Jump to content

Benvenuti su VecchiaSignora.com

Benvenuti su VecchiaSignora.com, il forum sulla Juventus più grande della rete. Per poter partecipare attivamente alla vita del forum è necessario registrarsi

MacJuve

Moderatori
  • Content count

    2,852
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

MacJuve last won the day on December 5 2014

MacJuve had the most liked content!

Community Reputation

5,130 Guru

About MacJuve

  • Rank
    "Giustizialista tout-court"
  • Birthday 06/25/1981

Informazioni

  • Squadra
    Juventus
  • Sesso
    Uomo
  • Biglietti
    Nessuno
  • Provenienza
    Hinterland Milanese

Contatti

  • Sito web
    http://

Recent Profile Visitors

15,207 profile views
  1. MacJuve

    Questa rosa, parliamone

    A bocce ferme e a freddo, per me come sempre la verità sta nel mezzo. Questa stagione, che si avvia al termine in modo piuttosto anonimo per non dire di peggio (del 1543345432 scudetto di fila, non abbiatene a male, ma a me non frega davvero un tubo), è andata così per una serie di cause, non necessariamente correlate una con l'altra. - la rosa: la nostra rosa per me è validissima, di prima qualità e tra le prime in Europa per interpreti singoli e per profondità, come già detto da altri. MA è innegabile che abbiamo alcuni equivoci che vanno risolti. Punto primo: il centrocampo non è all'altezza col resto della rosa. Gli unici elementi validi da cui ripartire (secondo me) sono Emre Can, Bentancur come prospettiva, e Pjanic, ma quest'ultimo se e solo se o gli si cambia di ruolo, oppure gli si costruisce attorno un centrocampo differente dall'attuale. Che sia a 2, a 3, a 4 o a 6 poco mi frega. Pjanic play basso con il centrocampo di oggi in pratica smista solo palloni in orizzontale nella nostra metà campo. Basta mettergli un giocatore francobollato alle caviglie, e il bosniaco viene annullato così come la circolazione pulita del pallone nella nostra metà campo. Matuidi e soprattutto Khedira meriteranno sempre rispetto e riconoscenza, ma per me nella Juve attuale due come loro non centrano nulla, ancora ancora il francese da noi potrebbe andar bene come riserva/gregario del centrocampo, uno che metti quando c'è da menar calci sulle caviglie e far legna. Da noi Blaise è titolare indiscusso e spesso e volentieri fa pure l'ala. Punto secondo: Dybala. Gli haters di Allegri diranno che la colpa qui è esclusivamente del mister, così come quelli di Dybala diranno che il giocatore alla fine si è rivelato essere una mezza cartuccia. Io dico che come sempre la verità sta nel mezzo: Allegri non ha trovato nessun modo valido per far coesistere Dybala con CR7, e dall'altro lato, Dybala di suo ha fatto ben poco per mettere in difficoltà Allegri su questo frangente, palesando (per me) dei limiti di personalità e di carattere che non so quanto possano quagliare con le ambizioni (presunte) di una Juventus che vorrebbe essere dominante in Europa. Certo non tutti possono avere il carisma, le palle e la leadership di CR7, però se uno è forte emerge e le sue qualità si notano, pur che giochi col contagocce o messo fuori ruolo (vedi Kean, che da noi fa la punta centrale, in nazionale fa l'ala ma ha sempre segnato con regolarità a prescindere). La situazione di Dybala va definita per bene ed una volta per tutte, a prescindere da quale sarà il nostro allenatore la prossima stagione. Punto terzo: la difesa. Premesso che ogni cosa che sto scrivendo rientra nel novero dei miei pareri personali: noi abbiamo bisogno di 2 centrali difensivi che sappiano DIFENDERE. Ad oggi la nostra rosa ha 5 centrali difensivi di cui solo 1 e mezzo sono in grado di difendere come si deve, e mi riferisco a Chiellini per l'1 ed a Rugani per il mezzo. Bonucci è incapace sia di difendere che di guidare la difesa (tranne che in una difesa a 3), Barzagli è finito e Caceres è un difensore polivalente che, seppur a me sia sempre piaciuto, dal punto di vista fisico non da nessuna