Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

Oleg

Utenti
  • Content count

    2,112
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,873 Guru

About Oleg

  • Rank
    Farsopoli chiede vendetta!

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Provenienza
    Viterbo

Recent Profile Visitors

20,782 profile views
  1. Szczesny: 7. Portiere completo, maturato moltissimo. Non è un fenomeno storico del ruolo ma nel calcio di oggi in giro per l'Europa non ne vedo di molto meglio e la sua crescita lo pone nel novero dei certamente confermati. Un ottimo portiere, il polacco e tanto basta. Buffon: 7. Gigi è Gigi. La conferma di un portiere così anziano lasciava un pò perplessi ma quando è stato chiamato in causa Gigi ha risposto da par suo. Pinsoglio: SV. Il solito portafortuna. ........................... Danilo, 5,5. Classico brasiliano dal cuore leggero. Stringe poco sui crossatori che imperversano dal suo lato ma tutto sommato non è il peggiore. In fase di spinta fa il suo meglio anche se non è un crossatore nato. A volte pare poco applicato, come fosse "imborghesito" dal proprio eccesso di considerazione economica, il che lo spinge al di sotto della sufficienza. De Sciglio, 5. Perennemente infortunato, quando scende in campo non rende al meglio. Difensivamente pare molto ingenuo ed in fase di spinta non è poi questa grande spina nel fianco avversario. Non è da Juventus, ormai possiamo dirlo. De Ligt, 7,5. Ha iniziato piano piano, spesso mandato in panca da Mr Sarri, poi è cresciuto diventando il pilastro della nostra difesa. Gioca spesso d'anticipo ed ha la stazza giusta per dominare l'area. Non mancano poi gli inserimenti sui calci piazzati, dove fa valere fisico e stacco. Alla sua età è già un riferimento europeo e se consideriamo quale merce rara siano oggigiorno i difensori centrali tosti, credo proprio che la Juventus con questo olandese ci abbia visto giusto. Bonucci, 6. Siamo alle solite. E' un ottimo centrale dai piedi buoni se gioca nella difesa a 3, coperto ai suoi fianchi da colleghi che facciano le rocce. Nella difesa a 4 invece, in coppia centrale, si perde molto in vigore e concretezza difensiva, pur rimanendo un ottimo regista arretrato. Appare labile nel contenimento della pressione ma nettamente meglio in fase di rilancio. Non va spacciato per quel campionissimo che non è. Rugani, 5,5. Continua ad essere afflitto dalla solita inconsistenza fisica e agonistica. Quando sale la marea, lui puntualmente affonda. Manca ancora e sempre della necessaria "garra" difensiva. E' il momento di cederlo. Chiellini, SV. Il fisico non regge più ma Chiellini andrebbe clonato per come applica il ruolo di difensore vecchia maniera. Un maestro per tanti. Demiral, 7. Prima dell'infortunio era in rampa di lancio e stupiva ogni partita di più. Difensore grintoso, tenace, rapidissimo e capace. Vista l'età è davvero uno su cui puntare per il futuro. Per altro all'occorrenza sa giocare a sinistra. Alex Sandro, 6. Sfiancato dalla mancanza di un vice (che forse poteva essere De Sciglio dirottato a sinistra - come spesso gli accade - e che però visti gli infortuni a catena di Mattia non è mai stato possibile utilizzare) ha pagato dazio per stanchezza e logorio, commettendo anche qualche amnesia quà e là, pure se a parer mio il giocatore c'è e se stesse bene, magari bissato da un buon vice (Luca Pellegrini?) Sarebbe ancora l'uomo su cui puntare. ................................. Cuadrado, 7,5. Quest'anno più terzino fluidificante che ala (ruolo che invece a parer mio gli è più congeniale) ha reso a livelli ottimali soprattutto in fase di spinta. Ha tecnica sopraffina anche se deve limare qualche amnesia difensiva. In ogni