Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Beetgogh

Una riflessione (lunga) sul "DNA" della Juventus

Recommended Posts

Solito discorso inutile che vuole giustificare il richiamo di Allegri.

Tutte le squadre che vincono sono solide e toste non solo la Juve. Il Bayern che sta vincendo in questi anni, per esempio, e' tostissimo e non gioca di "palla lunga e pedalare".

Il richiamo a Pirlo per il "bel giuoco" e' ora diventato anche stucchevole. Quando e' stato ingaggiato non si sapeva minimamente come avrebbe giocato e il suo fallimeno non dipende da una ricerca sbagliata del "bel giuoco", ma dal fatto che e' un allenatore inesperto, messo li' solo per compiacere lo spogliatoio.

A questa squadra serve prima di tutto un allenatore.

Senza contare che i tempi cambiano e bisogna aggiornarsi.

Il calcio all'italiana non sta pagando da nessuna parte.

Come Juve e come nazionale abbiamo vinto l'ultima volta con Lippi che non giocava cosi'.

Un ritorno di Allegri in cambio di Pirlo serve solo perche' e' un allenatore vero, ma anche altri allenatori veri e non apprendisti andrebbero bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, AlvaritoCR93(Arturo) ha scritto:

L’ha spiegato anche Allegri al club ed erano le stesse cose che vado dicendo da anni 

 

con gli Agnelli non si cambierà mai, siamo condannati ad essere una Roma d'Europa

Mah, abbiamo fatto la prima finale europea nel 1973 (tralascio la coppa delle fiere). 

Quindi 48 anni fa, durante i quali abbiamo fatto 18 finali tra cdc/CL, coppa coppe e uefa. 

Non conto le supercoppe, l'intertoto e l'intercontimentale. 

Significa una finale ogni 2,6 anni. 

Roma europea un paio di ciufoli

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parlare di DNA di una squadra non ha Senso , ha senso parlare di tradizione e di priorità : la dirigenza Juve ( sempre la stessa da sempre in una continuità senza eguali nel calcio professionistico di alto livello ) , anche nell’avvicendarsi delle figure apicali , dei direttori sportivi e del management hanno sempre perseguito ( salvo rarissimi casi che hanno fatto epoca proprio perché tentativi sporadici e quasi unici ) la via della sostenibilità economica , di una certa immagine di rigore , disciplina , di concretezza e di affidabilità .. e di conseguenza la scelta della gran parte dei  calciatori e ‘sempre stata fatta coerentemente con questi principi ai quali poi aggiungere alcuni calciatori fuori dal coro ( nel tempo abbiamo avuto enormi giocatori solisti  magari anarchici di grande talento , giocatori meno aderenti al resto della squadra ma che hanno rappresentato il plus )... negli ultimi 10/15 anni il calcio e’ cambiato completamente ed e’ molto complesso rimanere fedeli ad un idea di solidità se vuoi puntare a essere un top club ( ci prova L atletico Madrid e ci riesce il Bayern ma con i fuoriclasse !!!)rimane però che in effetti nella costruzione della squadra abbiamo sempre più puntato sulla solidità che sulla fantasia: tridenti messi neymar e suarez insieme a iniesta e  Dani alves etc  o benzema  Ronaldo bale  Insieme a modric Marcelo etc etc non sarebbero mai stati concepiti da noi al di là del costo E del nome  dei giocatori .. e’ questione di filosofia .. solo in rari casi abbiamo avuto squadre molto tecniche in quasi tutti i reparti ( la Juve del trap ad esempio post 1982 era una di queste peccato poi che si giocasse molto all’italiana , ma sapevamo  comunque essere spettacolari ma si parla di preistoria ) ...si deve cercare di cambiare filosofia : la garra ci deve essere ma la qualità deve essere di primissima scelta altrimenti in Europa sarai sempre un outsider con poche possibilità di trionfare , oppure devi creare una squadra Corsa con un gioco talmente aggressivo e organizzato ( come ad esempio la Juve di Lippi ) e con solo alcuni elementi tecnici che ti fanno ridurre il gap con i più forti , ma per perseguire questa strada ci vuole enorme competenza e idee forti .

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, RogerWaters ha scritto:

Mah, abbiamo fatto la prima finale europea nel 1973 (tralascio la coppa delle fiere). 

Quindi 48 anni fa, durante i quali abbiamo fatto 18 finali tra cdc/CL, coppa coppe e uefa. 

Non conto le supercoppe, l'intertoto e l'intercontimentale. 

Significa una finale ogni 2,6 anni. 