garanzia, anzi. Chiellini per giunta, unico vero pilastro insostituibile della nostra difesa, va oramai per i 34 ed ha problemi muscolari cronici che si porta dietro da tempo. In pratica ad oggi gli unici due difensori sui quali si può fare un minimo di affidamento sono Chiellini per quanto riguarda la titolarità, e Rugani ma solo come riserva. Non capirò mai davvero la cessione di Benatia, così come continuo a non capire l'aver fatto di ogni nell'ultima sessione estiva di calciomercato, per riprendere Bonucci. Sì perché i presunti vantaggi che avremmo dovuto avere con lui in impostazione e costruzione di gioco bassa, se devo essere sincero, io in questa stagione ho faticato davvero molto a vederli. - gli infortuni: la faccio breve. Che sia colpa dei preparatori, degli allenamenti o delle caratteristiche fisiche e fisiologiche degli stessi calciatori, una situazione come quella di quest'anno non è più sostenibile e va posto rimedio. E non mi riferisco certo alla numerosità di infortuni e ricadute, sia chiaro, quanto al fatto di essere arrivati, per l'ennesima volta in n anni, nel momento clou della stagione con la squadra letteralmente decimata e falcidiata, con questo che deve stringere i denti, quell'altro che non ce la fa, quell'altro che gioca 30 minuti e poi gli viene una ricaduta, quell'altro ancora che gioca da 2 mesi coi problemi al ginocchio ... non esiste. Non esiste perché poi finisce che il dazio noi lo paghiamo sempre e comunque in Europa. La cosa è semplice: è colpa degli allenamenti? Si cambi l'allenatore. E' colpa della preparazione? Si cambino i preparatori e se l'allenatore non vuole si cambi anche l'allenatore. E' colpa dei giocatori? Si cambino i giocatori, si eviti di rinnovare contratti così tanto per riconoscenza o quantomeno si prendano riserve all'altezza. L'importante è che si faccia qualcosa in merito. - l'allenatore: quest'anno Allegri ne ha combinate peggio di Bertoldo, e lo dico io che sono tra i suoi più grandi sostenitori da sempre. Cercherò di essere breve anche qui, e mi limiterò agli aspetti esclusivamente tattici che competono per l'appunto, all'allenatore. Punto primo ed unico: è stato esasperato il concetto di equilibrio, mentre quello di identità di squadra è stato completamente stravolto. Evidentemente, per costituzione della rosa, noi AD OGGI non siamo una squadra che può essere EQUILIBRATA. C'è un evidente mismatch in eccesso del reparto offensivo rispetto agli altri due reparti, e su quello bisognava focalizzarsi, quello bisognava sfruttare, quello sarebbe dovuto essere il nostro punto di forza. Allegri invece ha cercato ad ogni costo di riequilibrare sempre e comunque la squadra bilanciando la fase offensiva con quella difensiva, spesso trascurando quella invece fondamentale della costruzione di gioco, facendo affidamento per quest'ultima sulla qualità dei singoli. E qui veniamo al secondo concetto, ovvero lo stravolgimento totale dell'identità di squadra. L'aver schierato 31 formazioni diverse su 31 gare di campionato è stato sì da un lato un vantaggio, in quanto gli avversari non avevano mai punti di riferimento fissi, e la squadra dal canto suo ha sviluppato la capacità di saper giocare in più modi differenti, spesso variando assetto anche all'interno della stessa partita. Ma il rovescio della medaglia di questa cosa è che non si è mai venuto a creare un vero e proprio concetto di IDENTITA' DI SQUADRA, un concetto di GRUPPO COMPATTO ED AFFIATATO. L'Ajax tra l'altro capita a fagiolo come esempio dei concetti che sto esprimendo: una squadra oltremodo squilibrata, offensiva fin anche alla strafottenza, ma con un preciso concetto di gruppo e di identità di squadra che porta avanti per filosofia infischiandosene degli altri tanto in patria quanto al di fuori dei confini. E che ha poco o nulla a che vedere con gli schemi offensivi e i movimenti ripetuti a memoria. Non si faccia l'errore di paragonare l'Ajax al Napoli di Sarri, tanto per fare un