caso quest'anno uno dei migliori per brillantezza e qualità del gioco. Bernardeschi, 5. E' stato detto tanto su di lui. Forse anche troppo, spacciandolo per quello che probabilmente non è mai stato. Al di là della dubbia collocazione tattica, quel che stupisce di Bernardeschi è la "stupidità calcistica" che lo porta a correre a vuoto e sbagliare l'idea stessa del da farsi. Quando deve scattare, resta fermo. Quando deve accorciare andando incontro alla palla, scatta in avanti. Quando la deve passare tenta l'azione personale e quando deve provare da solo per districare la matassa la passa e pure male. Da trequartista non un gol e forse si e no uno o due assist casuali; al tiro men che meno. Cosa è Bernardeschi? Alla fine Sarri riduce il tutto a: "è uno che corre e si sacrifica"...ah ecco, avevamo semplicemente il nuovo Padoin. Khedira, SV. Sempre infortunato. Ormai troppo logoro per poterci puntare ancora, pare se ne stia trattando la rescissione. E pensare che per far posto a lui è stato sbolognato ignominiosamente Emre Can. Bentancur, 7. Gli dò mezzo voto di meno perchè puntualmente, nel momento in cui pare debba esplodere al 100%, regredisce un pò nel tono delle sue prestazioni. Ma il giocatore, ancora giovane, resta ottimo e abbondante perchè corre, copre, riparte, ha buone doti di palleggio e pian piano sta migliorando anche in fase di inserimento al tiro, dove comunque ha ancora molto da crescere. Gioca mezzala di quantità ma sa fare il metodista e frangiflutti con discreta efficacia. E' uno dei pochi a rappresentare il futuro di questa Juventus assieme a De Ligt, Dybala e Demiral. Pjanic, 5,5. Giocatore sempre un pò sopravalutato, anche quest'anno ha continuato nella sua opera di nascondimento cominciata la scorsa stagione. Sempre molto orizzontale, maestro del passaggio arretrato o di quello laterale a non più di 2 metri di gittata, mai dotato di troppa corsa e puntualmente in apnea nei match di maggiore dispendio agonistico, ha ridotto al minimo le imbucate verticali, le aperture degne di un play vero e i suoi celebri tiri da fuori, punizioni comprese. Cederlo credo sia stato saggio. Rabiot, 5,5. Il giocatore è giovane, proveniva da 1 anno di sostanziale inattività e da un campionato molto diverso. Inoltre il francesino ha avuto anche un brutto infortunio muscolare che ne ha pregiudicato la crescita fisica ed agonistica, lasciandolo "al passo", quasi mai propenso all'inserimento ed al tiro ed indefinibile a livello tattico. Tuttavia Adrien ha dato prova di crescere proprio nella parte finale della stagione, quando le sue prestazioni sono divenute più consistenti, ha messo in mostra maggiore smalto e la sua tecnica di base si è potuta palesare meglio. Essendo arrivato a costo 0 e percependo un ingaggio monstre, c'è da temere che lo possano cedere per ottenere una succosa plusvalenza ma tutto sommato io proverei a confermarlo per sfruttarne la crescita nella prossima stagione. Matuidi, 6. Tecnicamente improponibile, è però uno dei pochissimi "polmoni" di questa Juventus molto al passo. Corsa continua a tutto campo, proficuo nella copertura e negli inserimenti, probabilmente l'anno prossimo, già stagionatello, finirà in panchina e sono convinto che ci sarà utile per far rifiatare comunque, di tanto in tanto, qualche centrocampista titolare. Ramsey, 5. Impalpabile. Proviene da un calcio proverbialmente molto diverso e i suoi infortuni cronici hanno contnuato a tormentarlo anche in Italia; tuttavia anche quando è sceso in campo non ha mai dato quell'impressione di slancio tecnico e agonistico che dava in Premier, dove pareva quasi un Nainggolan più tecnico e meno rude del belga. Impreciso, spesso spaesato col pallone tra i