Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

BW4ever

Confronto con amici di altre squadre sulla rosa della Juve

Recommended Posts

20 minuti fa, badboy ha scritto:

Questa tua affermazione poggia su numeri e fatti o è solo frutto del tuo tifo. Mi piacerebbe avere dati che supportino questa tua affermazione.

È una opinione, cercare di spiegare il calcio con i numeretti continuo a pensare non abbia nessun senso

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, 8Fabuloso ha scritto:

Ho appena finito di leggere un post su Twitter dove si dice che la Juve è 17esima in Serie A per assist (9 totali) provenienti dal centrocampo quest’anno e 16esima per goal realizzati con i centrocampisti (solo 7)

 

Direi che questo la dice parecchio lunga sul nostro cavillante centrocampo (va bene il contributo dell’allenatore ma essere tra gli ultimi posti non può essere solo colpa sua dai, ed è così da anni ormai!)

La verità ovviamente sta nel mezzo, centrocampo limitato tecnicamente e male assortito + allenatore con mentalità giurassica. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema di una rosa è che deve essere costruita secondo un modulo, congeniale ad un tipo di gioco.

 

Il Milan, per esempio, ha i giocatori per fare il 4-2-3-1. Ha i sostituiti negli stessi ruoli, pur con caratteristiche diverse, senza dover variare il sistema di gioco a gara in corso.

 

Se la Juve vuole giocare col 4-3-3, non ha le giuste mezzali, non ha un numero 6, non ha un ala sinistra di ruolo.

 

La nostra è una rosa costruita male, senza criteri tattici, con giocatori presi anche solo per toglierli alla concorrenza (vedi Kulusevski, adesso praticamente ceduto).

E questo non si può risolvere se non si dà qualche anno di tempo, e se soprattutto non c'è un'idea di come questa squadra debba scendere in campo.

 

Si chiama programmazione e alla Juve da Cardiff in poi è un concetto che non esiste più.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, LibeLibeccio ha scritto:

Non è che parliamo dei massimi sistemi, eh.

Però se in tanti vedono una rosa ampia e mediamente qualitativa, magari qualcosa di vero c’è.

 

Quantomeno da essere preso in considerazione e non andare sempre con la solita litania della “rosa scarsa”.

 

Il dubbio, quantomeno, non ti viene?

Se guardo le partite della Juventus mi rendo conto di quanto manchino determinate caratteristiche e qualità, mancanze evidenti da 2/3 anni, più che di valore assoluto di questo si tratta.

 

Per farti un esempio velocissimo se da Rabiot ci si aspetta che spacca l'azione offensiva avversaria riparte e fa l'assist decisivo, sbagliamo in partenza la valutazione. Se lo affianco a un centrale di centrocampo che ha doti di regia e a un ala d'attacco capace di fornire assist o tirare in porta il discorso cambia.

 

E di queste situazioni ne siamo pieni purtroppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Rocket man ha scritto:

È una opinione, cercare di spiegare il calcio con i numeretti continuo a pensare non abbia nessun senso

Allora, la tua opinione gode del mio massimo rispetto, ma sono i numeri che decidono chi vince e chi perde, vale per tutti gli sport in tutto il mondo ma per la Juventus no? Sai, i numeretti sono quelli che decidono il valore del cartellino di un giocatore...per esempio Vlahovic o sbaglio? CR7 lo hai valutato in base al suo aspetto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La squadra è letteralmente affossato da un centrocampo patetico. Non scarso, patetico! Bentancur, Ramsey, McKennie, Rabiot, Locatelli, Arthur....questo il nostro centrocampo ad inizio stagione. Una roba abominevole, schifosa, ripugnante, indecente, orrida, disgustosa, orripilante.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, Joel Barish ha scritto:

Sugli infortuni io ho un'opinione leggermente più articolata della tua. Mi spiego meglio o almeno ci provo.

Alla Juventus esiste un problema infortuni? OVVIAMENTE sì. Negarlo sarebbe folle.

Alla Juventus bisognerebbe ridiscutere la preparazione atletica? OVVIAMENTE sì. Negarlo sarebbe folle.

