Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 05/24/2019 in Posts

  1. 124 points
  2. 98 points
    In vista del 34° anniversario della tragedia dell'Heysel, bellissimo gesto da parte dell'Associazione della Memoria Storica Granata (Museo del Grande Torino e della leggenda granata) in onore dei 39 angeli volati in cielo il 29 maggio del 1985. L'associazione, non nuova ad azioni in difesa della memoria (ricordiamo la mostra "Heysel e Superga tragedie sorelle" in collaborazione con saladellamemoriaheysel.it), ha esposto uno striscione con la scritta "+39 Rispetto" su sfondo granata, durante Torino Lazio! Per questo e per il prossimo weekend lo stesso striscione sarà esposto anche fuori dal Museo. "Considerato il recente Daspo della Juventus FC allo sconsiderato che ha mimato l’aeroplano durante l’ultimo derby, siamo certi di essere sulla strada giusta.
 Sfottiamoci a volontà, insultiamoci pure se vogliamo, ma lasciamo stare i morti, loro non possono difendersi.
 Difenderli spetta a noi". Questo il testo che si legge sul loro sito. Dopo lo striscione in onore del Grande Torino comparso nella Curva Sud dello Stadium e la presenza della Juventus a Superga (attraverso una delegazione dello Juventus Museum) in occasione del 70° anniversario della tragedia granata, un altro passo verso quei rapporti di civiltà che due squadre come Juve e Toro, le rispettive tifoserie, e una città come Torino (culla del calcio italiano), meritano senza se e senza ma. Chi conosce il valore della Storia, chi comprende il significato della Memoria, deve gettare i semi per far crescere il Futuro. Insieme possiamo. Grazie di cuore, ragazzi! 70 angeli in un unico cielo!
  3. 91 points
  4. 69 points
    Benvenuto! Finalmente giocheremo a calcio! Tutti sognavamo Guardiola, ma lui era la miglior scelta possibile tra i prendibili. Inzaghi&co sarebbero stati imbarazzanti. Forza Maurizioneeeeeee! Ora ci vuole un restyling e un corso di buone maniere, oltre ad un GRAN mercato, visto che le partite le vincono i giocatori.
  5. 54 points
  6. 49 points
  7. 45 points
  8. 45 points
  9. 42 points
    Hanno preso dg e allenatore, l'ammissione della nostra superiorità. Volevano moggi, presero Lippi, poi ibra e vieira, asamoah, ora Marotta e conte. E festeggiano quello che chiamavano dopato e venduto
  10. 42 points
  11. 40 points
    Grazie Max per i titoli che ci hai portato in bacheca, ma di te mi rimarrà solo un ricordo: il periodo in cui smisi di guardare le partite e mi aggiornavo solo sul risultato.
  12. 37 points
    Già... se andasse via Cancelo saremmo a posto con Hisaj. Come dire: "se la mia ragazza mi molla nessun problema, tanto mi rimane la mano destra"
  13. 37 points
  14. 33 points
    “Unico ideale è la bellezzae, se è solo un'illusione,non svegliatemi dal sogno:le rivoluzioni non le fa la bellezza,però c'ho una certezza:verrà il giorno che ne avranno bisogno” Alla fine quel giorno è arrivato!! la società lo ha capito, abbiamo bisogno di te per vincere in Europa! Benvenuto mister Sarri! Guida la rivoluzione che attendiamo da oltre 20 anni !!
  15. 32 points
    Lo capisco, avrà ancora l'incubo di Rugani e De Sciglio centrali
  16. 31 points
  17. 30 points
    Scelta imbarazzante, l avvocato si starà rivoltando nella tomba. Spero mi smentisca ma sono molto deluso, mi sarei aspettato tutto tranne che sarri. Mi raccomando niente più dichiarazioni agghiaccianti come "ti rispondo perché sei carina", umiltà e intelligenza che quest occasione non te la saresti meritata per quello che hai detto su di noi (e non solo).
  18. 29 points
  19. 27 points
    Anche per questa XII edizione del premio "Giocatore Juventino dell'anno" avete deciso il vincitore tramite il sondaggio su VecchiaSignora.com. Vince Cristiano Ronaldo che ha ricevuto la targa rappresentativa! Ecco la foto: Lo staff di VecchiaSignora.com ringrazia per la consueta e gentile disponibilità l'area comunicazione della Juventus e in particolar modo la Dott.ssa Enrica Tarchi.
