più monopiede che gioca in mezzo al campo.

 

Alla Juve cose del genere non le vorrei mai vedere.

 

 

Certo, hai ragione ma io sono pratico. Ormai è nostro, è monopiede, non è un guerriero, ok. Prendo atto e di fronte a quella che sembrava una grandissima sola, mi pare che sia migliorato e continui a farlo.  Il destro, solo per correre, è un suo problema ma quelli che usano entrambe i piedi, tipo Del Piero, sono rarità che spesso paghi a caro prezzo. Per possibilità di spesa, utilità lowcost di acquisto, lo trovo un prospetto accettabile in questa Juve, non certamente il massimo. Possiamo permetterci qualcosa di più? Se si ne sarei felice e ti darei ragione al 100%

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, jurgen kohler ha scritto:

Mi sa che te le sei perse pure te...

 

Perché nel 2018 il Bayern è stato eliminato in semifinale dal Real Madrid e Vidal era assente per infortunio sia all'andata che al ritorno.

 

Nel 2017 il Bayern è stato eliminato sempre dal Real nei quarti, ma all'andata Vidal ha fatto gol e al ritorno il cileno è stato espulso al novantesimo con il Bayern che aveva ribaltato l'andata ma...

 

KASSAI, ERRORI FATALI - Al di là dell'episodio della possibile mancata espulsione di Casemiro, che Kassai ha preferito non punire con il secondo giallo in occasione del rigore che ha sbloccato il risultato, il fischietto ungherese ha commesso due errori gravissimi che hanno chiaramente indirizzato la partita. Ha espulso all'84', sull'1-2, Vidal giudicando da seconda ammonizione un intervento limpido sul pallone, in scivolata su Asensio. E poi, tratto in inganno dal guardalinee, ha convalidato il gol del decisivo 2-2 al supplementare non accorgendosi di un fuorigioco di quasi un metro di Ronaldo.

(Jacopo Manfredi, la Repubblica)

 

Nel 2016 Vidal ha segnato due gol nei quarti di finale diventando decisivo per il passaggio del turno; in semifinale il Bayern è stato eliminato dall'Atletico Madrid con una vittoria a testa ma passa l'Atletico per la regola dei gol segnati fuori casa. Vidal risulta il migliore dei suoi sia all'andata che al ritorno.

 

In pratica tutta la tua teoria si basa su un'espulsione farlocca al 90esimo?

 

 

Tra l'altro, Vidal ha notoriamente disputato una delle sue migliori prestazioni coi bavaresi proprio col Real. Basta chiedere ai tifosi del Bayern, che mai sono stati grossi ammiratori del cileno.

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche Bentancur e McKennie hanno ricevuto i complimenti della stampa, manca solo un regista in grado di far girare bene tutti, forse Arthur può farlo.

E' logico che un centrocampo male assortito non rende anche se è composto da ottimi giocatori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giuro che veramente faccio fatica a capire con quale gusto si distorca la realtà in modo così palese e sfacciato. A parte Vidal, un giocatore incredibile, che ha sempre lasciato un'impronta (avrà anche lui il cruccio Champions ma non certo per colpa sua, il Vidal alla boateng di allegri fu una porcheria del nostro toscanaccio), Rabiot alcuni riescono a farlo passare per uno che in carriera s'è ritrovato alla Juve come un miracolato quando ci sono fior di prestazioni a dimostrare altro. Tra l'altro, da centrocampista difensivo, ha pure a referto un discreto numero di gol e assist nel psg. Non so capisce poi cosa dia fastidio, il fatto che non abbia la faccia di gattuso, o non corra come un disperato per il campo. Sottolineare i suoi tempi di gioco o la sua incapacità di contrastare é semplicemente ridicolo e patetico, vuol dire non conoscere minimamente il giocatore. 

  • Mi Piace 2
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, zebra67 ha scritto:

Ripeto, stai sbagliando giocatore, risintonizzati. Stai pensando a qualcun altro, forse l'allucinante Bentancur di 2-3 partite fa, o magari lo spaesato Arthur.