piedi, sembra non aver mai capito il da farsi che Sarri gli richiedeva. Tuttavia, preso a costo 0, percepisce un ingaggio abnorme che ne renderà difficile la cessione con conseguente plusvalenza. A mio avviso andrebbe ceduto qualora arrivasse una benchè minima offerta, perchè vista la sua fragilità c'è davvero il rischio che stagioni in casa Juventus con tutta la sua vaghezza, magari infortunandosi ancora e mettendosi dunque fuori mercato. Meglio una piccola plusavelnza con taglio di cotanto ingaggio che perseverare con un giocatore davvero troppo a rischio fisico e tattico come lui. ................................. Douglas Costa, 5. Tecnicamente parlando è forse uno dei giocatori più forti che abbia mai visto. Nel controllo palla stretto forse superiore persino a CR7. La sua velocità poi, unita a cotanta tecnica di base, lo rende impareggiabile ma...ragazzi miei, uno con la muscolatura così patologicamente dilaniata come la sua lo si è visto poche volte in giro. Non ha davvero senso metter dentro uno che gioca si e no 45 minuti ogni due mesi e le cui ricadute sono più croniche delle nevicate in alta quota invernale. Andrebbe ceduto, sia pure a malincuore...ma chi investirà mai su di un simile colabrodo? Dybala, 7,5. Resituito finalmente al ruolo di seconda punta, ad imperversare ai limiti dell'area, Dybala ha confermato il proprio talento assoluto. L'argentino è uno che fa la differenza, basta riguardarsi il gol contro l'Inter o in CL contro l'Atletico Madrid per capirlo. Dybala rappresenta il futuro di questa squadra ed è senza ombra di dubbio l'uomo su cui investire, come infatti la Juventus sta giustamente facendo. Fantasia, visione di gioco, tecnica sopraffina e gol. Che si vorrebbe di più? Higuain, 6. Una punta di tale livello messo in panchina fa anche un pò impressione ma non c'è dubbio che il pipita non abbia più la continuità di un tempo. E' ancora capace di giocate da punta mondiale, con la sua classica zampata in anticipo, la sua rasoiata e la capacità di vedere lo specchio della porta come pochi altri bomber al mondo ma serve maggiore continuità e un pò meno stasi, nascosto ad aspettare palla. Andrebbe forse ceduto ma visto cotanto ingaggio...chi lo acquisterà? Cristiano Ronaldo, 8. Di riffa o di raffa, dite quel che volete ma se la Juve vince e segna lo fa coi gol del fenomeno portoghese. E' anche un pò superfuo perdersi in parole per CR7 ma una cosa va detta: questa Juve, così come quella di Allegri, è troppo lenta e subisce dunque la pressione rivale, calando ritmo e propensione offensiva, così che Ronaldo riceve meno palloni di quanti ne dovrebbe ricevere uno come lui, che tira spesso in porta ed ha voglia di palloni da scagliare subito nello specchio con le sue proverbiali rasoiate. Con Dybala al fianco, non a caso, CR7 ne beneficia in termini di gol e occasioni create. ............................... All: Sarri, 5,5. Non è riuscito a valorizzare nè il gioco, nè (quasi) nessuno dei propri interpreti, il che non può che essere una nota di grande demerito per lui. La Juventus non ha mai espresso un gioco ideale ma soprattutto, fatta eccezione per un breve momento, non ha mai dato segnali di progresso che potessero giustificare una conferma del tecnico (che invece si dice rimarrà). Inoltre la fase difensiva di questa squadra, totalmente priva di filtro, è apparsa scarsa e superficiale come poche volte nell'utimo decennio. La sua Juventus sposta infatti il baricentro più in alto di quella allegriana ma oltre a non saper comunque sviluppare un gioco dinamico (non corre senza palla) paga dazio proprio nella fase difensiva, perdendo la sua consueta solidità. Troppi problemi per poter dire che Sarri ha fatto bene.
  2. Oleg