Ci sono dei fattori, oltre alle scelte dei preparatori, che influenzano questa situazione? Sì: molti giocatori sui quali riponevamo grandi speranze (Chiellini, Bonucci, Cuadrado, Dybala) sono anziani o giocatori con problemi fisici ricorrenti (Dybala ne ha avuti pure con Sarri e Pirlo, questo è un dato e non un'opinione). Quindi diciamo che lì c'è una corresponsabilità marcata.

Gli infortuni che ci hanno sfasciato la stagione sono dovuti ai guai dei preparatori? Nì. Gli infortuni che più ci stanno condizionando, ossia Chiesa, McKennie e Locatelli sono di natura traumatica. Poi ovviamente gli altri, dovuti invece alla preparazione, hanno fatto in modo che ci fosse una stanchezza ancora più grande. 

Insomma, la storia non è così semplice come la vendi tu: per carità, ogni opinione se espressa civilmente io la rispetto però permettimi di dire che è riduttivo dire che è TUTTA colpa dello staff di Allegri. Sulla questione del circo mi sono veramente stancato di parlarne, ognuno ha diritto di aspettarsi quello che vuole. Tanto poi sono le società, soprattutto se quotate in borsa come la Juventus, a fare le proprie valutazioni. Da tifosi ti dico che quest'anno ci volevano le lamette ma ti dico anche che in società non scatterà alcun allarme perché il quarto posto o il terzo erano considerati (prova ad andare oltre le dichiarazioni di facciata di Nedved e Agnelli, che valgono quanto il due di coppe quando la briscola è a denari) bene o male le proiezioni ragionevoli e probabili per la stagione attuale. Da tifoso non ho apprezzato che Allegri abbia detto "Uscire in CL ci ha permesso di concentrarci sulla serie A": razionalmente, di nuovo, è così ma io non voglio sentirmelo dire. Sullo scudetto mi sono già espresso: per me questa squadra nelle prime due ci poteva finire solo con un miracolo. Le stagioni sono fatte di momenti, c'è stato anche un momento in cui qualcuno (come hai giustamente ricordato) parlava di rincorsa scudetto. Ma appunto, erano fasi. Sommando algebricamente le fasi, la Juventus doveva finire terza o quarta: proiezione razionale, probabile e forse auspicabile.

 

Premetto: queste sono le discussioni che mi piacciono. Finalmente una discussione garbata, grazie davvero. 

 

Sulla questione infortuni ti do ragione, il TUTTA era volutamente un'esagerazione, per chi li cita come scusante al lavoro di Allegri, cosa che non può essere(eccezion fatta per quelli traumatici ovviamente che hanno inciso tantissimo) , ma adesso ho capito che tu provi a intavolare un discorso in modo sereno e costruttivo. 

Per me ripeto, è la mia opinione, questa squadra avrebbe potuto benissimo lottare ai vertici, magari non vincendo per carità, ma il livello è così basso che si poteva fare, soprattutto quando prendi l'allenatore più vincente della tua storia. 

Come credo che quelle dichiarazioni non siano di facciata, perché non solo è quello che fa la Juve e ci si aspetta sempre, come è giusto che sia, ma anche perché in un certo modo ha la necessità di competere anche a livello economico, sia per l'immagine, sia per i piazzamenti che portano più soldi, sia per la possibilità di valorizzare i propri giocatori e venderli tenendo in piedi il bilancio. 

 

Delle parole sulla champions di Allegri non mi pronuncio, ma di uscite a vuoto anche da parte dei dirigenti, ultimamente abbiamo fatto il pieno, basti pensare a Nedved. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Johnny_GC ha scritto:

Il problema di una rosa è che deve essere costruita secondo un modulo, congeniale ad un tipo di gioco.

 

Il Milan, per esempio, ha i giocatori per fare il 4-2-3-1. Ha i sostituiti negli stessi ruoli, pur con caratteristiche diverse, senza dover variare il sistema di gioco a gara in corso.

 

Se la Juve vuole giocare col 4-3-3, non ha le giuste mezzali, non ha un numero 6, non ha un ala sinistra di ruolo.

 

La nostra è una rosa costruita male, senza criteri tattici, con giocatori presi anche solo per toglierli alla concorrenza (vedi Kulusevski, adesso praticamente ceduto).

