Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Black&White1977

Pirlo: "Sono pronto a tornare in corsa. Preferisco perdere attaccando col mio calcio che pensare solo a difendermi e cercare di segnare un gol in contropiede"

Recommended Posts

Da noi ha perso giocando in difesa. Tutte queste parole al veleno mi fanno dispiacere, si è trovato al posto sbagliato nel momento sbagliato, forse non lo ha ancora realizzato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Milo Il Rampollo ha scritto:

Siamo salvi grazie al pareggio del Verona, taci per cortesia.

La goduria del gol di Faraoni e una incredibile ma bella finale di Coppa Italia ha infatti attutito il colpo di una stagione pessima ma veramente pessima!

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più che tatticamente ha da imparare tanto sotto il profilo della gestione mentale della squadra anche se, oggettivamente, con la pancia piena.

La sconfitta con la Fiorentina, per esempio, è figlia di una cattiva gestione della sentenza ASL Napoli.

Idem la sconfitta contro il Napoli o col Benevento quando, per un motivo o per l'altro la squadra era "scarica" dal punto di vista nervoso.

Viceversa non gli si può imputare nulla per punti persi a Crotone (post sosta nazionali e senza tanti assenti, espulsione di Chiesa) o a Benevento (Dybala e Ramsey che si divorano gol enormi e arbitraggio ancora da rivedere). 

Per quanto riguarda il sistema di gioco secondo me ci aveva visto giusto e sembra che Allegri stia proseguendo sulla stessa strada. E a me non dispiace quel 4-4-2 con uno degli esterni che si accentrava o il 4-2-3-1 di fine campionato.

Come atteggiamento tattico ha fatto meglio, paradossalmente, quando ha provato difesa bassa e contropiede.

Vedi partita di andata con la Lazio o in Coppa Italia con l'Inter.

Quando invece ha provato costruzione dal basso e aggressione alta abbiamo patito.

C'è da dire che ci sono colpe che vanno alla dirigenza: quanto vale, in termini di gap di punti, l'essere rimasti per tutti il campionato con Ronaldo/Morata?

L'assenza di Dybala (MVP con Sarri) è stata pesantissima. Pertanto, se ha delle colpe forse una di queste e non aver saputo imporsi a Gennaio quando una punta di scorta era essenziale, anche fosse stato uno Scamacca o uno Shomurodov (oddio, dirlo adesso che la Roma ha speso tutti quei soldi per lui).

Insomma, non è solo per colpe sue che ci sono mancati quei dieci punti che ci avrebbero dato un secondo posto in carrozza ed un possibile quarto di finale di CL che avrebbero reso la stagione sufficiente.

 

  • Mi Piace 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo, e se ce lo dicevi subito che preferisci perdere e attaccare che difenderti e vincere ci risparmiavamo entrambi un anno poco gradevole.

 

E comunque una dichiarazione come questa adesso e' di quelle da mandarti a ca-gare... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Miocuggino ha scritto:

io gli ho dato fiducia fino alla fine, ero sicuro saremmo arrivati 4 (oddio, fino a 4 giornate dalla fine ero sicuro, poi col *  .ghgh ).

gli avrei lasciato un anno in più.

 

però una cosa mi da fastidio a leggere ste cose, un arroganza mai vista.

va bene essere sicuri ma ha superato il limite della sicurezza da un pezzo.

tra l'altro ancora non ho capito quale sarebbe "il suo calcio".

Non so effettivamente ogni tanto mi fa pensare che la sua leadership in campo, al centro del campo sia dovuta a una sicurezza e un talento innato che magari da allenatore non sa trasmettere o non sa ancora come fare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me sembra che non hai imparato a proprio niente invece. Convinto delle tue idee (non si sa su che base) le hai portate avanti a testa bassa fino alla fine, nonostante i risultati disastrosi. Questo non significa imparare. 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, Antojuve66 ha scritto:

Più che tatticamente ha da imparare tanto sotto il profilo della gestione mentale della squadra anche se, oggettivamente, con la pancia piena.

La sconfitta con la Fiorentina, per esempio, è figlia di una cattiva gestione della sentenza ASL Napoli.

Idem la sconfitta contro il Napoli o col Benevento quando, per un motivo o per l'altro la squadra era "scarica" dal punto di vista nervoso.