Rabiot è stato per distacco il miglior centrocampista nelle ultime uscite bianconere e in Nazionale ha confermati di attraversare un ottimo momento.

Aggiungo alle caratteristiche già evidenziate nel precedente post, anche quella di essere l'unico che sa fare il box to nox, ovvero capovolgere completamente il gioco con cavalcate dal limite dell'area nostra al limite dell'area avversaria.

poi se dobbiamo fare in modo che quando uno che non ci aggrada gioca male lo critichiamo, e poi quando gioca bene lo critichiamo lo stesso, allora ok.

Magari prendo di mira Kulusevsky e dico che gioca sempre male, a prescindere se faccia una buona partita o una partita mediocre.
 

Con tutto il rispetto per le opinioni diverse che sono sempre legittime, vorrei sottolineare che si sta facendo un po' di confusione.

 

Rabiot non è come ha scritto qualcuno un centrocampista difensivo, non è nemmeno secondo me il centrocampista adatto per il centrocampo posizionale che ha in mente Pirlo, perché - sostanzialmente come hai scritto tu - è un centrocampista che fa delle sgroppate in avanti e della difesa del pallone le sue doti migliori. Quindi se vogliamo non si adatta perfettamente all'idea tattica di Pirlo che prevede due centrocampisti di posizione e di copertura, non certo corsari che tagliano a fette il campo e sbilanciano la squadra (quello lo devono fare gli esterni e i trequartisti).

 

Che Rabiot abbia fatto qualche buona apparizione non c'è ombra di dubbio. Soprattutto contro la Lazio ha certamente fornito una prestazione più che positiva. Tuttavia Benancur non ha mai fornito prestazioni così negative, è certamente dotato di maggior senso tattico di Rabiot, in fase di copertura è molto più ordinato ed efficace (a dispetto di quel che dicono alcuni secondo i quali si farebbe ammonire, ma il più delle volte sono ammonizioni spese al momento giusto, il gioco del calcio prevede anche questa possibilità per evitare guai peggiori). Con la nazionale uruguaiana è stato il migliore in campo e presto lo sarà anche alla Juventus. Il problema grosso della Juventus è trovare un compagno di reparto a Bentancur. E al momento, anche se Rabiot appare in netto vantaggio sugli altri (ma con le riserve tattiche che ho esposto), non si capisce chi, tra Arthur e McKennie e lo stesso Rabiot, debba completare il reparto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Giannij Stinson ha scritto:

Lo so bene che non è un goleador, ma quello che a certi livelli deve avere un mediano sono i tempi di gioco perfetti. Rabiot non li ha, è lento di fisico e di pensiero. Si distrae spesso e ancor più spesso fa la scelta sbagliata tipo domenica quando invece di servire gli attaccanti ha provato un tiro da fuori velleitario. Tatticamente è impreparato come pochi, è sempre lì a rincorrere l'avversario, raramente intercetta le linee di passaggio, quando raddoppia vediamo cose oscene tipo quelle viste sul gol di Caicedo e pure nei contrasti è una pappa molle. 

 

E' per questo che non mi piace, non perchè non segna quanto Vidal e Pogba... 

 

Negli ultimi anni, il doppio mediano fatto come si deve l'abbiamo visto nel 2016/17 con Pjanic-Kehdira e Marchisio prima alternativa ai due. Che giocavano semplice, coi tempi giusti in impostazione ed erano tatticamente scaltri. E Rabiot non è neanche lontanamente paragonabile a quanto visto allora. Checchè ne dica la buona stampa che ha, anche l'aver di fatto sostituito Emre Can con lui, è un downgrade clamoroso. 

 

A riprova di quello che dico, sto "sponsorizzando" da 3-4 mesi l'acquisto di Locatelli, che non è certo un centrocampista che segna molto, ma eccelle nel giocare il pallone coi tempi giusti, cosa che nel calcio di oggi sta diventando sempre più fondamentale, soprattutto per la strada intrapresa da Pirlo. 