  20. 27 points
    Ieri partecipo ad un corso di formazione. Il docente è un prescritto, la sala conta un centinaio di dipendenti della mia Azienda. Il docente prescritto inizia a parlare di RISULTATI ed AZIONI e prende come esempio l'Inter di Moratti. Tutto bello gasato "L'Inter di Moratti spendeva un sacco di soldi ma non vinceva. Comprava Vieri, Ronaldo ecc. Ma non vinceva perchè le sue AZIONI erano sbagliate e non portavano i RISULTATI sperati". Tutti ad ascoltare, ma io avevo già capito dove voleva arrivare il prescritto. Prosegue quindi nel suo discorso "L'Inter sbagliava a fare questo, l'Inter sbagliava a fare quello. Poi ad un certo punto è successo qualcosa e l'Inter ha iniziato a vincere. Qualcuno sa dirmi cosa è successo?" . Era tutto serio, un docente di quelli tosti abituati a fare i discorsoni. Nessuno dei timidi colleghi risponde. Alzo la mano. Il docente "tu, bravo. Che cosa ha fatto l'Inter per ottenere RISULTATI?" aspettandosi una riposta scontata del tipo "ha cambiato le sue AZIONI". Con quell'espressione tipica di chi sa di avere la platea in pugno che gli da corda per andare avanti nel suo discorso. Io " l'Inter per iniziare a vincere si è inventata Calciopoli " . Scatta il boato della sala, mentre fissavo negli occhi il docente prescritto. Il capo mi ha fulminato, ma sono diventato l'eroe della sala. Il tizio piazza un falso sorriso a denti stretti, incassa il colpo ed inizia una prevedibile manfrina sull'ingaggio di Mourinho e sul fatto che grazie a lui l'Inter ha cambiato le sue azioni ed ha vinto il triplete. Da li in poi il corso è proseguito con continue frecciate alla Juventus. Gliel'ho messa in quel posto, a sto prescritto.
  21. 26 points
  22. 25 points
  23. 24 points
  24. 24 points
    Mestalla, fila 15, posto 164: Vicente Navarro Aparicio, classe ‘28, ha sempre visto la partita lì. Poi ha perso la vista, e accanto a lui c’era il figlio che gliela raccontava. Nel 2016 è morto, e ora il club lo omaggia con una la sua effigie in bronzo, sul suo sedile. quando sentire conta quanto vedere. Questo racconta la storia di Vicente Navarro Aparicio, per una vita tifoso del Valencia, tanto appassionato che quando è diventato cieco ha continuato ad andare allo stadio. Con suo figlio, che gli raccontava quello che succedeva in campo vicente a Mestalla si sedeva sempre nello stesso posto, e da questa primavera il suo seggiolino è occupato per sempre. Il Valencia nell’anno del centenario ha deciso di rendere omaggio a lui, ai non vedenti e soprattutto alla passone che caratterizza i tifosi ‘Ché’ perfettamente simbolizzata da Navarro. Il posto 164 della fila 15 della tribuna centrale è occupato da una scultura in bronzo che ritrae un uomo con bastone mentre guarda la partita. È lui, Vicente Navarro Aparicio. Che quando è morto nel 2016 era il socio numero 18 per anzianità del valencia Vicente era un operaio della Campsa. Era nato nel 1928 già con problemi alla vista, poteva vedere solo da un occhio. Nel 1985, quando aveva 54 anni, a causa di un distacco della retina ha perso la vista nell’unico occhio che poteva usare e si è affiliato alla Once, l’associazione (da noi celebre per aver sponsorizzato una squadra di ciclismo) che si occupa dei non vedenti raccogliendo denaro attraverso la lotteria. Vicente è stato un venditore della Once fino al 1994, anno nel quale è andato in pensione. SENTIMENTO ETERNO È morto nel 2016, e per tutti questi anni ha sempre continuato ad andare a Mestalla col figlio. Quando divenne completamente cieco decise solo di cambiare posizione: dal Settore 16, più lontano, passò alla Tribuna Centrale, per essere più vicino al prato e sentire meglio la gara. Il figlio sedeva nel posto 162 e la coppia era popolarissima. Vicente aveva un orologio che schiacciando un bottone diceva l’ora: tutti tifosi del Valencia che sedevano accanto a lui gliela chiedevano continuamente mentre passavano i minuti della gara, lui schiacciava e mezza tribuna sapeva quanto mancava alla fine. “La scultura si convertirà in un simbolo che passa a rappresentare, per l’eternità, tutti coloro che hanno provato, provano e proveranno per sempre l’emozione che comporta tifare per il Valencia”. gds
  25. 23 points
    Ah beh... si è dimostrato un gran professionista in effetti. Problemi con Allegri o no, la mancanza di rispetto l ha avuta nei confronti di tifosi e compagni. Alla larga!
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.