esempio, perché sono due squadre che non hanno nulla in comune. Il napoli del benzinaio era una buona squadra senza nessuna individualità di spicco che si basava esclusivamente sulla ripetizione degli stessi schemi e movimenti mandati a memoria nel tempo dai soliti 11-12 giocatori. Difatti era quanto di più facile da neutralizzare. In questo Ajax invece ogni giocatore che va in campo sa sempre cosa fare quando ha la palla tra i piedi, quando non ce l'ha, che movimenti fare, dove andare, dove mettersi, e i giocatori che sono in campo si scambiano continuamente di ruolo senza che nemmeno l'allenatore debba dare indicazioni, il tutto senza andare ad inficiare minimamente l'efficacia del gioco della squadra. Se li blocchi da una parte, in autonomia hanno già creato almeno un altro paio di soluzioni potenzialmente pericolose dall'altra. Ed in tutto questo corrono e pressano tutti come dei pazzi per 90 minuti, infischiandosene di chi si trovano di fronte o di quale sia il risultato. Ecco mi verrebbe da dire che l'Ajax di quest'anno sia la teorizzazione messa in pratica ai massimi livelli e con la massima efficienza del calcio che va predicando Allegri. Calcio al quale però la Juve di Allegri si è avvicinata in un'unica partita in tutta la stagione, ovvero Juventus - Manchester UTD, la partita che ha dato il là poi alla retromarcia/involuzione massiccia dal punto di vista mentale e del gioco, involuzione che, unitamente agli altri problemi di cui sopra, ci ha portato ad essere rullati malamente dai ragazzini dell'Ajax. Sarebbe interessante (secondo me) poter discorrere serenamente di ciò, al di là della delusione che tutti proviamo per l'eliminazione dalla CL, magari anche in un topic dedicato, ma è un'idea alla quale ho rinunciato in partenza perché tanto so già che diventerebbe l'ennesimo topic pieno zeppo di insulti ad Allegri ed alla società, quindi scrivo qui il mio pensiero e bon, chi vuole prendere spunto o discuterne senza trascendere nel flame lo può fare, gli altri si arrangino
  2. Io capisco il malumore, e sono il primo ad avere le balle girate per come è finita. Ma davvero qualcuno di voi si aspettava il presidente Agnelli andare davanti alle telecamere e dichiarare 'Adesso caccio seduta stante a pedate Allegri perché ci siamo fatti palleggiare in faccia da una squadra di ragazzini (cit.) mentre invece avremmo dovuto vincere in carrozza'?? Dai su, per favore ... A giugno si siederanno al tavolo e parleranno e prenderanno le dovute decisioni. Io dopo stasera nono sono così tanto convinto nemmeno che Allegri voglia restare, nonostante le sue dichiarazioni al termine della partita.
  3. Szczesny 6,5: para quello che può, ed in generale da sicurezza. Incolpevole, a mio modo di vedere, su entrambi i gol De Sciglio 6,5: a me non è dispiaciuto finché è rimasto in campo Rugani 5: vuole bissare la partita dell'andata ma la cosa gli riesce a metà. Nel secondo tempo è in perenne affanno (un po' come tutta la squadra del resto) ed in occasione del gol che decide la partita si fa letteralmente saltare in testa da De Ligt. Per carità, non usciamo certo dalla CL per colpa sua, però Chiellini è tutt'altra cosa Bonucci 6: bene nel primo tempo, va in bambola con tutto il resto della squadra nel secondo. In impostazione praticamente nullo, così come nella gara di andata Alex Sandro 6: uno dei migliori in generale, fino a quando, in concomitanza con Rugani, non si fa saltare in testa da De Ligt in occasione del gol del 1-2 Emre Can 7: migliore in campo, l'ultimo a mollare, nel secondo tempo l'unico che cerca di fare qualcosa per di dare la scossa alla squadra Pjanic 5: nel secondo tempo viene costantemente annullato dal gioco palla a terra dei lancieri Matuidi 5: corre, si sfianca, si danna, cerca di pressare e raddoppiare tutti quanti. Per lui vale la stessa cosa che ho detto per Rugani: non usciamo dalla CL per colpa sua, ma se Matuidi (il calciatore meno dotato tecnicamente in rosa) è costretto spesso e volentieri ad andare sull'ala per creare superiorità numerica e per costruire gioco offensivo, allora è evidente che qualcosa non va Bernardeschi 5: ci mette fisico e corsa, ma non ci mette testa. Sbaglia tutto ciò che può sbagliare. 