E questo non si può risolvere se non si dà qualche anno di tempo, e se soprattutto non c'è un'idea di come questa squadra debba scendere in campo.

 

Si chiama programmazione e alla Juve da Cardiff in poi è un concetto che non esiste più.

Totalmente d'accordo. Perché non abbiamo mai sostituito Marotta con un uomo di calcio di quel livello. O superiore a quel livello. Semplice. Ora vediamo se raddrizzano la barra. Non sono sicuro che le persone giuste ci siano ancora. Come San Tommaso. Vedo, a quel punto credo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, badboy ha scritto:

Allora, la tua opinione gode del mio massimo rispetto, ma sono i numeri che decidono chi vince e chi perde, vale per tutti gli sport in tutto il mondo ma per la Juventus no? Sai, i numeretti sono quelli che decidono il valore del cartellino di un giocatore...per esempio Vlahovic o sbaglio? CR7 lo hai valutato in base al suo aspetto?

CR7 l'ho valutato per quanto fatto vedere sul campo.

Infatti il campo permette di capire l'abisso di rendimento tra i primi due anni e l'anno scorso... cosa che dai tuoi amati numeretti non puoi fare visto che ha segnato molto anche lo scorso anno

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Luke Perry ha scritto:

Ad esempio per me non c’è in Italia un attacco più forte del nostro: Vlahovic dybala morata e cuadrado. Lascio stare Chiesa e kean. 
 

Sono d’accordo con i tuoi amici 

Una squadra deve anche essere costruita bene e "funzionare". La nostra é costruita malissimo. Vlahovic, Dybala e Morata non c`entrano niente uno con l´altro. Del centrocampo e dei terzini nemmeno a parlarne. Puoi anche prendere 11 Messi e farli giocare insieme, perderanno tutte le partite nonostante come valore siano nettamente superiore a tutti gli avversari.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Giampy88 ha scritto:

Mah...L'unico centrocampista veramente forte del Milan è Tonali. Per il resto, Kessie incluso, che ha fatto una stagione a dir poco pessima, lì a centrocampo hanno solo gente mediocre, ed infatti hanno svoltato non appena sono passati al centrocampo a 2. 

Dimenticavo Tonali.

kessie anche con la stagione pessima (che poi non è pessima ma è normale, è stato molto inferiore al rendimento strabiliante dello scorso anno) ha fatto comunque molto di più di Arthur tanto per citarne uno

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, devil88bg ha scritto:

Vlahovic è arrivato a gennaio, Chiesa si è rotto, Dybala ha giocato ad intermittenza saltando un mese qua e la. 

Il centrocampo non ne parliamo. La difesa è forte ma abbiamo giocato per almeno tre mesi con Rugani titolare, che non lo volevano vedere manco in Francia. 

Terzini non ne parliamo. L'unico buono è Cuadrado che ha 34 anni. 

Centrocampo incapace di fare alcun gioco. 

La verità è che abbiamo una squadra che sta più o meno nella posizione che gli compete

 

Infatti io non parlavo di come è andata la stagione per i vari motivi (infortuni e/o acquisti tardivi) ma parlavo del valore assoluto della squadra.

Il mio era più un commento ottimistico per la prossima stagione 

3 minuti fa, Genioweb23 ha scritto:

Dimenticavo Tonali.

kessie anche con la stagione pessima (che poi non è pessima ma è normale, è stato molto inferiore al rendimento strabiliante dello scorso anno) ha fatto comunque molto di più di Arthur tanto per citarne uno

Ma non ha senso arthur ha fatto molto più di bakayoko per esempio.. come fai a paragonare un titolare con una riserva 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, pinodorato ha scritto:

Premetto: queste sono le discussioni che mi piacciono. Finalmente una discussione garbata, grazie davvero. 

 

Sulla questione infortuni ti do ragione, il TUTTA era volutamente un'esagerazione, per chi li cita come scusante al lavoro di Allegri, cosa che non può essere(eccezion fatta per quelli traumatici ovviamente che hanno inciso tantissimo) , ma adesso ho capito che tu provi a intavolare un discorso in modo sereno e costruttivo. 