Roma europea un paio di ciufoli

Perché la Roma in campionato non è arrivata tante volte seconda? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, AlvaritoCR93(Arturo) ha scritto:

Perché la Roma in campionato non è arrivata tante volte seconda? 

Dai su non è la stessa cosa. 

Puoi perdere una finale per enne motivi o un episodio, e noi lo sappiamo bene. 

Un campionato no

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella riflessione, secondo me però non sottolinei come la Juve abbia giocato 9 finali della coppa più importante, ed è difficile credere che questo problema di gioco o mentalità poco europea venga fuori solo in finale. Se fosse così, secondo me, non ci sarebbero state 9 finali. 

Nelle ultime due, ad esempio, il gap non era certo nell'allenatore o nella mentalità. Era semmai nei giocatori, prima di tutto. Va sottolineato come la Juve difficilmente in Europa parte tra le favorite, soprattutto nel calcio moderno. Basta scorrere le rose delle partecipanti.

 

Per il resto, condivido molto la prima parte del tuo discorso e aggiungo che in questi 48 anni un'altra cosa che non si è mai vista alla Juve è un progetto vincente che non funzionasse sin da subito, dal primo anno. I grandi cicli, tutti, si sono rivelati immediatamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, RogerWaters ha scritto:

Dai su non è la stessa cosa. 

Puoi perdere una finale per enne motivi o un episodio, e noi lo sappiamo bene. 

Un campionato no

La Roma ha più coppe Italia che scudetti come noi più uefa che Champions 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non esiste un DNA, ogni società decide cosa vuole essere e per quanto tempo.

 

L'Atalanta di questi anni non è certo quella di 10 anni fa; così come c'è un Milan pre-Berlusconi (spesso difensivo) e un Milan post-Berlusconi; c'è un Barcellona pre-Cruijff e quello dopo; c'è il Liverpool che vince la CL 2005 con un calcio iper-speculativo e quello iperoffensivo che la vince nel 2019; c'è la Juventus di Capello che godeva a vincere 1-0, e quella spettacolare e iperoffensiva del primo ciclo Lippi che ti batteva 6-1 il Milan e del primo anno di Conte.

 

Le squadre le fanno i dirigenti, gli allenatori e i calciatori stessi. Che cambiano di anno in anno. 

 

Se esiste un DNA alla Juve è unicamente quello di vincere. Il come può variare.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, AlvaritoCR93(Arturo) ha scritto:

La Roma ha più coppe Italia che scudetti come noi più uefa che Champions 

In coppa uefa partecipavano le squadre che oggi per il piazzamento in  classifica farebbero la champions, tranne la prima ovviamente 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tanti (tifosi compresi) in questi ultimi anni hanno fatto troppo i raffinati, come quei bambini viziati che a furia di essere trattati troppo bene finiscono per diventare dei parassiti insoddisfatti. 

Tutti quegli scudetti di fila hanno dato alla testa e viziato un ambiente che rendeva al meglio quando manteneva una costante cultura del lavoro a cominciare dagli allenamenti e dalle motivazioni trasmesse ai giocatori in campo. 

Adesso vedi giocatori con stipendi da nababbi con la pancia piena, abulici e demotivati, e tifosi viziati che si sentivano delusi anche quando si vinceva "solo" lo scudetto... 

 

Ora beccatevi il ritorno alla realtà... 

Si è preso Ronaldo, si sono cacciati dirigenti e allenatori, e si è persa l'anima e lo spirito di questo club. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Strònzata galattica dietro al quale il tifoso juventino continua a trincerarsi per giustificare i fallimenti europei. La Juve degli ultimi 20 anni ha quasi sempre giocato da schifo perchè non è mai riuscita a costruire rose sensate per caratteristiche(anche se magari forti come valore assoluto), puntando poco su determinate tipologie di giocatori. Iniziamo a prendere gente tecnica, giovane e dinamica, e poi vediamo... la Juve di Lippi di fine anni 90 è stata una delle squadre più spettacolari degli ultimi 30 anni

  • Mi Piace 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

basta che ritorni un allenatore come Lippi e un dirigente come Moggi sistemeremo almeno il 50% dei nostri problemi......