2 passi indietro rispetto al ritorno con l'Atletico Dybala 6: finché è rimasto in campo, per carità, non ha giocato nemmeno male, anzi. Poi si è infortunato, così giusto perché a noi non si infortuna mai nessuno, specie in questo periodo ... Ronaldo 6,5: mezzo punto in più per il gol. A parte quello, non di certo una delle sue migliori prestazioni Kean 5: non mi è piaciuto per nulla. Entrato lui al posto di Dybala è sparita la Juve, davanti non abbiamo tenuto più un pallone e centrocampo ed i reparti si sono completamente disuniti. Il futuro comunque è suo, ma cerchi di limare certi atteggiamenti davvero alla Balotelli (e mi riferisco di quando ha fintato di scagliare il pallone addosso ad un giocatore dell'Ajax a gioco fermo) Cancelo 4: boh ... difensivamente peggiora partita dopo partita. Io capisco che certi terzini abbiano più predisposizione per la fase offensiva rispetto a quella offensiva. Ma commette di quelle nefandezze che sinceramente non reputo siano da giocatore di alti livelli quale è lui. Oggi evanescente anche in fase offensiva, se proprio vogliamo essere sinceri All Allegri 5: sulla partita non c'è molto da dire. Avrebbe potuto iniziare con Cancelo al posto di De Sciglio dall'inizio, ma visto come è entrato in campo il portoghese, probabilmente avremmo rischiato di trovarci già in svantaggio o in sofferenza nel primo tempo. Per il resto non può fare granché, l'Ajax ha giocato nettamente meglio e complessivamente meritato il passaggio del turno tra andata e ritorno. Siamo comunque anche stati parecchio sfortunati, perché dopo aver giocato un primo tempo nettamente meglio degli olandesi, prendiamo gol su un tiro svirgolato senza alcuna pretesa che viene deviato e finisce sulle gambe di Van de Beek, con Can che commette l'unico errore di tutta la sua partita, ovvero non sale in tempo e tiene in gioco i lancieri. Detto questo, alcune cose però non vanno per nulla. Per larghi tratti del secondo tempo la squadra, seppur in svantaggio, non accennava in nessun modo a un benché minimo pressing per cercare di togliere la palla agli olandesi. Se sei in svantaggio, devi segnare due gol per passare, hai poco tempo per farlo e LASCI il pallino del gioco in mano agli avversari, allora non stai facendo proprio nulla per cambiare l'inerzia della gara. Altra cosa che non è responsabilità diretta di Allegri ma del suo staff: gli infortuni. In quest'ultimo mese si sono rotti tutti. Costa, che era l'unico che ci avrebbe potuto garantire cambio di passo, si è ri-ri-ri-ri-rotto per l'ennesima volta in poco tempo, finendo addirittura in tribuna. Dybala è dovuto uscire al termine del primo tempo, Rugani non era al meglio, Mandzukic (che in questa partita sarebbe servito come il pane) è andato ko perché era un mese che giocava nonostante avesse un problema al ginocchio. E' evidente che ci sia qualcosa che non è funzionato nella preparazione, anche se bisogna sempre considerare che molti dei nostri giocatori sono portati ad infortuni e ricadute. In generale non so, davvero non so nemmeno cos'altro dire. Un'eliminazione che fa male, che brucia, e che mi fa maledire una volta di più la CL. Ma tanto so già che la prossima stagione sarò lì a guardarla dall'inizio con trepidazione, come sempre. Mi sia concessa una piccola critica: è stato messo il VAR in Champions, ma se poi il VAR viene usato alla pene di segugio, serve veramente a poco. Tra andata e ritorno ci mancano 2 rigori grandi quanto una casa, più altre svariate piccolezze che non sto ad elencare. Certo questa eliminatoria non è minimamente paragonabile al rigore del Bernabeu della passata edizione, ma se ci avessero dato il rigore all'andata (rigore sacrosanto) la partita sarebbe quantomeno andata ai supplementari. Sia chiaro, non passiamo più per meriti dell'Ajax e per demeriti nostri che per topiche arbitrali, però resta il fatto che le topiche arbitrali a nostro svantaggio, nei momenti cruciali della CL, non mancano mai, neppure col VAR. Della serie cornuti e mazziati ... Il Migliore: Emre Can
