Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Sergione

Pirlo post Juve-Roma: "Avevamo preparato così la partita. Con l'Inter sarà una battaglia"

Recommended Posts

Andrea Pirlo interviene ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria sulla Roma. Ecco le sue parole:

 

A Roma avete concesso campo e ripartenze, oggi praticamente non avete concesso nulla...
"Sì, abbiamo preparato questo tipo di partita, sapevamo che la Roma gioca un calcio ottimo, quindi era difficile andarli a prendere con grande intensità, eravamo preparati per chiuderci e cercare  di ripartire, perchè loro poi ti lasciano tanto campo, portano tanti giocatori in attacco. In fase difensiva abbiamo fatto bene, le preventive le abbiamo fatte benissimo, quindi questo era il tipo di partita che volevamo fare. Difficile andare tutte le volte a prendere la Roma ed essere aggressivi. Quando siamo andati lo abbiamo fatto bene, quando non potevamo andare li abbiamo aspettati e ci siamo chiusi bene".

 

Dopo la gara con l'Inter in campionato si è visto un atteggiamento diverso. E si vede una Juve più concreta. Quanto dipende dal rientro di Chiellini?
"Giorgio sta facendo quello che sapevamo, è tornato  a disposizione, sta giocando molto bene, ma sta giocando molto bene come tutti gli altri. Abbiamo trovato l'entusiasmo, ci siamo ricompattati, la fase difensiva adesso è molto più veemente, anche quando ci difendiamo nella nostra area siamo molto più attenti perchè sappiamo degli errori fatti in passato e su quello abbiamo lavorato".

 

Ma ha ancora le energie di quando giocavate insieme Chiellini?
"Sì, finchè regge ce ne ha ancora, per adesso sta bene, speriamo possa continuare così".

 

Morata ha fatto una prestazione molto umile, gli hai chiesto tanto sacrificio e ti ha ripagato. Anche Chiesa ha sempre raddoppiato. Quanto è cambiato il tuo rapporto con il gruppo? E a che livello è la Juve?
"Mi sono sempre sentito all'interno di questo gruppo, fin dall'inizio, mi hanno sempre dato grande disponibilità e lo si vede dall'atteggiamento dei grandi campioni in questo tipo ti partite, dove bisogna essere umili, bisogna correre anche intorno al pallone perchè non possiamo sempre averlo nei piedi e quindi quando siamo in fase difensiva c'è l'aiuto di tutti, lo abbiamo dimostrato in queste partite. Quando hai questo atteggiamento poi i risultati è più facile che possano arrivare. Stiamo arrivando per cercare di migliorare, siamo a buon punto, è una rosa molto competitiva, come abbiamo dimostrato questa settimana giocando a San Siro con tanti giocatori diversi, quindi su questo abbiamo tanto da lavorare".

 

Questa è stata l'unica partita in cui avete giocato di rimessa. L'Europa che sta arrivando fa sì che vedremo più spesso una partita di questo tipo?
"Abbiamo fatto la partita che ha fatto la Roma all'andata , quando noi cercavamo di tenere il campo, loro sono ripartiti parecchie volte, noi siamo andati in difficoltà. Oggi avevamo studiato la partita al contrario, di cercare di difendersi bene e di trovare poi la soluzione a palla recuperata , perchè loro portavano tanti giocatori in fase offensiva, quindi lasciavano poi spazio per poter attaccare. E' una gara che potrà essere ripetuta anche in futuro perchè giocando ogni tre giorni non puoi avere sempre la brillantezza di andarli a prendere alti, quindi può capitare anche in futuro".

 

Quanto è cresciuto in questo periodo?
"Di statura sono sempre lo stesso. Sono cresciuto perchè le partite ti fanno crescere, le sconfitte anche, quindi è normale, essendo alla mia prima esperienza, che ogni piccola cosa possa servirti per migliorare. Però ho una grande squadra che mi segue, ho una grande società che mi sta alle spalle e su questo sono fiducioso".

 

Qual è la cosa più importante che ha imparato?
"Tante cose si imparano, perchè non tutte le partite sono uguali, in Italia c'è tanto tatticismo, quindi quando giochi con tante squadre i moduli variano spesso, le soluzioni anche, quindi per ogni partita devi trovare una soluzione diversa, perchè giocare sempre allo stesso modo diventa troppo schematiche, le altre squadre vedono e diventa più difficile".

 

Ha visto l'Inter ieri?
"Sì, l'ho vista"

 

Che impressione le ha fatto?
"La solita impressione, l'Inter è una grande squadra, lo sappiamo fin dall'inizio quindi adesso martedì sarà una battaglia".

