Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

davjuve

Le motivazioni della CAF sul caso plusvalenze: "Illecito grave, violato l'art.4"

Recommended Posts

1 minuto fa, zebra romana ha scritto:

Ragazzi è la stessa identica situazione di calciopoli…chi c’era in questo forum si ricorderà che parlavamo di motivazioni fatte ad arte e inventate per distruggerci,ma avevamo speranze che potevamo ribaltare la situazione e invece no…hanno rifatto la stessa cosa

Io c'ero, avevo 18 anni e pare tutto uguale, prima individuano la sentenza poi tentato di darle senso

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, lou 65 ha scritto:

sta cippa! vediamo quante portano i libri in tribunale. i bilanci le hanno tutte. mica perché non sei quotato in borsa non aprono un fascicolo di indagine.

Se aprono un indagine sui bilanci il 98% delle società sportive italiane falliscono alla prima pagina!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 minuti fa, DEDONE ha scritto:

Hanno visto la mancanza dell'ombra sulla copertina. vale prova!!!

E la moglie non se n'è accorta! uhuh

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Michi07 ha scritto:

Ho letto le motivazioni e la vedo dura, curioso di sentire le opinioni di AVV. Operanti nel diritto dello sport, sicuramente a breve sapremo. Sulla validità delle intercettazioni come prova hanno citato diversi arresti della Cassazione nonché della Corte Federale. Sulla decadenza hanno detto di aver rispettato i termini. Posto che sembra più un atto difensivo che una sentenza di un giudice e che ci sarebbe da discutere sul merito di ogni singola eccezione, visto che il Collegio di Garanzia non andrà nel merito, per me i -15 rimangono 

rimangono anche per me. ma non certo per le motivazioni. tutte le plusvalenze sono consapevoli. il dolo é provato se un intercettazione rivela che un accusato sta confessando di fare le plusvalenze in maniera sistematica per ottenere un vantaggio  o se il vantaggio si consegue rispetto alle altre.

entrambe le opzioni inesistenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Flyers ha scritto:

"Venendo ora al merito del giudizio rescissorio, appare inevitabile tenere distinte le posizioni riguardanti la Juventus rispetto alle altre squadre. La ragione della necessaria distinzione di merito riposa, ed è considerazione sin troppo ovvia, nella circostanza che la Juventus e i relativi amministratori e dirigenti sono stati oggetto di diffuse e ripetute evidenze dimostrative prodotte dalla Procura federale. Evidenze che connotano un canone di comportamento sistematico e non isolato."

varrebbe a dire che fare troppe operazioni di mercato è reato

 

 

esatto

 

se raccolgo una margherita dal campo va bene perchè non è reato, se ne raccolgo 10 e al telefono dico "che belle margherite che ho preso" diventa reato

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Tardelli2008 ha scritto:

Noo ma scherzi. Quando noi comuni mortali dicevano che era sempre più la AmicidiandreA football club in tanti rispondevano di mandare il curriculum.

Era solo ironia... Scusa non ho messo le faccine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dalla sentenza della Corte Federale: "... non è solo il contenuto testuale di detto "Libro Nero di FP", di per sé sin troppo esplicito. Rileva piuttosto (quale conferma irredimibile del relativo esatto contenuto) il contesto nel quale esso è stato redatto. Emerge invero che detto "Libro" fosse stato redatto dal Cherubini come documento da utilizzare nella propria discussione con Paratici in fase di negoziazione del proprio rinnovo contrattuale (la circostanza è confermata delle stesse dichiarazioni del Cherubini ...)". Chiaro, notorio, ovvio; anzi, accade sovente che si vada dal proprio superiore a negoziare il rinnovo del contratto con un bel libro nero per ricordargli i falsi in bilancio e i vari altri reati che ha commesso. Quale modo migliore per ottenere il rinnovo o un aumento dello stipendio? Dovremmo utilizzarlo tutti. 

Più seriamente, io non credo che qualcuno avrà interesse a domandarsi seriamente chi aveva chiesto a Cherubini quegli appunti e a beneficio di chi sono stati scritti. Anzi, difficilmente sentiremo parlare ulteriormente di questa palese sciocchezza delle motivazioni della sentenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Federico87 ha scritto:

Ma in tutte queste pagine sono spiegati i motivi con cui hanno quantificato 15 punti di penalizzazione, e non 3, 9 o 12?

Perchè con 15 sicuramente non ti facevano arrivare in Champions.