Viceversa non gli si può imputare nulla per punti persi a Crotone (post sosta nazionali e senza tanti assenti, espulsione di Chiesa) o a Benevento (Dybala e Ramsey che si divorano gol enormi e arbitraggio ancora da rivedere). 

Per quanto riguarda il sistema di gioco secondo me ci aveva visto giusto e sembra che Allegri stia proseguendo sulla stessa strada. E a me non dispiace quel 4-4-2 con uno degli esterni che si accentrava o il 4-2-3-1 di fine campionato.

Come atteggiamento tattico ha fatto meglio, paradossalmente, quando ha provato difesa bassa e contropiede.

Vedi partita di andata con la Lazio o in Coppa Italia con l'Inter.

Quando invece ha provato costruzione dal basso e aggressione alta abbiamo patito.

C'è da dire che ci sono colpe che vanno alla dirigenza: quanto vale, in termini di gap di punti, l'essere rimasti per tutti il campionato con Ronaldo/Morata?

L'assenza di Dybala (MVP con Sarri) è stata pesantissima. Pertanto, se ha delle colpe forse una di queste e non aver saputo imporsi a Gennaio quando una punta di scorta era essenziale, anche fosse stato uno Scamacca o uno Shomurodov (oddio, dirlo adesso che la Roma ha speso tutti quei soldi per lui).

Insomma, non è solo per colpe sue che ci sono mancati quei dieci punti che ci avrebbero dato un secondo posto in carrozza ed un possibile quarto di finale di CL che avrebbero reso la stagione sufficiente.

 

Come sempre d accordo con te Anto .quoto

  • Grazie 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minutes ago, Miocuggino said:

io gli ho dato fiducia fino alla fine, ero sicuro saremmo arrivati 4 (oddio, fino a 4 giornate dalla fine ero sicuro, poi col *  .ghgh ).

gli avrei lasciato un anno in più.

 

però una cosa mi da fastidio a leggere ste cose, un arroganza mai vista.

va bene essere sicuri ma ha superato il limite della sicurezza da un pezzo.

tra l'altro ancora non ho capito quale sarebbe "il suo calcio".

Idem. Diciamo che alla fine ha mostrato quei limiti di gestione "mentale" con uno spogliatoio che persa la CL si è sciolto e lui che non lo ha tenuto.

Beh si queste dichiarazioni mi deludono un pò anche se so, per vie traverse, che non è uno freddo e distaccato come apparirebbe e che almeno da Febbraio aveva rotto con qualcuno (con Bernardeschi non si parlavano più) anche del suo staff (Tudor).

Ci sta umanamente anche una punta di delusione.

 

In ogni caso ritengo abbia limiti non di tipo "Tattico" ma di gestione "Mentale".

Il sistema di gioco che aveva trovato per la rosa che aveva era quello giusto con due centrali e due ali di cui una si accentrava davanti lasciando sopazio al terzino che scende.

Meno azzeccato l'aspetto tattico con aggressione alta e costruzione dal basso. Ma su questo ritengo che non abbia colpe assolute. E' oggettivamente difficile venire alla Juve a predicare un calcio palleggiato. Sia Sarri che Pirlo sono stati due esperimenti in questa direzione. Per me esperimento che andava fatto ma dando ai tecnici "materiale idoneo": tuttavia su questo si aprirebbe altra discussione. 

 

 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dice che gli allenatori devono adattarsi ma è esattamente quello che lui non ha fatto nemmeno per sbaglio. Lui si era incaponito con le sue idee e preferiva affondare con esse piuttosto che adeguarsi al materiale a disposizione. Un modo di pensare altamente controproducente e tipico di coloro che pensano di essere dei professoroni. Insomma, se prima si pensava fosse un incapace raccomandato, ora ne abbiamo la prova. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con Pirlo, pure a me piace il calcio prettamente offensivo, tuttavia non deve assolutamente escludere le veloci ripartenze, il sale del calcio. A sua difesa va detto che nel corso della sua gestione ha avuto a disposizione un centrocampo molto male assortito e privo di un autentico direttore d'orchestra; quale è stato lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, CurvaConi ha scritto:

Da noi ha perso giocando in difesa. Tutte queste parole al veleno mi fanno dispiacere, si è trovato al posto sbagliato nel momento sbagliato, forse non lo ha ancora realizzato.