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minutes ago, Cipio said:

Se io perdo una partita con la bellezza, quindi giocando bene (terremoti e saette), so che posso giocarmela, che sono stato comunque bravo, che ho delle capacità, che magari alla seconda volta, se gioco ancora meglio, posso vincerla, l'esempio è il Liverpool, di anno in anno non ha fatto altro che perfezionare il suo gioco, giocare bene da loro equivale ad essere efficienti, se sei efficiente vinci e fai sudare acido a qualsiasi avversario, anche irraggiungibile. Per farlo naturalmente ti serve la combinazione giusta di tecnica e gioco di squadra. 
Al contrario, se tu giochi di furbizia (mi viene in mente Mourinho), proprio per l'imponderabilita' del calcio, tu difficilmente potrai replicare la cosa, e da un grande successo potresti passare a una gran figuraccia, mentre la prima cosa come detto è facilmente replicabile. È come l'esperienza nel fare una determinata attività, più la faccio e più mi automatizzo a farla. 
La "furbizia" sta alla speculazione (compreso il farsi troppe menate), per come vedo il calcio io, contrario alla bellezza e semplicità di questo sport.

 

Aggiungo un aneddoto a parte per ricollegarmi al post iniziale. 
Lippi, l'allenatore da tutti più celebrato specie per le sue vittorie europee, disse che il giocatore più forte che abbia mai allenato è Zidane, Zidane che è emigrato a fare fortuna europea a Madrid portandosi con se il pallone d'oro vinto qui. Questo riassume un po' il tutto.

La Juve, tranne rare eccezioni, è sempre stata gestita con oculatezza guardando più al bilancio che ai risultati sportivi ed è questo l'unico motivo per cui non abbiamo un palmares europeo a livello di Real o Milan. La cessione di Zidane e Vieri da questo punto di vista è emblematica; su quei due 25enni più Del Piero ci potevi costruire un ciclo vincente di altri 4/5 anni e invece li hai venduti sul più bello... Il bel calcio è una condizione quasi sempre necessaria per arrivare alla vittoria, ma senza campioni non si va da nessuna parte.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, zoff70 ha scritto:

Per vincere ci vogliono i grandi giocatori .sisi il resto come moduli,DNA ecc mi sono sempre sembrati discorsi che lasciano il tempo che trovano .sisi

Verissimo ma x un immenso Platini ci vuole anche un Bonini. Oggi abbiamo CR ma non vedo né Bonini, né Furino, né Di Livio, nemmeno un Prandelli, solo fighetti viziati che perdono tutti i contrasti ma attivissimi solo sui social

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si solo che il DNA della Juve di questi Agnelli non è più il mio. Non abbiamo più il rispetto di nessuno.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

A raccogliere poco in Europa? Ma cavolo 2 finali in 5 anni, sempre ai quarti.......lasciamo perdere va...teniamoci il clacio liquido europeo che ci portera finalmente la CL

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, eli2000 ha scritto:

Verissimo ma x un immenso Platini ci vuole anche un Bonini. Oggi abbiamo CR ma non vedo né Bonini, né Furino, né Di Livio, nemmeno un Prandelli, solo fighetti viziati che perdono tutti i contrasti ma attivissimi solo sui social

.ok

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora che anche gli ultimi rimasugli contiani sono alla frutta, bisogna richiamare Allegri, fargli 5 anni di contratto tanto per iniziare, ma cin l'obiettivo di farne il nostro Fergusson, dargli carta bianca sulle scelte e fargli costruire la SUA Squadra.

Vedrete che sarà molto più europea di quello che pensate.

Allegri ha allenato una Juventus marchiata dai 3 scudetti di fila e per quel che poteva l'ha cambiata portandola in finale due volte.

Sarei curioso di vedere cosa farebbe con una squadra da impostare da capo come è adesso la Juventus

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, Juve★★★ said:

Secondo me parlare di DNA per i club è una grossa stupidaggine, mica parliamo di persone.

Tanti club hanno modificato la propria storia con scelte rivoluzionarie. Non è che Real e Barcellona sono nate giocando un calcio offensivo e vincendo...

Lo stesso Milan ha cambiato la propria storia europea con Sacchi. Il Liverpool ha svoltato negli ultimi anni con Klopp, che ha applicato un modo di giocare diverso rispetto al passato. Lo stesso dicasi Guardiola con il City. E il Bayern tanto decantato oggi, sino ai primi anni duemila vinceva sempre con il classico gioco all'italiana, difesa e contropiede. Ora invece mostra un ottimo calcio.

Noi abbiamo vinto l'ultima Champions giocando un calcio propositivo e con tre attaccanti, chi lo ha stabilito che alla Juve non si possa vincere con un calcio propositivo?

Lo stabiliscono i giocatori che comperi. Se hai un centrocampo composto da Rabiot e Bentancur non puoi giocare propositivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Condivido la prima parte del discorso sul DNA Juve...

 

Non concordo invece sul fatto che si scontri con il calcio Europeo...la Juve ha perso 7 finali di CL...ora tolte le ultime due, dove abbiamo giocato con squadre nettamente più forti con Barca e Real che hanno duopolizzato il calcio Europeo per 10 anni, per me le differenze di vittoria/sconfitta in CL non si possono attribuire al gioco o alla filosofia...