Per me ripeto, è la mia opinione, questa squadra avrebbe potuto benissimo lottare ai vertici, magari non vincendo per carità, ma il livello è così basso che si poteva fare, soprattutto quando prendi l'allenatore più vincente della tua storia. 

Come credo che quelle dichiarazioni non siano di facciata, perché non solo è quello che fa la Juve e ci si aspetta sempre, come è giusto che sia, ma anche perché in un certo modo ha la necessità di competere anche a livello economico, sia per l'immagine, sia per i piazzamenti che portano più soldi, sia per la possibilità di valorizzare i propri giocatori e venderli tenendo in piedi il bilancio. 

 

Delle parole sulla champions di Allegri non mi pronuncio, ma di uscite a vuoto anche da parte dei dirigenti, ultimamente abbiamo fatto il pieno, basti pensare a Nedved. 

Guarda, noi quest'anno avremmo potuto fare meglio. Come ti accennavo prima, avremmo potuto farlo però traendo il massimo da una delle fasi vantaggiose che ci sono state. Sia Inter che Milan hanno avuto qualche settimana di pareggite, che potevamo sfruttare. Però il mio punto di vista è che le squadre che sanno vivere il momento, sfruttare la fase, sono quelle più forti: ci vogliono giocatori sul pezzo, concentrati, motivati e per me i nostri non lo sono. Può darsi che magari un altro allenatore avrebbe saputo gestire quei momenti meglio ma magari ne avrebbe ciccati degli altri. Insomma, qua competere era una questione di occasione, non di valore. Avremmo potuto far meglio ma non perché lo meritassimo in termini di valore. Quest'anno Allegri ha le sue responsabilità, come sempre: ogni allenatore le ha. Però quando si fanno certi discorsi ci sono delle mistificazioni che mi fanno arrabbiare e che combatto (virtualmente parlando, si intende) con grande vigore:

1) Allegri NON è sempre stato questo. Tutti dicono "sta facendo schifo come sempre" e questo è assolutamente falso. E non è che prima andava meglio solo perché aveva giocatori migliori di quelli attuali ma perché era riuscito a trovare la quadra, a leggere i vari momenti della stagione e a rimanere lucido. Questa volta, non ci è riuscito, sempre rimanendo aderenti al contesto. Da tifoso, non ho mai sofferto così nel vederci giocare da quando c'erano Secco e Blanc, pensa te. 

2) Eh ma Allegri prende 9mln... Gli stipendi nel mondo del calcio non contano assolutamente niente, basta guardare quanto guadagnano da noi A.Sandro, Rabiot, Ramsey, Rugani e potrei continuare. Guardiola guadagna il doppio di Allegri e non ha mai vinto la CL col City, per citarne una. Vogliamo dire che Guardiola è uno schifoso bollito incapace come si fa con Allegri? Anche no. Io credo sia fortemente sopravvalutato ma non mi viene nemmeno in mente di andare a intavolare il discorso sul suo stipendio.

3) Le altre rose sono al nostro stesso livello. Non è propriamente vero perché il calcio non è fatto di figurine. Ti faccio immediatamente un esempio per motivare la mia affermazione: l'Italia che ha vinto l'Europeo per me non era manco una delle 4 più forti, eppure c'è riuscita. Perché? Perché, sempre lo stesso, non giochiamo con le figurine e ci sono i momenti. L'Italia è stata brava a vivere il momento e ad APPROFITTARE di una situazione. Ma è un MIRACOLO che abbia vinto l'Europeo, sarebbe stato perfettamente normale e previsibile se non lo avesse vinto. Esistono squadre che a figurine so più scarse ma c'è proprio quel nonsoché tra i giocatori che ti fa svoltà ed è il caso dell'Europeo. Quanto poi valesse realmente quella nazionale lo abbiamo visto poi in un contesto diverso pochi mesi in avanti; lì non hai avuto quella straordinaria sequenza di fortuna, scaltrezza e quant'altro e infatti siam finiti col sedere per terra.

Il calcio è un gioco semplice ma l'andamento delle stagioni è complicato e segue una quantità di fattori incredibile, alcuni anche poco dipendenti da quello che uno fa. Tutto qua. Io mi batto per riconoscere la complessità del momento storico che la Juventus sta vivendo e non derubricarlo in maniera becera e semplicistica ad "Allegri out".