Sono d'accordo su quasi tutto, il problema di Rabiot è che è un centrocampista fisico e di corsa e per il gioco a due posizionale di Pirlo non è il giocatore adatto. Probabilmente Rabiot si sarebbe trovato meglio ad interpretare il ruolo di mezzala sinistra alta che usava Allegri, avrebbe anche meglio di Matuidi sfruttato il suo grande fisico nelle incursioni nell'area avversaria. Quindi i limiti di Rabiot a livello tattico e posizionale e il fatto di non essere un incontrista in fase di non possesso, rendono il nostro centrocampo poco equilibrato specie in fase di non possesso e specie se vicino a lui opera Chiesa. 

 

Se dovessi fare un nome però rispolvererei un mio vecchio pallino che sta facendo faville in Premier League: Youri Tielemans

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Giannij Stinson ha scritto:

Se per te avere tempi di gioco perfetti e fare la scelta migliore significa fare sempre passaggi a un metro, alzo le mani. 

 

Ma che significa? Lì dovevi chiudere la partita ed erano in condizione migliore per farlo gli attaccanti e non lui con quel tiro sbilenco da fuori. Nel calcio i numeri vanno pure pesati e contestualizzati... 

A me sembra invece uno dei pochi a far "correre" la palla, servendola al giocatore nel punto giusto (appunto sulla corsa). Gioca raramente a più di due tocchi e questo significa appunto velocizzare i tempi di gioco, al contrario di altri più "innamorati" del pallone. Senza dimenticare poi gli "strappi" che è in grado di fare, spezzando le linee avversarie quando può.

Il tiro sbilenco da fuori non mi pare. In un'occasione tira benissimo sul secondo palo, con parata del portiere. Poi il tiro da fuori si può anche sbagliare, ma se non ci si prova poi non lamentiamoci che abbiamo centrocampisti che non segnano. Non si fa gol solo con gli inserimenti. Per chiudere la partita ce ne sono state tante di occasioni più buone.

Considerando poi la media gol dei nostri centrocampisti, credo sia l'unico ad aver segnato due gol negli ultimi sei mesi (Ramsey gioca più avanti tra le linee).

Quindi il problema non è che i centrocampisti non segnano. E' che come impostazione di gioco li portiamo raramente in condizione di fare gol rispetto ad una volta, avendo attaccanti piuttosto prolifici (CR7 sempre, Dybala l'anno scorso, e Morata quest'anno).

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, jurgen kohler ha scritto:

Con tutto il rispetto per le opinioni diverse che sono sempre legittime, vorrei sottolineare che si sta facendo un po' di confusione.

 

Rabiot non è come ha scritto qualcuno un centrocampista difensivo, non è nemmeno secondo me il centrocampista adatto per il centrocampo posizionale che ha in mente Pirlo, perché - sostanzialmente come hai scritto tu - è un centrocampista che fa delle sgroppate in avanti e della difesa del pallone le sue doti migliori. Quindi se vogliamo non si adatta perfettamente all'idea tattica di Pirlo che prevede due centrocampisti di posizione e di copertura, non certo corsari che tagliano a fette il campo e sbilanciano la squadra (quello lo devono fare gli esterni e i trequartisti).

 

Che Rabiot abbia fatto qualche buona apparizione non c'è ombra di dubbio. Soprattutto contro la Lazio ha certamente fornito una prestazione più che positiva. Tuttavia Benancur non ha mai fornito prestazioni così negative, è certamente dotato di maggior senso tattico di Rabiot, in fase di copertura è molto più ordinato ed efficace (a dispetto di quel che dicono alcuni secondo i quali si farebbe ammonire, ma il più delle volte sono ammonizioni spese al momento giusto, il gioco del calcio prevede anche questa possibilità per evitare guai peggiori). Con la nazionale uruguaiana è stato il migliore in campo e presto lo sarà anche alla Juventus. Il problema grosso della Juventus è trovare un compagno di reparto a Bentancur. E al momento, anche se Rabiot appare in netto vantaggio sugli altri (ma con le riserve tattiche che ho esposto), non si capisce chi, tra Arthur e McKennie e lo stesso Rabiot, debba completare il reparto.