 

Se Arrivi in Semifinale e in Finale, di regola, hai fatto il tuo...poi negli ultimi 90/180 minuti, i risultati, a maggior ragione se c'è equilibrio in campo tra le due squadre, possono benissimo essere decisi dagli episodi...

 

Ricordiamo che l'Atletico, facendo un calcio speculativo, è arrivato ad 1 minuto dalla vittoria della CL...e la volta dopo sono andati ai rigori, dove appunto potevano vincere benissimo entrambi..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il DNA Juventus, al contrario di quanto tanti pensano, non è legato alle caratteristiche della squadra. È sempre stato legato alla Proprietà, e, di conseguenza, alla Dirigenza.

Purtroppo, dopo che ci hanno lasciato prima l'Avvocato, e poi il Dottore, il DNA si è parecchio indebolito.

Con l'avvento di AA in Presidenza, il DNA si era rinvigorito. In questi ultimi anni però c'è qualcosa che non va. Qualcosa che non sappiamo.

Speriamo nell'intervento di JJ. Ammesso che si ricordi di avere la Juventus nel DNA di Famiglia...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

quoto tutto, credo che il fine di Agnelli sia essere più competitivi in europa probabilmente ha messo anche in conto di non vincere in Italia ma cercare quel quid in più per migliorare in Europa, con Allegri abbiamo fatto 2 finali verissimo ma che non ci sia quel quid in più è lampante

3 minuti fa, JuventusJack ha scritto:

Condivido la prima parte del discorso sul DNA Juve...

 

Non concordo invece sul fatto che si scontri con il calcio Europeo...la Juve ha perso 7 finali di CL...ora tolte le ultime due, dove abbiamo giocato con squadre nettamente più forti con Barca e Real che hanno duopolizzato il calcio Europeo per 10 anni, per me le differenze di vittoria/sconfitta in CL non si possono attribuire al gioco o alla filosofia...

 

Se Arrivi in Semifinale e in Finale, di regola, hai fatto il tuo...poi negli ultimi 90/180 minuti, i risultati, a maggior ragione se c'è equilibrio in campo tra le due squadre, possono benissimo essere decisi dagli episodi...

 

Ricordiamo che l'Atletico, facendo un calcio speculativo, è arrivato ad 1 minuto dalla vittoria della CL...e la volta dopo sono andati ai rigori, dove appunto potevano vincere benissimo entrambi..

però non le han vinte e sono state eccezioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Cipio ha scritto:

Zidane che è emigrato a fare fortuna europea a Madrid

Beh, Zidane ha avuto più di una possibilità per fare fortuna europea anche da noi, e non era certo limitato dalla nostra mentalità. È stato messo almeno per due anni nelle condizioni ideali per vincere la coppa già da noi, ma non ha mai fatto la differenza nelle due finali. Poi quando era a Madrid l'abbiamo pure eliminato, sempre perché noi abbiamo poca mentalità europea... 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, The Italian Giants ha scritto:

Non esiste un DNA, ogni società decide cosa vuole essere e per quanto tempo.

 

L'Atalanta di questi anni non è certo quella di 10 anni fa; così come c'è un Milan pre-Berlusconi (spesso difensivo) e un Milan post-Berlusconi; c'è un Barcellona pre-Cruijff e quello dopo; c'è il Liverpool che vince la CL 2005 con un calcio iper-speculativo e quello iperoffensivo che la vince nel 2019; c'è la Juventus di Capello che godeva a vincere 1-0, e quella spettacolare e iperoffensiva del primo ciclo Lippi che ti batteva 6-1 il Milan e del primo anno di Conte.

 

Le squadre le fanno i dirigenti, gli allenatori e i calciatori stessi. Che cambiano di anno in anno. 

 

Se esiste un DNA alla Juve è unicamente quello di vincere. Il come può variare.

la Juventus di Capello in Europa faceva ridere

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Bluesjuve ha scritto:

quoto tutto, credo che il fine di Agnelli sia essere più competitivi in europa probabilmente ha messo anche in conto di non vincere in Italia ma cercare quel quid in più per migliorare in Europa, con Allegri abbiamo fatto 2 finali verissimo ma che non ci sia quel quid in più è lampante

però non le han vinte e sono state eccezioni

non le han vinte per un CASO .ghgh

Sono state eccezioni, in un mondo dove Real e Barca hanno fatto un calcio a parte rispetto a tutte le altre squadre del Mondo...dimmi quando è stata l'ultima volta che Real o Barca hanno perso una finale di Champions

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.