    Dejan Kulusevski: cosa aspettarsi da lui?

    Ha avuto un lungo momento di appannamento dopo la firma con la J. Dopodichè si è lentamente ripreso. Probabilmente anche questo periodo no ha fatto parte del periodo di crescita e svezzamento.
  3. Oleg

    Dejan Kulusevski: cosa aspettarsi da lui?

    Come caratteristiche a metà tra l'ala ed il (quasi) trequartista ricorda Bernardeschi ma speriamo che il rendimento sia decisamente migliore. In ogni caso con l'arrivo dello svedesino credo sia proficuo cedere proprio Bernardeschi.
  4. Buffon, 7. Salva due o tre volte la baracca, soprattutto nel finale. Sui rigori non ha colpe, non sono mai stati il suo forte. Cuadrado, 6. Veloce com'è impedisce le ripartenze veloci di Insigne & co e quando sale fa il suo. Esce esausto. De Ligt, 6. Compatto, solido, capace. Bonucci, 5,5. Annaspa un pochino ma nemmeno troppo. Segna il suo rigore. A.Sandro, 5,5. Dietro tiene botta ma in fase di salita è vacuo e negligente. Sbaglia i cross e non si inserisce bene sui cross opposti. Bentancur, 5,5. Nel primo tempo ci mette tempra e la giusta dose di presenza. Nel secondo cala paurosamente. Pjanic, 4,5. Un uomo senza un perchè. Non verticalizza mai, non ha corsa, non illumina. A che serve? Matuidi, 5. Diciamocelo, ha una sola grande qualità: la corsa. Se gli manca quella non ha senso come calciatore. D.Costa, 5. Qualche giocata fine a se stessa ma non tiene il passo dei suoi oppositori che gli mettono il freno e lo bloccano. Senza la sua velocità è disinnescato. Dybala, 5. Arretra a prender palla ma perde molto in concretezza ed in zona tiro non si vede mai. Infine sbaglia male il rigore della sequenza finale. C.Ronaldo. 5. Era in campo? Lento e sostanzialmente inutile. Quando Dybala gli serve una palla d'oro si mostra in tutta la sua precarietà agonistica. ....... Danilo, 5. Come un borghese prestato al calcio, entra per tirare in curva un rigore sciagurato. Altra pedina da cedere e alla svelta, minusvalenza permettendo. Bernardeschi, 5. Già solo per il fatto che uno fresco come una rosa entri per regalare un corner al 93' solo perchè si distrae - in una finale - andrebbe cacciato a pedate. Ramsey, 6. Entra pochi minuti e almeno segna il suo rigore. ....... Sarri, 4. La condizione è negativa per tutti ma almeno il Napoli scatta, attacca in (discreta) velocità mentre quelli della Juventus paiono sacchi di sabbia con gli scarpini. Lenti, orizzontali, mai pericolosi: un'oscenità di cui lui è il demiurgo. Altro trofeo andato; ora speriamo che ad andarsene sia lui. A fine anno, sciò.
  5. Ma falla finita. E' 1 anno che parli alla squadra e rimaniamo il liquame di sempre. Lenti, passivi, quasi mai verticali, tiriamo 1 volta in 90 minuti se va bene. Basta. Hai fallito. Vattene e tirati dietro una buona parte di quelle mezze figure che continui a proporre.
  6. Quando penso che siamo stati osceni come non mai, arriva la partita seguente a smentirmi, dimostrando che stiamo scavando nel fondo dell'oscenità. Poi mi chiedo...se la condizione è quella vista ieri, questi durante le settimane di preparazione che hanno fatto? Mangiato polenta e salsicce? Il Napoli quantomeno era più scattante. E poi abbiamo dei bolliti in campo che prima ne fai repulisti e meglio è: Pjanic è il solito zombie inutile, Danilo sembra un impiegato delle poste prestato al calcio, Bernardeschi è da pigliare a sprangate (uno che si deconcentra al 93' regalando il corner che ci stava costando la sconfitta puoi solo cinghiarlo), Khedira è morto da mesi, Rabiot è talmente lento che non gioca nemmeno fra i lenti (vedasi ieri), A. Sandro ha sbagliato ogni cross ed ogni proiezione offensiva sui cross opposti, Costa ieri parevo io nel giardino sotto casa, Matuidi ha una sola dote: la corsa. Se gli levi pure quella, un candelabro giocherebbe meglio di lui, Ieri poi pure C.Ronaldo era lo zero assoluto. E Sarri...vabbè...ci voleva lui per arrivare a farci perdere tutto. Abbiano pietà! Repulisti! A partire da Paratici e Sarri!
  7. Oleg