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, Godai san ha scritto:

Una squadra deve anche essere costruita bene e "funzionare". La nostra é costruita malissimo. Vlahovic, Dybala e Morata non c`entrano niente uno con l´altro. Del centrocampo e dei terzini nemmeno a parlarne. Puoi anche prendere 11 Messi e farli giocare insieme, perderanno tutte le partite nonostante come valore siano nettamente superiore a tutti gli avversari.

 

Anche questa è una falsità.. perché che dybala morata e vlahovic non c’entrano niente è una bugia.. dybala è la classica seconda punta fantasiosa, morata un’attaccante che sfrutta gli spazi e la profondità e vlahovic la punta goleador e fisicata.. si può dire tutto ma non che non siano fatti per stare insieme.

Io credo che ci sia molta ignoranza il vero motivo per cui quest’anno ce la siamo giocata male sono gli infortuni ed il fatto che per 6 mesi abbiamo messo morata a fare quello che non sa fare. Avessimo giocato tutto l’anno con questa squadra senza infortuni probabilmente staremmo giocando per lo scudetto

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Joel Barish ha scritto:

Guarda, noi quest'anno avremmo potuto fare meglio. Come ti accennavo prima, avremmo potuto farlo però traendo il massimo da una delle fasi vantaggiose che ci sono state. Sia Inter che Milan hanno avuto qualche settimana di pareggite, che potevamo sfruttare. Però il mio punto di vista è che le squadre che sanno vivere il momento, sfruttare la fase, sono quelle più forti: ci vogliono giocatori sul pezzo, concentrati, motivati e per me i nostri non lo sono. Può darsi che magari un altro allenatore avrebbe saputo gestire quei momenti meglio ma magari ne avrebbe ciccati degli altri. Insomma, qua competere era una questione di occasione, non di valore. Avremmo potuto far meglio ma non perché lo meritassimo in termini di valore. Quest'anno Allegri ha le sue responsabilità, come sempre: ogni allenatore le ha. Però quando si fanno certi discorsi ci sono delle mistificazioni che mi fanno arrabbiare e che combatto (virtualmente parlando, si intende) con grande vigore:

1) Allegri NON è sempre stato questo. Tutti dicono "sta facendo schifo come sempre" e questo è assolutamente falso. E non è che prima andava meglio solo perché aveva giocatori migliori di quelli attuali ma perché era riuscito a trovare la quadra, a leggere i vari momenti della stagione e a rimanere lucido. Questa volta, non ci è riuscito, sempre rimanendo aderenti al contesto. Da tifoso, non ho mai sofferto così nel vederci giocare da quando c'erano Secco e Blanc, pensa te. 

2) Eh ma Allegri prende 9mln... Gli stipendi nel mondo del calcio non contano assolutamente niente, basta guardare quanto guadagnano da noi A.Sandro, Rabiot, Ramsey, Rugani e potrei continuare. Guardiola guadagna il doppio di Allegri e non ha mai vinto la CL col City, per citarne una. Vogliamo dire che Guardiola è uno schifoso bollito incapace come si fa con Allegri? Anche no. Io credo sia fortemente sopravvalutato ma non mi viene nemmeno in mente di andare a intavolare il discorso sul suo stipendio.

3) Le altre rose sono al nostro stesso livello. Non è propriamente vero perché il calcio non è fatto di figurine. Ti faccio immediatamente un esempio per motivare la mia affermazione: l'Italia che ha vinto l'Europeo per me non era manco una delle 4 più forti, eppure c'è riuscita. Perché? Perché, sempre lo stesso, non giochiamo con le figurine e ci sono i momenti. L'Italia è stata brava a vivere il momento e ad APPROFITTARE di una situazione. Ma è un MIRACOLO che abbia vinto l'Europeo, sarebbe stato perfettamente normale e previsibile se non lo avesse vinto. Esistono squadre che a figurine so più scarse ma c'è proprio quel nonsoché tra i giocatori che ti fa svoltà ed è il caso dell'Europeo. Quanto poi valesse realmente quella nazionale lo abbiamo visto poi in un contesto diverso pochi mesi in avanti; lì non hai avuto quella straordinaria sequenza di fortuna, scaltrezza e quant'altro e infatti siam finiti col sedere per terra.