  4. Esattamente: difesa stretta, rapida e compatta, e ribaltamenti di fronte velocissimi ed improvvisi. Ma dobbiamo essere molto ma molto più lucidi e precisi tecnicamente rispetto all'andata. Dovremmo essere bravi a sfruttare il fattore campo, i tifosi allo stadio dovranno fare la loro parte.
  5. Un bel 75% realisticamente.
  6. D'accordo su tutta la linea. Qualcosa di più si poteva e si doveva tentare di farlo ugualmente, fatto sta che gli infortuni e tutto ciò che hai dettagliatamente riportato tu, in pratica ieri hanno di fatto inaridito la nostra fase di costruzione di gioco a centrocampo: trovandoci contro una formazione di sbarbatelli che correvano al doppio dei nostri, sicuramente abbiamo faticato più del previsto, creato meno di quello che si doveva e sprecato la maggior parte delle occasioni create a causa di imprecisioni ed errori tecnici e di misura. Sicuramente ieri non è stata la miglior Juventus della stagione, per contro invece credo che i lancieri abbiano giocato una delle loro migliori partite in assoluto, tanto in fase offensiva che difensiva che a livello di costruzione di gioco. Ed è proprio considerando tutto questo che il fatto di aver preso il gol del pareggio solo a causa di una cappella macroscopica di uno dei nostri, mi lascia comunque fiducioso in vista del ritorno. Con un po' più di fortuna (palo di Costa) o un po' più di attenzione del direttore di gara (rigore macroscopico non assegnato, nemmeno tramite silent-check) oggi staremo parlando di una vittoria pesantissima in trasferta e di una squadra (la nostra) con un piede e mezzo in semifinale. Mio semplice parere, sia chiaro.
  7. L'ho scritto anche nel topic delle pagelle. Fosse stato per me, Rugani l'avrei ceduto non ieri ma ieri l'altro addirittura. E difatti ho fatto mea culpa, e lo ribadisco ancora oggi. Rugani ieri ha fatto un partitone, dei due centrali quello che ha faticato e che ha dimostrato insicurezza e tanta imprecisione nella costruzione del gioco da dietro, è stato Bonucci, casomai. Dire che ieri Rugani abbia giocato una partita normale o, peggio ancora, poco più che discreta, secondo me equivale ad essere in malafede.
  8. Ti sei dimenticato una punizione sul lato sinistro fuori dalla loro area (a nostro favore ovviamente) nel primo tempo, più ALMENO un paio di calci d'angolo che tutta la cricca arbitrale si è completamente fumata. Strano comunque che non abbia ancora letto nessuno sostenere che l'arbitro di ieri sera, in quanto spagnolo, sia stato mandato dall'UEFA per cercare di non far passare la Juventus, in modo da favorire spudoratamente il Barcellona in ottica di un eventuale finalissima
  9. Ci siamo abbassati troppo perché mancava Emre Can. Di conseguenza Pjanic in pratica era impossibilitato a ragionare, in quanto non appena gli arrivava il pallone tra i piedi era circondato da sbarbatelli che correvano il doppio di lui. E' per quello che ci siamo abbassati. Nel primo tempo, se notate, spesso e volentieri per creare gioco offensivo il centrocampo veniva sistematicamente saltato con lanci da dietro (che poi finivano tutti puntualmente o in rimessa dal fondo, o tra i piedi dei difensori avversari ). Nel secondo tempo abbiamo cercato di palleggiare leggermente di più, grazie anche alla crescita alla distanza di Bentancur, ma l'Ajax era fin troppo galvanizzato dall'aver pareggiato praticamente subito dopo il fischio di inizio (grazie ad una cappella sesquipediale di Cancelo ) e c'è stato da stringere i denti e battagliare. Con Emre Can e Chiellini in campo non avemmo fatto così fatica, e anzi, sono sicuro che saremmo tornati a casa con la vittoria in tasca.
  10. MacJuve