Ha avuto l'opportunità della vita e si è buttato, probabilmente non aveva "calcolato" bene le problematiche della scorsa stagione tra mancata preparazione, impegni ogni tre giorni senza sosta ed assenza di pubblico che ogni tanto ti tira fuori qualcosa in più.

Le sue parole mi sanno tanto di presunzione, una persona di media intelligenza avrebbe capito (magari l'avrà anche capito ma a parole fa far trasparire l'opposto) che la minestra si fa con gli ingredienti che si hanno.. non hai sempre champagne e caviale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minutes ago, Marcoj said:

Non so effettivamente ogni tanto mi fa pensare che la sua leadership in campo, al centro del campo sia dovuta a una sicurezza e un talento innato che magari da allenatore non sa trasmettere o non sa ancora come fare...

In effetti. In campo parlava con i piedi e si facva capire benissimo. Da allenatore gli auguro di dimostrarlo perchè ha delle buone intuizioni. Deve lavorare su quei limiti su cose con le quali non si era mai misurato.

 

Io faccio sempre l'esempio di Juventus-Fiorentina e di una gara persa sul bus.

 

Arriva la notizia della sentenza che ci toglie i punti a tavolino col Napoli e dice che deve essere rigiocata. Improvvisamente ci troviamo con un -3 in classifica ad un'ora dalla partita. Sul bus non si parla d'altro. Monta la voglia di spaccare il mondo e riprendersi quei tre punti.

Se sei veramente lucido, scaltro e sai gestire mentalmente tu (ma anche i dirigenti che ti affiancano) non ti fai coinvolgere dalla situazione e poi fai una bel discorso ai ragazzi dicendogli che non si deve spaccare proprio un catzo, che la partita è difficile per via di Ribery e Vlahovic, che si deve stare attenti e la si può vincere anche per 1-0 con gol fortunoso.


Ecco quello che gli è mancato. Gli è mancato lì e gli è mancato in altre occasioni. Ed è là che esce fuori anche la "durezza" del tecnico. E su questo ha pecche strutturali. E su queste pecche dovrebbe lavorare.

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il gioco che aveva in mente Pirlo puoi farlo se hai Xavi e Iniesta che ti tengono palla mezz'ora e poi in mezzo secondo vedono quei 30 centimetri di spazio per fare il lancio giusto. 

Allegri ha un pregio enorme: è capace di giocare in funzione dei giocatori che ha.

Dopo di che, sempre affetto e riconoscenza per il Maestro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, Antojuve66 ha scritto:

Più che tatticamente ha da imparare tanto sotto il profilo della gestione mentale della squadra anche se, oggettivamente, con la pancia piena.

La sconfitta con la Fiorentina, per esempio, è figlia di una cattiva gestione della sentenza ASL Napoli.

Idem la sconfitta contro il Napoli o col Benevento quando, per un motivo o per l'altro la squadra era "scarica" dal punto di vista nervoso.

Viceversa non gli si può imputare nulla per punti persi a Crotone (post sosta nazionali e senza tanti assenti, espulsione di Chiesa) o a Benevento (Dybala e Ramsey che si divorano gol enormi e arbitraggio ancora da rivedere). 

Per quanto riguarda il sistema di gioco secondo me ci aveva visto giusto e sembra che Allegri stia proseguendo sulla stessa strada. E a me non dispiace quel 4-4-2 con uno degli esterni che si accentrava o il 4-2-3-1 di fine campionato.

Come atteggiamento tattico ha fatto meglio, paradossalmente, quando ha provato difesa bassa e contropiede.

Vedi partita di andata con la Lazio o in Coppa Italia con l'Inter.

Quando invece ha provato costruzione dal basso e aggressione alta abbiamo patito.

C'è da dire che ci sono colpe che vanno alla dirigenza: quanto vale, in termini di gap di punti, l'essere rimasti per tutti il campionato con Ronaldo/Morata?

L'assenza di Dybala (MVP con Sarri) è stata pesantissima. Pertanto, se ha delle colpe forse una di queste e non aver saputo imporsi a Gennaio quando una punta di scorta era essenziale, anche fosse stato uno Scamacca o uno Shomurodov (oddio, dirlo adesso che la Roma ha speso tutti quei soldi per lui).