Il calcio è un gioco semplice ma l'andamento delle stagioni è complicato e segue una quantità di fattori incredibile, alcuni anche poco dipendenti da quello che uno fa. Tutto qua. Io mi batto per riconoscere la complessità del momento storico che la Juventus sta vivendo e non derubricarlo in maniera becera e semplicistica ad "Allegri out".

Sul primo punto concordo, non è sempre stato questo, anzi! . Va anche riconfermato perché altrimenti si commetterebbe lo stesso errore fatto prima con Sarri e poi con Pirlo. 

Sul punto 2 per me è un Ni, nel senso se tu dai tot milioni a qualcuno o se li è meritati, o viceversa hai sbagliato qualcosa tipo qualche valutazione. Ma se tu sei pagato 8 volte di più di altri devi anche dimostrarlo giorno dopo giorno. Vale per i calciatori, per i dirigenti e per gli allenatori. Poi che non scendono in campo i milioni siamo d'accordo. 

Quel "non so che" di cui parli tu è l'amalgama, l'unità di intenti, la coesione. Queste cose le trasmette anche l'allenatore, tipo Conte per fare un esempio, ed è lì che squadre con un bagaglio tecnico inferiore riescono a vincere, e anche questo è mancato ad Allegri. Non avendo più la squadra di un tempo avrebbe dovuto costruire a livello mentale e di gioco, e purtroppo non lo ha fatto questa volta(nel post Conte secondo me lo ha fatto). 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con tutto il rispetto ma del giudizio dei tifosi avversari bisogna sempre fidarsi poco. Un po' dicono che siamo uno squadrone per percularci di più per le magre figure che stiamo facendo, un po' non conoscono perfettamente, da non tifosi, la situazione che abbiamo (infortuni, lo svolgersi di alcune gare, situazione centrocampo ecc.).

 

Insomma ultimamente ci si può fidare poco dei tifosi della Juve e dei loro giudizi (sempre più estremizzati nel classico "squadra da serie C" o "colpa di Allegri"), figuriamoci dei tifosi avversari.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, pinodorato ha scritto:

Sul primo punto concordo, non è sempre stato questo, anzi! . Va anche riconfermato perché altrimenti si commetterebbe lo stesso errore fatto prima con Sarri e poi con Pirlo. 

Sul punto 2 per me è un Ni, nel senso se tu dai tot milioni a qualcuno o se li è meritati, o viceversa hai sbagliato qualcosa tipo qualche valutazione. Ma se tu sei pagato 8 volte di più di altri devi anche dimostrarlo giorno dopo giorno. Vale per i calciatori, per i dirigenti e per gli allenatori. Poi che non scendono in campo i milioni siamo d'accordo. 

Quel "non so che" di cui parli tu è l'amalgama, l'unità di intenti, la coesione. Queste cose le trasmette anche l'allenatore, tipo Conte per fare un esempio, ed è lì che squadre con un bagaglio tecnico inferiore riescono a vincere, e anche questo è mancato ad Allegri. Non avendo più la squadra di un tempo avrebbe dovuto costruire a livello mentale e di gioco, e purtroppo non lo ha fatto questa volta(nel post Conte secondo me lo ha fatto). 

Assolutamente, è così. Quest'anno non è riuscito, con le dovute proporzioni, a fare cose che in precedenza era riuscito a fare. Qua sta la disonestà intellettuale di tanti: dire che non è mai riuscito a farlo. Questo è falso. Mentre è auto evidente che quest'anno non ci sia riuscito ed è anche colpa sua. L'amalgama può dartela in parte l'allenatore ma a volte è proprio una questione intrinseca, legata alle caratteristiche dei giocatori. A volte qualcuno impropriamente la chiama compatibilità. Conte è un eccellente motivatore ma, purtroppo per lui, ha anche un pessimo carattere quindi io non gli firmerei contratti che superino i 12 mesi. Faccio un azzardo: ti dico che la cifra data ad Allegri era anche figlia di averlo scaricato un paio di anni prima per poi tornare indietro con la coda fra le gambe. Tornare indietro, nel calcio come nella vita, non è aggratis. Ma questa è una mia fantasticheria, un'opinione di cui non posso certo avere contezza perché non ero lì quando discutevano. Aggiungo un altro tassello alla discussione. Un punto fondamentale è che questa rosa ha tante questioni contrattuali irrisolte, molti hanno un piede e 4 dita fuori dalla Juve, secondo me. Trovo sia disonesto dire che questa cosa non abbia inciso, perché per esempio per me Dybala se avesse avuto il rinnovo, avrebbe reso molto di più. Lo stesso si può dire di altri, gente che sta qui in attesa di qualcun altro o gente che ha avuto rinnovi a cifre fuori dalla grazia divina e ora si gratta la pancia. Per me è una situazione veramente complessa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma sulla carta infstti siamo alla pari se non superiori, il problema sono stati gli infortuni e per il non allenatore che abbiamo