    Ajax - Juventus 1-1, commenti post partita

    Un po' di considerazioni sparse dopo aver letto (e nascosto) una carrellata di deliri da neuro. Così come è stato fondamentale il recupero di CR7, il forfait a breve distanza uno dall'altro di Chiellini ed Emre Can sono state due tegole che rischiavamo di pagare caro. Riguardo a Giorgio, poiché della coppia titolare di centrali è l'unico che sa difendere e marcare. Riguardo ad Emre Can, perché contro una squadra che correva a ritmi indiavolati come i lancieri, avrebbe dato man forte sia alla difesa che al centrocampo, liberando soprattutto Pjanic dalla pressione e consentendogli maggior lucidità e libertà in fase di impostazione di gioco (cosa che stasera ci è mancata). Fortunatamente per noi, CR7 ha recuperato ed ha timbrato puntuale il cartellino (bomber disumano in CL), Rugani ha difeso egregiamente per lui e per Bonucci (che in compenso ha sbagliato praticamente tutti i lanci lunghi ed ha difettato anche in fase di impostazione da dietro, probabilmente proprio perché non c'era Chiellini in coppia con lui) ed era tutt'altro che scontato, ed al mismatch a centrocampo abbiamo sopperito cercando di scavalcarlo (nel primo tempo) e con la crescita alla distanza di Bentancur nel secondo. Detto questo, il loro gol nasce da una cappella mostruosa in fase difensiva di Cancelo. Diversamente avrebbero continuato a correre come delle trottole, a tirare ed a farci il solletico (non ricordo una sola parata "difficile", tuffo plastico per i fotografi a parte, fatta da Szczesny). Noi invece abbiamo preso un palo secco sul finale con Douglas Costa, e c'è almeno un rigore NETTO su Bentancur non rilevato tanto dall'arbitro quanto dal VAR (così come non ci sono stati assegnati almeno un paio di corner a nostro favore). Ergo, la squadra che è andata più vicina alla vittoria delle due, siamo stati noi, e anche questo è un dato di fatto. Come ha già sottolineato qualcuno, noi siamo una delle squadre con l'età media più alta in europa, e per contro l'Ajax è forse la squadra con l'età media più bassa in assoluto, sicuramente tra quelle rimaste in gara. Pensare di competere con degli sbarbatelli sul piano del fiato e della corsa sarebbe stato veramente da folli. Per di più senza due giocatori cardine di quest'ultimo periodo - ovvero Chiellini e Can - che tra l'altro portano proprio corsa, dinamismo e fiato alla squadra. Venendo alle note negative: Mandzukic su tutti. Impresentabile a dir poco, e secondo me sia da un punto di vista fisico che da un punto di vista mentale. Credo stia pagando adesso il tour de force dei mondiali, e lo stesso si può dire di Matuidi (che tra l'altro per caratteristiche si spreme come un ossesso in ogni partita che gioca), che è sempre apparso poco lucido e reattivo ed ha pure finito per infortunarsi nel secondo tempo. Cancelo, per quanto è forte in fase offensiva, ha dei grossi, grossissimi problemi, soprattutto di concentrazione in fase difensiva. Non ammetterlo sarebbe ipocrisia pura. Berna pecca ancora parecchio nella scelta dell'ultimo passaggio (suo più grande difetto), e su Dybala non so più che dire sinceramente. Benissimo invece aver recuperato Douglas Costa, che ha rischiato davvero di spaccare la partita (dannato palo). In sostanza, torniamo