Insomma, non è solo per colpe sue che ci sono mancati quei dieci punti che ci avrebbero dato un secondo posto in carrozza ed un possibile quarto di finale di CL che avrebbero reso la stagione sufficiente.

 

non è paradossale perché la squadra è più da folate ed imbucate che da manovra e palleggio, è una cosa evidente guardando le caratteristiche dei giocatori.. l'abbiamo capito tutti o quasi ad eccezione della persona che impostava la squadra.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minutes ago, DPmt82 said:

non è paradossale perché la squadra è più da folate ed imbucate che da manovra e palleggio, è una cosa evidente guardando le caratteristiche dei giocatori.. l'abbiamo capito tutti o quasi ad eccezione della persona che impostava la squadra.

 

Si, paradossalmente rispetto al suo ragionamento di comando del gioco, ma è vero quello che dici e la partita con la Lazio (andata) a me piacque molto perchè fu giocata proprio così.

 

PS Credo comunque che quel modo di giocare (e tante altre cose) fossero delle richieste implicite a muoversi in una certa direzione che era quella della ricerca di un calcio palleggiato. Su questo argomento ritengo che ci siano responsabilità societarie: se vuoi un calcio palleggiato fai una rosa per giocare quel calcio.

 

 

  • Mi Piace 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Er Ciopolpa ha scritto:

Esattamente l'opposto di ciò che va fatto alla Juve. L'ha dimostrato più volte (vedi Bentancur col porto)...

Bentancur è un bravo mediano o interno di centrocampo, da interdizione e scarico al compagno, oppure strappo palla al piede.. gli si chiedeva la giocata illuminante e la regia.. è chiaro che uno ce la mette tutta e si adatta pure però poi capitano quelle vaccate, purtroppo.

 

49 minuti fa, Miocuggino ha scritto:

io gli ho dato fiducia fino alla fine, ero sicuro saremmo arrivati 4 (oddio, fino a 4 giornate dalla fine ero sicuro, poi col *  .ghgh ).

gli avrei lasciato un anno in più.

 

però una cosa mi da fastidio a leggere ste cose, un arroganza mai vista.

va bene essere sicuri ma ha superato il limite della sicurezza da un pezzo.

tra l'altro ancora non ho capito quale sarebbe "il suo calcio".

anche dopo la delusione per l'andamento complessivo della stagione anche io gli avrei dato l'opportunità di avere una preparazione completa e la possibilità di fare qualcosa sul mercato, magari di accontentarlo su qualcosa. Se la società ci credeva l'anno scorso andava fatto proprio per giustificare il fatto di averlo buttato su una Ferrari subito dopo aver preso la patente, altrimenti mi viene da pensare che sia stato messo lì a fare il pupazzo.

Concordo sull'arroganza mostrata. La stagione gliel'hanno salvata parzialmente i giocatori con qualche giocata che su 6 partite gli hanno portato due trofei.

Lui parla ancora candidamente di affondare con le proprie idee.. secondo me deve andare un po' in giro a fare esperienze e prendere legnate nelle società minori, forse capirà che la minestra si fa con quel che si ha.. non si mangia solo champagne e caviale..

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cosa è mancato a Pirlo o meglio non ha saputo mettere in pratica, parimenti a quanto è successo ad Allegri 1 ed ora, salvo ripensamento e coming out continuativo, anche ad Allegri 2? E’ molto semplice, entrambi non hanno saputo o potuto leggere ed assimilare facendone buon uso, il contenuto dei miei 11 articoli che ho loro inviato nel settembre del 2015 e a dicembre del 2020, pubblicati a Coverciano su Il Notiziario del Settore Tecnico e su l’Allenatore dell’Aiac, in merito ai gol evitabili subiti dalla Juventus con loro in panchina, a causa della zona in difesa, in area con le sue rischiose applicazioni tattiche; dove ho consigliato e spiegato a fondo che per prevenire, scongiurati tali gol evitabili, l’unico rimedio è giocare con marcatura a uomo moderna, evoluta, aggiornata come da me proposta.

  • Grazie 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, dankos2 ha scritto:

Se continua a fare come da noi se ne toglierà la voglia di perdere attaccando con passaggetti laterali. 

però continuando così potrebbe avere un futuro nel rugby, forse.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.