    Trentacinque anni fa, l’Heysel

    Morire per vedersi una * di fottuta partita di calcio. Roba davvero assurda. R.I.P.
  8. Szczesny, 6. Una bella parata in distensione. Cuadrado, 7. Genio e sregolatezza. Fa ammattire gli avversari, creando superiorità e vivacità. Bonucci, 7. Diligente e attento il giusto. Potrebbe metterci maggiore solidità. De Ligt, 7. Solido, compatto. Cresce sempre più e di testa va a concludere due volte da corner. A. Sandro, 6,5. A volte è preso in mezzo tra la salita dell'esterno destro e l'imbucata della mezzala ma in definitiva ci mette anima e corsa. Ramsey, 6,5. Mezzala è il suo ruolo. Parte senza troppo fulgore, poi segna e cresce. Bentancur, 6,5. Rintuzza le fonti di gioco nerazzurre, ci mette gamba e la grinta giusta. Non è un play vero ma al posto del camminatore Pjanic rende molto di più. Matuidi, 6. Tanta, tantissima corsa e qualche errore come di consueto. D. Costa, 5,5. Cincischia, evapora, si perde un pò. Higuain, 5,5. Qualche buona sponda non può bastare. Questo Higuain è decisamente in ribasso. C. Ronaldo, 6,5. Si abbassa a prender palla, risale, ci mette verve e manca il gol con due rasoiate finali. ....... Dybala, 7,5. Illumina tutto e fa un gol da cineteca. De Sciglio, 5. Appena entrato combina il patatrac. Non da Juventus. Bernardeschi, SV. ........ All: Sarri, 6,5. Rischia un a Juventus a vocazione nettamente offensiva ma per farlo azzecca anche la scelta di una mediana più tosta che palleggiatrice. Fuori Pjanic e Rabiot, dentro Ramsey e Bentancur da centrale: risultati vincenti.
  9. Szczesny, 6. Poche colpe o nessuna. Danilo, 5,5. Si dà da fare ma tende a perdersi. De Ligt, 6,5. Forse il più saldo del reparto ed è stoico nel giocare con la testa fasciata. Bonucci, 5. Leggerino. Fa il suo ma senza regalare peso e sui palloni aerei è sempre in difficoltà. A. Sandro, 5. Vacuo ed impreciso. Bentancur, 4,5. Nel primo tempo è inguardabile ; meglio nella ripresa, da play. Pjanic, 4. Mai una luce, mai un'apertura o una verticalizzazione degne di nota. Fuffa spacciata per campione. Rabiot, 4. Sbaglia tutto e lo fa con la consueta lentezza. Non uno ma due passi indietro rispetto al recente passato. Pessimo. Cuadrado, 4,5. Non salta mai il dirimpettaio che pure non pare un campione. Dybala, 5. Sbaglia molto, soprattutto al tiro. C. Ronaldo, 6. Ci mette un pizzico di verve ma è costretto a predicare nel nulla. Peccato. ........ Ramsey, 6,5. Da mezzala ci mette un pò di passo e di vivacità fino a quel momento assenti. Higuain, 4,5. Sembra un giocatore finito. Bernardeschi, 5,5. Un pò confuso ma minimamente presente. ........... All: Sarri, 4. Il peggio del peggio. Squadra totalmente senza intensità, passiva, senza garra, che difende come dilettanti e attacca con lentezza, tirando quasi mai. E' inutile prendersela coi giocatori che non capiscono: se la squadra non va la colpa è soprattutto del maestro, specie dopo una sconfitta grave ed inopinata come quella di ieri.
  10. Oleg

    Lione - Juventus 1-0, commenti post partita

    Rigetto totale. Squadra senza nulla. Alcuna intensità, nè palle. Niente. Quasi 0 tiri in porta e non è la prima volta. A parte il disastro Sarri, ormai conclamato ma davvero ci sono dei giocatori che tra ritmi da dopolavoristi e utilità prossima allo zero non hanno alcun senso. Penso a Rabiot ma anche e soprattutto al tanto acclamato Pjanic, uno che - per dirla come una bella battuta pizzicata sul web - sarebbe un campione solo nel rugby, dove la palla la puoi passare solo indietro o laterale. Uno che illumina passaggi di 1 metro e mezzo di gittata se va bene. Poi ieri pure Dyba male. Male, malissimo. E' ora, credo, di tirare qualche conclusione.
  11. Roberto Tancredi...da non confondersi col romanista Franco (che per altro ci fece da allenatore dei portieri nel biennio 2004-2006)...
  12. Non usciva mai. Aveva gravi carenze nei fondamentali
  13. E Zoff - Alessandrelli? Alessandrelli era un disastro totale
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.