a casa con un buon 1-1, che ci pone in condizione di vantaggio in ottica del ritorno a Torino, ma anche col rammarico di non aver centrato la vittoria in trasferta veramente per un soffio. Quelli che hanno visto una Juve presa a pallate, dominata e piallata tatticamente e tecnicamente, e che non ha perso 18-1 solo per intercessione divina, o hanno visto la partita da dietro il televisore oppure devono aver sbagliato canale. Loro hanno corso di più e giocato sicuramente meglio. Noi abbiamo "rischiato" di vincere la partita con una formazione che aveva comunque delle defezioni dell'ultimo minuto piuttosto importanti. Questo è il riassunto della gara, né più, né meno. Ora turnover selvaggio contro la SPAL tranne che per Douglas Costa, che deve mettere minuti nelle gambe, e speriamo di recuperare sia Chiellini che Emre Can per il ritorno. Se così fosse, credo che passeremo il turno senza troppi patemi. Diversamente il ritorno sarà un'altra partita sulla falsariga di stasera, dove spesso ci sarà da soffrire, da stringere i denti e da far ricorso ad esperienza, mestiere e furbizia. In tal caso dobbiamo esser bravi noi a far valere il fattore campo, visto che giocheremo in casa nel nostro stadio.
  11. Szczesny 6,5: da sicurezza e fa buona guardia alla porta, anche se sul gol parte con una frazione di secondo di ritardo Cancelo 6: sono in difficoltà nel dare il voto a Joao ... sarebbe da 8 se consideriamo la fase offensiva, e sarebbe da 4 se invece consideriamo quella difensiva, dove in pratica una sua cappella gigantesca ci costa il gol del pareggio. Facciamo la media e via Bonucci 5,5: avrà fatto una decina di lanci lunghi in tutta la partita, regalando 9 volte palla agli avversari Rugani 7: ero uno di quelli che NON aveva fiducia in Daniele. Devo fare mea culpa e lo faccio ben volentieri Alex Sandro 6,5: a me personalmente è piaciuto, ha fatto una buona partita tanto in fase difensiva quanto in fase offensiva Bentancur 7: grandissima partita di Bentancur. Parte leggermente in sordina e cresce a dismisura col passare dei minuti Pjanic 5: male. O meglio, benissimo in fase difensiva, praticamente ingabbiato in quella offensiva e di costruzione di gioco. Paga secondo me l'assenza ed il mancato apporto in termini di dinamismo di Emre Can, che gli avrebbe permesso sicuramente di avere più libertà in fase di impostazione Matuidi 5,5: soffre tremendamente il gioco palla a terra dei lancieri, corre e pressa ma spesso lo fa a vuoto e viene facilmente eluso Bernardeschi 6: come spesso gli accade, fa tutto bene tranne l'ultimo passaggio Mandzukic 4: fantasma. Fuori dalla partita sia fisicamente ma soprattutto mentalmente Ronaldo 7: sovrumano. Il suo gol non era nemmeno quotato. Per il resto predica un po' nel deserto, specie nel primo tempo con un Mandzukic totalmente assente dalla gara Douglas Costa 7: era già venduto secondo alcuni. Entra dopo non so quanti mesi di stop appositamente per spaccare la partita, e solo il palo (e qualche errore di rifinitura di troppo) glielo impediscono Dybala s.v. Khedira s.v. All Allegri 6,5: una nota negativa ed una parecchio positiva: la prima, aver schierato Mandzukic titolare. La seconda, aver messo dentro tutta l'artiglieria pesante a partire dai primi minuti del secondo tempo, facendo