Beh, in realtà é il ruolo che ha quasi sempre ricoperto. Frangiflutti, rilancio dell'azione, tocchi rapidi a duettare con verratti che é molto mobile (questo vogliamo concederglielo?) e ad uscire dal pressing. Nel primo periodo alla Juve era molto imballato, ancor oggi non é rapido come lo era al psg, soprattutto di pensiero, ma é anche vero che con verratti si trovava bene, forse che forse con Arthur potrebbe fare altrettanto. 

 

Io non so dire se Rabiot possa giocare meglio in posizione più avanzata, di certo a campo aperto e lanciato é difficile da fermare, e nonostante l'opinione di alcuni, sa anche segnare e fare assist (ha discreti numeri al psg, tenendo conto della posizione). Ma al psg era un box to box con caratteristiche prettamente difensive e di rilancio dell'azione (dato anche il parco attaccanti dei francesi). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Veleno76 ha scritto:

A me sembra invece uno dei pochi a far "correre" la palla, servendola al giocatore nel punto giusto (appunto sulla corsa). Gioca raramente a più di due tocchi e questo significa appunto velocizzare i tempi di gioco, al contrario di altri più "innamorati" del pallone. Senza dimenticare poi gli "strappi" che è in grado di fare, spezzando le linee avversarie quando può.

Il tiro sbilenco da fuori non mi pare. In un'occasione tira benissimo sul secondo palo, con parata del portiere. Poi il tiro da fuori si può anche sbagliare, ma se non ci si prova poi non lamentiamoci che abbiamo centrocampisti che non segnano. Non si fa gol solo con gli inserimenti. Per chiudere la partita ce ne sono state tante di occasioni più buone.

Considerando poi la media gol dei nostri centrocampisti, credo sia l'unico ad aver segnato due gol negli ultimi sei mesi (Ramsey gioca più avanti tra le linee).

Quindi il problema non è che i centrocampisti non segnano. E' che come impostazione di gioco li portiamo raramente in condizione di fare gol rispetto ad una volta, avendo attaccanti piuttosto prolifici (CR7 sempre, Dybala l'anno scorso, e Morata quest'anno).

Ho già scritto che non sono i gol il problema secondo me...

Negli strappi è bravo, ma Pirlo non gioca di strappi (a parte domenica scorsa perchè la Lazio si presta molto ad essere contrattaccata così) 

 

Fare il centrocampista difensivo box to box come al PSG, dove una volta riconquistata palla o la dava a Verratti lì vicino o appunto strappava, è totalmente diverso da quello che serve in un cc posizionale di due mediani dove in fase di non possesso devi essere molto tattico sulle linee di passaggio e una volta riconquistata palla devi rompere le linee avversarie impostando tu stesso nella maniera più veloce ed efficace possibile. Cosa che, come ho detto, veniva fatta bene da Pjanic e Khedira l'anno di Cardiff e che altrettanto se non di più sa fare Locatelli 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Attualmente infatti il problema del centrocampo non è Rabiot ma chi mettergli vicino tra Bentancur e Arthur... 

 

Se in futuro arriva  un upgrade di Rabiot siamo tutti contenti ma nell’ immediato mi concentrerei su prendere uno al posto di Benta o del brasiliano 

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, ico83 ha scritto:

Il fatto che ancora si parli di Vidal come una divinità mitologica e non come di un fallito nella vita che ha vinto trofei nazionali solo grazie al dislivello tecnico con le avversarie e che a livello internazionale ha fatto solo danni è abbastanza deprimente..ghgh 

Quanto eccesso di provincia e corazon in codesta tifoseria.

Chile can challenge at the World Cup after back-to-back Copa America titles

In Cile forse non sono d'accordo

Se ne parla come una bestia mitologica perchè è quello che è al confronto dei cc che abbiamo ora

Poi purtroppo mi ricordo bene ci ha sbattuto fuori nel 2016

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.