 

PS: che poi ad essere onesti te ne hanno dati 15 e ti hanno creato un marasma tale da far 1 punto su 6 nelle successive partite

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, zoff70 ha scritto:

Da Tuttosport

"La sentenza appare decisamente robusta e ben motivata", ha spiegato all'Ansa il professor Salvatore Sica, esperto di diritto sportivo: "Non voglio avventurarmi in pronostici, ma sovvertire la sentenza da parte della Juventus sarà difficile. La parte più complicata, dal punto di vista del procedimento sportivo, era quella dell'ammissibilità a nuovo giudizio. Ma la Corte ha colto un punto importante perché con la revocazione si dà luogo, di fronte a nuovo materiale probatorio, a un vero e proprio nuovo processo sportivo ed è quello che è stato fatto. Il cuore delle motivazioni è nella violazione dell'articolo 4, comma 1, ovvero la violazione dei doveri di correttezza, lealtà e probità. Un'argomentazione che dà grande margine di valutazione discrezionale alla Corte sulla pena"

 

Non so perchè ma mi sembra un cognome napoletano .ghgh

Un nuovo preocesso sportivo senza possibilità di appello però...fantastico.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, zoff70 ha scritto:

Da Tuttosport

"La sentenza appare decisamente robusta e ben motivata", ha spiegato all'Ansa il professor Salvatore Sica, esperto di diritto sportivo: "Non voglio avventurarmi in pronostici, ma sovvertire la sentenza da parte della Juventus sarà difficile. La parte più complicata, dal punto di vista del procedimento sportivo, era quella dell'ammissibilità a nuovo giudizio. Ma la Corte ha colto un punto importante perché con la revocazione si dà luogo, di fronte a nuovo materiale probatorio, a un vero e proprio nuovo processo sportivo ed è quello che è stato fatto. Il cuore delle motivazioni è nella violazione dell'articolo 4, comma 1, ovvero la violazione dei doveri di correttezza, lealtà e probità. Un'argomentazione che dà grande margine di valutazione discrezionale alla Corte sulla pena"

 

Non so perchè ma mi sembra un cognome napoletano .ghgh

praticamente sull'articolo 4, sulla lealta' possono fare quello che ca.....zo gli pare

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, DEDONE ha scritto:

Non c'è reato.

Ma la corte suppone che ci sia.

E questo basta per condannarti.

Livello medioevo durante l'inquisizione.

Non è neanche così.

Non suppongono niente; hanno intercettazioni e documenti che trattano di una pratica che non è reato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, Xanatas ha scritto:

"La Juve ha violato le regole in una situazione non normata"

 

è scritto così, non scherzo!

No. Non ci credo. A che pagina è scritta questa cosa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, zoff70 ha scritto:

Da Tuttosport

"La sentenza appare decisamente robusta e ben motivata", ha spiegato all'Ansa il professor Salvatore Sica, esperto di diritto sportivo: "Non voglio avventurarmi in pronostici, ma sovvertire la sentenza da parte della Juventus sarà difficile. La parte più complicata, dal punto di vista del procedimento sportivo, era quella dell'ammissibilità a nuovo giudizio. Ma la Corte ha colto un punto importante perché con la revocazione si dà luogo, di fronte a nuovo materiale probatorio, a un vero e proprio nuovo processo sportivo ed è quello che è stato fatto. Il cuore delle motivazioni è nella violazione dell'articolo 4, comma 1, ovvero la violazione dei doveri di correttezza, lealtà e probità. Un'argomentazione che dà grande margine di valutazione discrezionale alla Corte sulla pena"

 

Non so perchè ma mi sembra un cognome napoletano .ghgh

image.thumb.png.a58a28ceaf32ba687337876d3d3df862.png

Professore ordinario di Istituzioni di Diritto Privato e titolare di Diritto dello Sport, è avvocato e partner di uno studio legale con sedi a Salerno e Roma. Ha pubblicato numerosi articoli e libri in materia di diritto privato e di diritto comparato su svariati argomenti (responsabilità civile, nuove tecnologie, contratti, politica del diritto). è il direttore del Laboratorio In.Di.Co. dalla fondazione. È membro del Consiglio Nazionale Forense e V. Presidente della Scuola Superiore dell'Avvocatura. Ex membro del Comitato Scientifico del Consiglio Superiore della Magistratura e dell'Agenzia per il Terzo Settore.

È membro del comitato scientifico delle Riviste “Il Diritto dell'Informazione e dell'Informatica”, “Rivista di Diritto ed Economia dello Sport”, "Rassegna di diritto civile", "Diritto Mercato e Tecnologia", condirettore di “Comparazione e Diritto Civile” e “Comparative Law Review”, È anche membro del Direttivo dell'Associazione Italiana di Diritto Comparato ed è Socio della Società italiana studiosi diritto civile (SIRDIC) e dell'Associazione italiana civilisti.