 

Ci sarà Dybala?
"Speriamo, adesso sta crescendo gli allenamenti, domani spero si possa allenare un po' con noi per poterlo avere a disposizione al più presto".

  • Mi Piace 4
  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Sergione ha scritto:

Qual è la cosa più importante che ha imparato?
"Tante cose si imparano, perchè non tutte le partite sono uguali, in Italia c'è tanto tatticismo, quindi quando giochi con tante squadre i moduli variano spesso, le soluzioni anche, quindi per ogni partita devi trovare una soluzione diversa, perchè giocare sempre allo stesso modo diventa troppo schematiche, le altre squadre vedono e diventa più difficile".

la grande crescita sua e della squadra è proprio in queste parole. Bravo Andrea stai imparando facendo passi da gigante .ok

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo Mister. 

Stai migliorando tantissimo, continua così.... 🖤🤍🖤🤍🖤🤍🖤🤍🖤

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Sergione ha scritto:

E' una gara che potrà essere ripetuta anche in futuro perchè giocando ogni tre giorni non puoi avere sempre la brillantezza di andarli a prendere alti, quindi può capitare anche in futuro".

Vediamo se alla fine chi si lamenta ci arriverà eh...

  • Mi Piace 11

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottima preparazione e ottima gestione delle risorse... bravo Mister .ok

2 minuti fa, giorgino ha scritto:

Vediamo se alla fine chi si lamenta ci arriverà eh...

Un ciclo di partite così toste tutte vicine penso non ci sia mai stato nella storia della Juve. Chi si lamenta dovrebbe dedicarsi ad altro, con tutto il rispetto 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come avevo detto a fine primo tempo l'aveva preparata cosi per caratteristiche avversarie e perché è impossibile giocare quel calcio ogni 3 giorni dal''anno scorso. Ha avuto ragione lui. La cosa migliore di Pirlo fino ad oggi è il sapersi mettere in discussione in termini di "non sono Dio sceso in terra e posso sbagliare" e sopratutto imparare dai suoi errori anche con tempi molto veloci. Ha il coraggio di provare e di sbagliare e di correggere. Paradossalmente forse è la scelta migliore che potessimo fare per sostituire Sarri se vuoi provare a costruire un qualcosa di diverso in futuro. Avere una squadra che sa giocare in tanti modi diversi può diventare un grandissimo vantaggio nel lungo termine. Ottimo lavoro nel complesso mister, continua così. :bravo

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, Sergione ha scritto:

Tante cose si imparano, perchè non tutte le partite sono uguali, in Italia c'è tanto tatticismo, quindi quando giochi con tante squadre i moduli variano spesso, le soluzioni anche, quindi per ogni partita devi trovare una soluzione diversa, perchè giocare sempre allo stesso modo diventa troppo schematiche, le altre squadre vedono e diventa più difficile".

Te ne intendi di ippica? Cit.

  • Haha 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo che CERTE partire possono anche essere interpretate in questo modo in Italia.

In Europa però serve un'altro passo. La coppia Chiello Bonucci che difende in area non è proponibile in Champions League.

 

  • Mi Piace 1
  • Grazie 2
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partita vinta da grande allenatore.

Morata fisso sul regista (Villar), squadra bassa per evitare il contropiede, Danilo su Spinazzola. 

Poi ho visto una cosa che mi piace molto, in possesso Arthur che si abbassa tra i due centrali per costruire gioco. 

Come hanno detto molti di voi partita allegriana. 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Evidente che l'atteggiamento tattico fosse dettato da indicazioni precise e non da una predominanza tecnico-tattica della Roma.

La Juve non ha quasi mai cercato il pressing finalizzato al recupero alto della palla come spesso si è visto quest'anno, ma ha scientemente lasciato la palla agli avversari.

Concordo sul fatto che il ritorno con l'inter sarà durissimo, non facciamoci ingannare dall'1-2 dell'andata in quanto il fattore campo non esiste più e le partite hanno dinamiche diversissime da ciò a cui siamo abituati.

Bisognerà giocare per vincere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Feibio ha scritto:

Partita vinta da grande allenatore.

Morata fisso sul regista (Villar), squadra bassa per evitare il contropiede, Danilo su Spinazzola. 

Poi ho visto una cosa che mi piace molto, in possesso Arthur che si abbassa tra i due centrali per costruire gioco. 

Come hanno detto molti di voi partita allegriana. 

Concordo..... Mi pare abbia capito la cosa più importante di tutte ovvero che il gioco da dare alla squadra nn si decide a tavolino seguendo filosofie alla Adani, ma si sceglie in base alle caratteristiche dei calciatori a disposizione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.