un cambio offensivo via l'altro, per cercare di vincere la partita senza fare calcoli. L'andata e soprattutto il ritorno contro l'Atletico pare abbiano davvero lasciato il segno in Max. L'Ajax ci ha fatto ballare, questo è fuori discussione, ma noi eravamo senza Chiellini e soprattutto senza Emre Can, che è stato il giocatore che più ci è mancato questa sera. Nonostante ciò, se andiamo a vedere la pericolosità delle occasioni, siamo andati più vicini noi a fare il secondo gol (palo di Douglas Costa) che l'Ajax. Il Migliore: Rugani
  12. Personalmente, a 40 bombe lo prenderei di corsa, a patto che sia l'ulteriore pedina per il nostro centrocampo, e non il sostituto di un Pjanic venduto a cani e porci. Apro e chiudo una parentesi infine: a centrocampo abbiamo avuto, nel corso di questi ultimi anni, delle cariatidi e dei gregariacci che mi viene l'orticaria al solo ripensarci. Schifare Rakitic, seppur 31 enne, come se fosse l'ennesimo Sturaro o il Rincon di turno, ecco, mi sembra un tantino azzardato Pjanic, Rakitic, Ramsey, Emre Can, Bentancur, Matuidi. No, buttiamolo via come centrocampo eh
  13. Mi puoi spiegare brevemente i due suddetti contesti tattici precisi? Perché io sinceramente non li ho notati. Il Barcellona di Guardiola era una squadra fatta interamente da palleggiatori, con Messi come riferimento centrale. Il Real di Zidane era una rosa mostruosa, con una fase difensiva micidiale quando contava, dove dopo 9 anni tutti giocavano in funzione dei movimenti di CR7 che catalizzava completamente il gioco offensivo. Ovvio che non giocassero a caso, ma nemmeno la juve gioca a caso se è per quello. Qualsiasi allenatore è in grado di dare un contesto tattico ad una squadra. Il fatto è che nei top team il valore dei singoli incide in maniera doppia su qualsiasi tipologia di contesto tattico: è per questo che a certi livelli l'allenatore deve essere più che altro un gestore. Il contesto tattico preciso, definito, ripetitivo e fatto di schemi analitici è perfetto per le squadre di metà classifica, o per tutte quelle squadre povere di top-player, che in questo modo riescono talvolta ad andare in over-performing (napoli di sarri o atalanta di gasperini, per restare in italia). La Juve di questa stagione, quella vista fino a Juventus - Manchester UTD, e quella da Juventus-Atletico ad oggi, gioca un buon calcio, offensivo, propositivo, sicuramente migliore di quello espresso nella precedente stagione, e mi pare che in molti concordano su questo: anche in questi frangenti stavamo giocavamo a caso, senza schemi, senza una logica, senza un contesto tattico? Stiamo parlando sempre dello stesso allenatore e degli stessi giocatori eh. La Juve vista da gennaio a marzo raramente ha espresso un buon calcio, anche quello è fuori dubbio: da lì a dire che giochiamo a caso però, ce ne passa.
  14. Beh ma quello è un po' la caratteristica principale dei top-team. Ci sono forse top-team che vincono esclusivamente per motivi tattici? Io non credo proprio: neppure il Barca del tiki-taka esasperato di Guardiola vinceva per motivi tattici. Anzi, quella squadra forse è stata la massima espressione dell'avere le eccellenze dei giocatori nei vari ruoli nevralgici della squadra.
×

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.