Collabora, come giornalista, con diversi quotidiani nazionali e canali televisivi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Street Spirit ha scritto:

Un nuovo preocesso sportivo senza possibilità di appello però...fantastico.

😑

1 minuto fa, giak1975 ha scritto:

praticamente sull'articolo 4, sulla lealta' possono fare quello che ca.....zo gli pare

Già..

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, zoff70 ha scritto:

Da Tuttosport

"La sentenza appare decisamente robusta e ben motivata", ha spiegato all'Ansa il professor Salvatore Sica, esperto di diritto sportivo: "Non voglio avventurarmi in pronostici, ma sovvertire la sentenza da parte della Juventus sarà difficile. La parte più complicata, dal punto di vista del procedimento sportivo, era quella dell'ammissibilità a nuovo giudizio. Ma la Corte ha colto un punto importante perché con la revocazione si dà luogo, di fronte a nuovo materiale probatorio, a un vero e proprio nuovo processo sportivo ed è quello che è stato fatto. Il cuore delle motivazioni è nella violazione dell'articolo 4, comma 1, ovvero la violazione dei doveri di correttezza, lealtà e probità. Un'argomentazione che dà grande margine di valutazione discrezionale alla Corte sulla pena"

 

Non so perchè ma mi sembra un cognome napoletano .ghgh

In questi giorni i media e le istituzioni sfodereranno il meglio che ci possa essere.

Il fatto che la giustizia sportiva sia un colabrodo unico non lo sottolinea nessuno.

Che le accuse son fatte su supposizioni non gli interessa a nessuno.

Qui si mette in luce come all'0interno di questo pisciatoio sono stati bravi a preparare le motivazioni.

Il diritto che muore in mano a pseudogiuristi!!!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, zoff70 ha scritto:

Ma la Corte ha colto un punto importante perché con la revocazione si dà luogo, di fronte a nuovo materiale probatorio, a un vero e proprio nuovo processo sportivo ed è quello che è stato fatto

eccerto, all'insaputa dell'imputato. 😂😖

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Street Spirit ha scritto:

Possa anche capire ma...cosa ti aspettavi?

Dovevano per forza scriverle così...perché già è tutto tirato per i capelli, figuriamoci se pure loro esprimevano permplessità nella loro stessa sentenza.

Parlavo in generale 

È come combrattere contro i mulini a vento .

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, La Vecchietta di Ceferin ha scritto:

image.thumb.png.a58a28ceaf32ba687337876d3d3df862.png

Professore ordinario di Istituzioni di Diritto Privato e titolare di Diritto dello Sport, è avvocato e partner di uno studio legale con sedi a Salerno e Roma. Ha pubblicato numerosi articoli e libri in materia di diritto privato e di diritto comparato su svariati argomenti (responsabilità civile, nuove tecnologie, contratti, politica del diritto). è il direttore del Laboratorio In.Di.Co. dalla fondazione. È membro del Consiglio Nazionale Forense e V. Presidente della Scuola Superiore dell'Avvocatura. Ex membro del Comitato Scientifico del Consiglio Superiore della Magistratura e dell'Agenzia per il Terzo Settore.

È membro del comitato scientifico delle Riviste “Il Diritto dell'Informazione e dell'Informatica”, “Rivista di Diritto ed Economia dello Sport”, "Rassegna di diritto civile", "Diritto Mercato e Tecnologia", condirettore di “Comparazione e Diritto Civile” e “Comparative Law Review”, È anche membro del Direttivo dell'Associazione Italiana di Diritto Comparato ed è Socio della Società italiana studiosi diritto civile (SIRDIC) e dell'Associazione italiana civilisti.

Collabora, come giornalista, con diversi quotidiani nazionali e canali televisivi.

Di Salerno 😅

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minutes ago, lou 65 said:

le dimissioni in blocco sono state spiegate talmente tante volte che a leggervi fate cadere le braccia.

Raccogli le braccia e ripetimi per favore spiegate da chi? Ah gia', spiegate dai grandi strateghi in societa' che cosi avevano piu' tempo per difendersi nelle sedi opportune, complimentoni. Te credi a babbo natale mentre io ho i piedi sulla terra. Pero' devo dire che la tua filosofia aiuta ad essere ottimisti, bravo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me pare assurdo che si possa fare un processo sportivo prima che si sia pronunciata la giustizia ordinaria, provocando milioni di danni a un'azienda. Sul resto non faccio l'avvocato ma se una cosa non è illegale non è illegale manco se la faccio 1000 volte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
39 minuti fa, twentynine ha scritto:

raga è inutile che ci arrabattiamo, ci hanno già mandato in b. stesso film del 2006

ma basta con questi messaggi, basta.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.