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisogna trovare un regista, uno che sappia lanciare in verticale e allora niente più scuse,né per l'allenatore né per i giocatori...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Quello che manca, secondo me, è una programmazione, una pianificazione, nella costruzione della rosa.

 

Alla Juve, negli ultimi anni, anche quando c'era ancora Marotta, si "coglievano le occasioni", e si portavano a Torino i giocatori che si riusciva a prendere, e poi la palla passava al mister (Allegri) che in qualche modo riusciva sempre a confezionare la formazione migliore possibile, proprio in virtù della sua flessibilità, capacità di cogliere i momenti, e assenza di "fisse" sui moduli.

Già con Conte questo giochino è durato poco: smaniava per Iturbe (!), voleva Cuadrado a tutti i costi, che la Juve ha preso quando lui se ne è andato ...

 

Il periodo attuale, con il mister "blindato" da un contratto pluriennale, con il ricambio generazionale in pieno svolgimento, potrebbe essere il momento giusto per iniziare una pianificazione seria, ma con la  nostra dirigenza la vedo dura (sentire per esempio l'ultima intervista di Nedved), manca per me una figura di DS all'altezza

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chi dice che la nostra rosa e‘ inferiore a quelle che ci stanno davanti (o peggio ancora dietro...) inventa baggianate per giustificare un allenatore da cacciare a pedate subito. E non c‘e‘ gratitudine che tenga. Lo ringrazio per i 5 scudetti e le due finali di Champions ma e‘ un allenatore finito e cotto.

 

Che la rosa non sia perfetta e‘ palese, ma che sia inferiore e‘ una ca***ata pazzesca. In questa Serie A scarsissima tra l‘altro...

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tempo fa partecipai ad un convegno,  si parlava di impiantistica, quindi allora non ci stavano tante femmine, solo  due, una carina, l'altra era veramente bruttina, finito il convegno ci stava la cena.

Quella meno bella, capito' ad un tavolo vicino al mio, notai che all'inizio stavano tutti in silenzio, dopo il secondo bicchiere di vino se la volevano trombare tutti.

Sarà stato l'alcol a farli parlare così i tuoi amici.

😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Luke Perry ha scritto:

Ma potrebbe dire anche che abbiamo 0 organizzazione tattica, oppure mi vorrai dire che il nostro centrocampo è il 17esimo a livello di forza della serie A? dietro venezia cagliari verona spezia e compagnia .asd 

 

Dai su

È da almeno 3 anni che il nostro centrocampo è tra i peggiori a livello realizzativo e assist della Serie A. Non è un problema solo di quest’anno. C’è un problema enorme li in mezzo e non può essere solo colpa dell’allenatore (o degli allenatori in questo caso). Negare l’evidenza o pensare di essere superiori ai nostri avversari li in mezzo è un grosso errore 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, 8Fabuloso ha scritto:

È da almeno 3 anni che il nostro centrocampo è tra i peggiori a livello realizzativo e assist della Serie A. Non è un problema solo di quest’anno. C’è un problema enorme li in mezzo e non può essere solo colpa dell’allenatore (o degli allenatori in questo caso). Negare l’evidenza o pensare di essere superiori ai nostri avversari li in mezzo è un grosso errore 

L'anno scorso il centrocampo arthur bentancur rabiot e mckennie ha fatto 12 gol, quest'anno con locatelli e zakaria in più solo 7. 

Non è un caso 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.